• Google+
  • Commenta
1 luglio 2014

UPO presenta il progetto Creso coordinato da UPO, Unito e Polito

Progetto Creso a Upo
Progetto Creso a Upo

Progetto Creso a Upo

Convegno UPO: Ordini regolari e società civile in Piemonte: presentato il progetto Creso coordinato da UPO, Unito e Polito

Un convegno su ordini religiosi e società civile in Piemonte tra XVI e XIXI secolo: se ne parla all’UPO

A Torino si presentano i risultati del progetto CRESO, condotto dall’Università degli Studi del Piemonete Orientale “Amedeo Avogadro”-Vercelli, Università di Torino e Politecnico.

Si terrà a Torino dal 3 al 5 Luglio 2014 il convegno dal titolo “Ordini regolari e società civile in Piemonte fra XVI e XIX secolo” che sarà l’occasione per presentare gli esiti della ricerca condotta, tra il 2009 e il 2014, da UPO, Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino nell’ambito del progetto “CRESO – Religious orders and civil society in Piedmont, 1560-1860”.

Il convegno, che per l’UPO è coordinato dai professori Angelo Torre, Gelsomina Spione e Patrizia Zambrano, sarà articolato in quattro sessioni: “Le fonti per lo studio degli ordini regolari”; “Lo scambio di risorse materiali e simboliche”; “Il patrimonio dei regolari nella storia del territorio e della città”; “Gli ordini religiosi e il loro patrimonio. Riorganizzazione, memoria storica e ricerca”.

«Di particolare attualità – sottolinea Patrizia Zambrano dell’UPO – sarà la giornata di sabato 5 Luglio, nella quale sarà affrontato il tema della gestione del patrimonio degli Ordini religiosi, che sta attraversando una fase di profonda trasformazione e riorganizzazione. Ormai da qualche decennio è infatti in atto l’accorpamento delle province storiche degli Ordini che porta alla conseguente chiusura di parte dei conventi e al trasferimento degli archivi e delle biblioteche. Di fatto tale repentino rischia di modificare e alterare la geografia storica e artistica dei territori coinvolti senza che rimanga alcuna traccia dei precedenti assetti del patrimonio».

La giornata all’UPO sarà aperta da una relazione introduttiva di Giovanni Romano, Professore Emerito dell’Università di Torino, cui seguirà la prima sessione di interventi, nella quale rappresentanti degli Ordini religiosi e della tutela porteranno le loro testimonianze, ovvero esperienze di lavoro già messe in atto a livello nazionale e locale.

Nella seconda metà della mattinata è organizzato un tavolo di discussione che intende essere luogo e momento di confronto tra gli Ordini e i rappresentanti dei soggetti istituzionali – Stato, Regioni, Comuni, Diocesi, Università – che, a titolo delle loro specifiche competenze, sono stati invitati partecipare.

La giornata di studio intende perciò essere una prima occasione per fare il punto sui processi in atto e al tempo stesso, in modo concreto ed operativo, per prefigurare azioni comuni e positive volte alla migliore conoscenza del patrimonio degli Ordini religiosi.

Il convegno si aprirà giovedì 3 luglio alle ore 14:30 presso il Politecnico di Torino (Castello del Valentino, aula 10V), che ospiterà anche la seconda giornata di venerdì 4, a partire dalle ore 9:00 alle ore; la giornata di sabato 5, invece, sarà ospitata dalla sede torinese dell’Archivio di Stato ( Piazzetta Mollino 1, Sala conferenze), a partire dalle ore 9:30.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy