• Google+
  • Commenta
26 luglio 2014

Proroga 770-2014 ordinario e semplificato: proroga 770 al 19 Settembre

Enrico Zanetti

La proroga 770 si farà. Confermato lo slittamento a Settembre: nuova scadenza aggiornata al 19 Settembre 2014

Accolta la richiesta di proroga 770 anno 2014 avanzata, ad una voce, da consulenti del lavoro, commercialisti ed istituti bancari che nelle ultime settimane avevano lamentato la difficoltà di far fronte all’adempimento entro la scadenza naturale precedentemente indicata, ossia il 31 Luglio 2014.

Attesa a breve la circolare dell’Agenzia delle Entrate sulla proroga 770 anno 2014. Dopo question time e interrogazione alla Camera, si infittiscono gli incontri tra AE e rappresentanti di categoria per limare gli ultimi dettagli. Riuscito il tentativo di conciliazione per la proroga 770 anno 2014, il Governo si prepara a mettere mano al sospirato decreto attuativo ufficiale.

Motivi della proroga 770 a settembre 2014

Perché questa dilazione temporale rispetto al termine del 31 Luglio? La risposta è da ricercarsi nell’ormai abituale ingorgo di scadenze tributarie (troppo ravvicinate nel tempo) che, ancora una volta, ha imposto un calendario più flessibile e rispettoso delle esigenze di AE, professionisti e contribuenti. Concessa la proroga 770 per l’anno 2014, la nuova scadenza dovrebbe essere fissata per il 19 Settembre 2014 (mancherebbe solo l’ufficialità). Questa l’auspicata “via di mezzo” tra la richiesta dei professionisti di settore, che spingevano per il 30 settembre (soluzione che rimane tuttavia possibile), e le valutazioni dell’Amministrazione fiscale

“Credo di poter dire che la proroga 770 ci sarà”, ha scritto ieri sera Enrico Zanetti, sottosegretario all’Economia sulla sua pagina Facebook. Ma con una precisazione: Non è detto che sia fino al 30 settembre come gli anni scorsi, ma essere passati a discutere dal «se» al «quanto» prorogare mi pare un bel passo avanti, nel segno di quella ricerca di conciliazione delle opposte quanto legittime e motivate esigenze, evidenziate sia dall’amministrazione finanziaria che dagli intermediari fiscali, cui avevo fatto riferimento già mercoledì nella mia risposta all’interrogazione presentata dal Gruppo di Scelta Civica in Commissione Finanze della Camera”.

Si conclude positivamente il pressing di associazioni di commercialisti, tributaristi, consulenti del lavoro, intermediari finanziari, società di gestione del risparmio che da giorni spingevano per la proroga della scadenza per la presentazione del modello 770 semplificato ed ordinario in programma il prossimo 31 luglio.

Premiate ragioni professionisti per la proroga 770 anno 2014

Già il 4 luglio scorso il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, nella persona del Presidente Marina Calderone, aveva sollecitato lo spostamento della scadenza del modello 770/2014, oggettivamente difficile da rispettare, considerate le proroghe decise dal MEF che hanno, di fatto, differito al 20 Agosto gran parte delle date utili a regolarizzare la propria situazione tributaria.

Fermo sulla proroga 770 anche il parere di Giuseppe Diretto, presidente dell’UNAGRACO (Unione nazionale commercialisti ed esperti contabili), che solo qualche giorno fa aveva richiamato l’attenzione sui disagi connessi all’ennesima, affannosa rincorsa tributaria: “L’elaborazione dei modelli 770 determina un carico di lavoro a cui gli studi devono dedicare il giusto tempo che, ormai, difficilmente si riesce a ricavare alla luce dei numerosi impegni ai quali siamo sottoposti ogni anno in questo periodo. Non è più possibile, dunque, determinare la giusta sequenza ed esecuzione delle priorità”.

Richiesta di proroga 770 anno 2014 che aveva subito incassato la solidarietà dell’ANC, Associazione Nazionale Commercialisti, che in una lettera al direttore dell’Agenzia delle Entrate, insieme all’opportunità di una proroga della scadenza dell’invio telematico del modello 770, aveva rilanciato la necessità di discutere più accuratamente (soprattutto in termini di sostenibilità) “di riforma, di riorganizzazione e riassetto del sistema e del calendario fiscale del Paese”.

Proroga 770 anno 2014: modello semplificato ed ordinario

Un atto dovuto da parte dell’Amministrazione Finanziaria, visto l’ingorgo creato dalla proroga non richiesta delle scadenze fiscali. Questo il fil rouge che ha innervato la protesta di centinaia di addetti ai lavori.
Troppo fitta la pioggia di richieste di proroga 770 (e segnalazioni di disagio) fatte pervenire all’Agenzia delle Entrate da intermediari (banche e società di gestione del risparmio) ed associazioni di categoria per ottenere un allineamento del termine a quello di deposito degli altri modelli dichiarativi, quello del 30 Settembre 2014. A motivare la richiesta di proroga 770, il ritardo nella consegna dei software da parte delle Software House (Gerico), l’impasse conseguente all’accavallamento di Imu-Tasi, nonché il grande rebus relativo al versamento (eseguito dagli intermediari a dicembre 2013) del discusso acconto sull’imposta sostitutiva sul risparmio amministrato, ex articolo 2, comma 5 del Dl 133/2013.

Come indicare l’acconto nel Modello 770 semplificato ed ordinario

Questa la perplessità più rovente fatta registrare dagli addetti ai lavori, che avendo pagato il suddetto acconto lo scorso dicembre, lamentano ora la prolungata carenza di istruzioni adeguate in merito allo scomputo delle somme già versate dalle imposte relative agli ultimi due mesi del 2013 utilizzando il nuovo codice di versamento 1140. Acconto discusso, ricordiamolo, giacché scomputabile solo dai versamenti della stessa imposta a decorrere dal primo gennaio dell’anno successivo.

770 semplificato ed ordinario 2014: cosa sono e chi paga

Dopo il sì alla proroga 770, sarà bene quindi tornare alle istruzioni per la corretta compilazione della dichiarazione 770 semplificato e ordinatio 2014. Sulla base dei dati da comunicare e dei quadri da compilare, la dichiarazione si compone di due modelli distinti:

  • Modello 770 Semplificato 2014: utilizzato dai sostituti d’imposta, incluse le amministrazioni statali, per comunicare i dati fiscali dei contribuenti, relativi alle ritenute operate nell’anno solare precedente. Contiene i dati relativi alle certificazioni rilasciate ai contribuenti (redditi di lavoro dipendente, equiparati e assimilati), alle indennità di fine rapporto, ai redditi di lavoro autonomo, alle prestazioni in forma di capitale erogate da fondi pensione e alle provvigioni.
  • Modello 770 Ordinario 2014: sono tenuti a compilare e presentare questo modulo sempre i sostituti d’imposta, gli intermediari e altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti. I suddetti devono comunicare i dati relativi alle trattenute operate su dividendi, proventi di partecipazione, redditi di capitale, operazioni di natura finanziaria ed indennità di esproprio. Contestualmente, vanno inseriti anche i dati relativi ai versamenti effettuati, allele compensazioni operate e ai crediti di imposta utilizzati.

A seconda dei dati da trasmettere, un soggetto può presentare uno solo o entrambi i modelli, che vanno inviati per via telematica direttamente o tramite un intermediario abilitato (professionisti, associazioni di categoria, CAF).

Per chi opta per l’invio diretto, l’Agenzia delle Entrate informa che occorre utilizzare il Servizio Fisconline, se la dichiarazione da effettuare riguarda un numero non superiore a 20 di soggetti, o il Servizio Entratel per i soggetti superiori a 20.

Sono tenuti a consegnare il Modello 770:

  • Scadenza 770 per le società di capitali (società per azioni, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata, cooperative e di mutua assicurazione) residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per gli enti commerciali equiparati alle società di capitali residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per gli enti non commerciali residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per le associazioni non riconosciute, i consorzi, le aziende speciali istituite ai sensi degli artt. 22 e 23 della L. 8 giugno 1990, n. 142, e le altre organizzazioni non appartenenti ad altri soggetti;
  • Scadenza 770 per le società e gli enti di ogni tipo, con o senza personalità giuridica, non residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per i Trust;
  • Scadenza 770 per i condomìni;
  • Scadenza 770 per le società di persone (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice) residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per le società di armamento residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per le società di fatto o irregolari residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per le società o le associazioni senza personalità giuridica costituite fra persone fisiche per l’esercizio in forma associata di arti e professioni residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per le aziende coniugali, se l’attività è esercitata in società fra coniugi residenti nel territorio dello Stato;
  • Scadenza 770 per i gruppi europei d’interesse economico (GEIE);
  • Scadenza 770 per le persone fisiche che esercitano imprese commerciali o imprese agricole;
  • Scadenza 770 per le persone fisiche che esercitano arti e professioni;
  • Scadenza 770 per le amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo, le quali operano le ritenute ai sensi dell’art. 29 del D.P.R. n. 600/73;
  • Scadenza 770 per i curatori fallimentari, i commissari liquidatori, gli eredi che non proseguono l’attività del sostituto d’imposta estinto.

Proroga 770 e nuova scadenza al 19 Settembre 2014

Entro quando pagare il modello 770-2014? Qual’è la data della proroga 770 anno 2014? Entrambi i modelli 770 (Semplificato ed Ordinario), come si apprende in queste ore, dovranno essere trasmessi online entro il prossimo mese di Settembre.

Per l’esattezza, infatti, il Governo ha aperto alla proroga 770, ma rimane l’incertezza sul termine ufficiale per la presentazione del modello 770/2014: probabilmente che la nuova scadenza venga fissata il 19 Settembre. Di fatto mancherebbe solo l’ufficialità.

Come compilare il modello 770 semplificato ed ordinario 2014

Sul sito dell’agenzia dell’entrate i software per la compilazione e la controllo del Modello 770:  Intanto sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate le applicazioni informatiche di compilazione e di controllo per i modelli 770/2014 Ordinario e Semplificato. Indirizzati ai sostituti d’imposta (intermediari e PA) i software sono eseguibili direttamente dal sito dell’AE e non necessitano di alcuna procedura di installazione né di aggiornamento.

I programmi predisposti dall’AE consentiranno di predisporre le dichiarazioni dei sostituti d’imposta, di impostare il relativo file da inviare in via telematica e di evidenziare, attraverso appositi messaggi di errore, anomalie o incongruenze riscontrate tra i dati contenuti nel modello 770 di dichiarazione e nei relativi allegati e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.

I soggetti momentaneamente all’estero non possono presentare la dichiarazione sempre attenendosi alla proroga 770 di settembre, presso banche convenzionate o uffici postali, né tramite raccomandata. Per la trasmissione telematica diretta, riassumendo, sono due le strade percorribili per la compilazione:

Per il calcolo dei soggetti da considerare, occorre far riferimento al numero complessivo dei righi compilati nei quadri SF, SG, SK, SL, SO e SR del modello (anche se riferiti allo stesso soggetto).
Se il sostituto ha presentato il modello 770 Semplificato per un numero di soggetti non superiore a 20, attraverso il servizio Fisconline, può presentare il modello 770 Ordinario con le stesse modalità soltanto se il numero di soggetti, riferito a quest’ultima dichiarazione, non è superiore a 20. In caso contrario, deve utilizzare il servizio telematico Entratel.

Chi è già abilitato al servizio telematico Entratel deve, in ogni caso, continuare ad avvalersene. La dichiarazione si considera presentata nel giorno in cui è conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate. La prova della presentazione è data dalla comunicazione rilasciata per via telematica dall’Agenzia delle Entrate che attesta di aver ricevuto la dichiarazione.

Per leggere le istruzioni per la compilazione del modello 770-2014 ordinario e semplificato e tutte le info sulle eventuali sanzioni e il ravvedimento vi rimandiamo alle Guide Agenzia delle Entrate alla corretta compilazione dei Modelli 770-2014 Semplificato ed Ordinario.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy