• Google+
  • Commenta
27 agosto 2014

Clil a scuola: Insegnanti multilingue e metodo clil anche nei licei

Università “Cà Foscari” di Venezia – Insegnanti multilingue anche nei licei italiani. A ‘think clil’ 2014 il punto sulla riforma

Metodo Clil

Metodo Clil

Ministero e ricercatori a confronto sull’insegnamento in lingua straniera di materie non linguistiche. Dopo i linguistici, al via altri licei e istituti tecnici il Clil

Studiare matematica, scienze, storia e filosofia in lingua straniera per promuovere il multilinguismo.

Succede nei licei linguistici e dal nuovo anno scolastico toccherà a tutti i licei e a tutti gli istituti tecnici.

Cos’è il metodo Clil

Si chiama metodologia Clil (Content and Language Integrated Learning), in Italia è stata introdotta dalla riforma del 2010, ma coinvolge le scuole di tutta Europa. Metterla in pratica significa prima di tutto formare adeguatamente gli insegnanti di materie non linguistiche.

Per fare il punto su questa tematica, studiosi provenienti da tutto il mondo si confronteranno nella tre-giorni “Think Clil 2014”, convegno internazionale giunto alla nona edizione, ospitato per la prima volta in Italia e organizzato da Dipartimento di Studi linguistici e culturali comparati dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

In programma dal 28 al 30 agosto nel Campus veneziano di San Giobbe, il convegno offrirà uno spazio privilegiato per conoscere gli sviluppi in corso all’estero (in Europa e nel resto del mondo) e portare a Venezia un alto profilo scientifico internazionale attraverso il contributo di keynote speaker internazionali di grande rilievo nel settore e di un centinaio di relatori, europei ed extra europei, che presentano le loro ricerche ed esperienze nel campo. Tra i relatori vi sono anche diversi docenti e ricercatori dell’Università di Ca’ Foscari.

«Il Clil è uno dei più recenti sviluppi per la promozione di alte competenze nelle lingue straniere e trova il forte sostegno delle istituzioni europee quali il Consiglio d’Europea e la Commissione Europea – spiega Carmel Mary Coonan, docente di Glottodidattica a Ca’ Foscari e curatrice del convegno -. L’innovazione s’ispira ai modelli di educazione bilingue e rappresenta una modalità innovativa per la promozione di quelle competenze linguistiche che servono alla società di oggi. Quasi tutti i paesi europei sono coinvolti in varia misura e in diversi modi nell’integrazione del Clil all’interno dei loro sistemi educativi nazionali».

L’Italia non fa eccezione: la riforma della scuola secondaria superiore del 2010 lo ha reso obbligatorio dal terzo anno nei licei linguistici e nel quinto anno negli altri licei e negli istituti tecnici. La necessità di preparare i docenti ad affrontare questo tipo di insegnamento bilingue ha spinto il Miur ad avviare un massiccio programma di formazione linguistica e metodologica dei docenti in servizio su tutto il territorio nazionale. Proprio nel Veneto, nel 2002 sono partiti i primi progetti di ricerca e formazione Clil, contando sul finanziamento ministeriale e sul coordinamento scientifico dell’Università Ca’ Foscari.

In Veneto, nella prima tornata di formazione il Miur ha finanziato due corsi che hanno coinvolto 52 insegnanti, 35 di materie scientifiche (matematica, fisica, scienze) e 17 per le materie umanistiche (storia, filosofia, storia dell’arte). Oltre all’inglese, è stato trattato anche l’insegnamento in lingua francese.

Il Convegno sul metodo Clil si aprirà giovedì 28 alle 14 con il saluto della Direttrice del Dipartimento Studi linguistici e culturali comparati Anna Cardinaletti, e vedrà la presenza di Luciano Chiappetta, Capo Dipartimento per l’Istruzione del Miur, Carmela Palumbo,Direttore Generale degli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica del Miur, Francesca Sabella, Dirigente Reggente dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, e Laura Boselli in Rappresentanza della Commissione Europea in Italia.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy