• Google+
  • Commenta
25 agosto 2014

Campionato Formula Student Università di Modena e Reggio Emilia

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: Campionato Formula Student Unimore

Campionato Formula Student

Campionato Formula Student

Accolti dalle autorità accademiche nel Palazzo del Rettorato gli studenti del Modena More Racing – MMR del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in partenza per il circuito di Montmelò, dove tra il 27 ed il 31 agosto saranno impegnati nella prova del Campionato internazionale Formula SAE Spain.

Insieme a loro partiranno dall’Italia anche i colleghi dei teams dell’Università “La Sapienza” di Roma e dell’Università di Bologna.

Incontro all’Unimore per il Campionato Formula Student

Ricevuto dal Rettore prof. Angelo O. Andrisano il team Modena More Racing – MMR del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che nella giornata di martedì 26 agosto lascerà l’Italia per raggiungere la località di Montmelò (Spagna), dove sul Circuito di Catalogna dal 27 al 31 agosto si disputerà la prova del Campionato internazionale Formula SAE Spain, riservato a vetture monoposto a ruote scoperte, interamente progettate e realizzate da studenti universitari.

Insieme al Rettore erano presenti il Pro Rettore prof. Sergio Ferrari, il vice Direttore del DIEF prof. Luigi Rovati ed il Faculty Advisor dott Matteo Giacopini, che in rappresentanza dell’Ateneo accompagnerà il team in questa trasferta.

Nessun augurio! – ha affermato il Rettore prof. Angelo O. AndrisanoL’incontro di oggi è solo un gesto di vicinanza dell’Ateneo a questi giovani che per mesi hanno saputo dedicare tanta parte del loro tempo libero alla realizzane della vettura che porteranno ora in competizione. A Silverstone la tradizione motoristica modenese ed italiana è stata ottimamente salvaguardata da questo team, che speriamo sappia ripetersi anche a Montmelò. L’impegno che hanno dimostrato meritava tutto il nostro incoraggiamento”.

La squadra dell’UNIMORE, che gareggerà con una vettura a combustione interna, se la dovrà vedere contro altri 49 team, 25 dei quali in gara con vetture a combustione interna e 24 in gara, invece, con vetture elettriche. Per l’Italia parteciperanno anche il team dell’Università “La Sapienza” di Roma, in gara con una vettura elettrica, e dell’Università di Bologna, in gara con vettura a combustione interna.

Il team MMR, che partecipa per la seconda volta alla prova spagnola, è apparso fiducioso, soprattutto dopo il brillante piazzamento ottenuto a luglio nella competizione disputatasi a Silverstone (UK), dove i ragazzi modenesi-reggiani sono giunti 13esimi assoluti, ottenendo un incoraggiante settimo posto nella prova di endurance.

Per quanto riguarda la prova in generale e la composizione della classifica avranno caratteristiche pressoché identiche a quella di Silversone, poiché la tappa del Montmelò fa parte dello stesso circuito di prove internazionale. Pertanto, anche in Spagna i vari team saranno chiamati ad affrontare quattro prove statiche (a vettura ferma) di scrutineering, cost, business presentation, design, e quattro dinamiche (a vettura marciante) di acceleration, skid-pad, sprint, endurance e la classifica finale sarà redatta in base alla combinazione dei punteggi ottenuti dai teams nelle singole prove.

I risultati conseguiti quest’anno dal nostro team – commenta il prof. Luigi Rovati, Vice Direttore del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferri” – dimostrano come lavorando insieme, con spirito di squadra e per un obiettivo comune sia possibile raggiungere traguardi ambiziosi. Questa  immagine caratterizza non solo questa iniziativa ma la vita stessa del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” e di tutto l’Ateneo. Sappiamo che questa nuova competizione a Montmelò sarà particolarmente dura ma il risultato di Silverstone ci fa ben sperare”.

La vettura che partirà per Montmelò sarà sostanzialmente quella presentata a Silverstone con alcune modifiche all’impianto di raffreddamento per meglio affrontare le alte temperature estive spagnole, opportune migliorie al cambio ed al settaggio del Traction Control per migliorare ulteriormente i tempi delle prove, che si dovranno affrontare, e la decisione di impiegare cerchi in magnesio al posto di quelli in alluminio, usati a Silverstone, per riuscire a risparmiare alcuni kg di peso.

Oltre al docente accompagnatore dott. Matteo Giacopini il team in partenza comprende 19 studenti:

  • Andrea Accorsi (Team Leader)
  • Stefano Andreatta
  • Riccardo Argiolas
  • Margherita Bergamaschi
  • Edoardo Bursi
  • Alessandro Bondanza
  • Marco Cipriani
  • Fabrizio D’Orrico
  • Davide Fioravanti
  • Andrea Fregni
  • Andrea Gioachin
  • Alessandro Ligabue
  • Valerio Mangeruga
  • Gianluca Masetti
  • Federico Monni
  • Marco Sbaragli
  • Luca Stradiotto
  • Gabriele Volpi
  • Guido Zuntini

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy