• Google+
  • Commenta
25 settembre 2014

Aqualife è con Sharper nella Notte Europea dei Ricercatori Univaq

Progetto Aqualife

Università degli Studi de L’Aquila – Il progetto comunitario Aqualife è con Sharper nella Notte Europea dei Ricercatori il 26 settembre a L’Aquila

Progetto Aqualife

Progetto Aqualife

Aqualife Univaq

Il Progetto Aqualife, avviato presso il Laboratorio di Stigobiologia del Dip.to di Medicina clinica, sanità pubblica, scienze della vita e dell’ambiente (MESVA) dell’Università degli Studi dell’Aquila, si propone di valutare lo stato di conservazione della biodiversità acquatica sotterranea, soggetta a diverse tipologie ed entità di impatto.

Il Progetto Aqualife sarà illustrato nei locali del GSSI (Gran Sasso Science Institute) in Viale F. Crispi, 7  (Villa Comunale) all’Aquila,  dalle 14.00 alle 24.00, nell’ambito di SHARPER, la Notte Europea dei Ricercatori.

Sharper è un evento incentrato sulla divulgazione scientifica, che comprenderà numerose iniziative: spettacoli teatrali e concerti, conferenze, laboratori per ragazzi e adulti, mostre interattive e performance artistiche, che si svolgeranno principalmente nel centro dell’Aquila, snodandosi lungo l’asse centrale della città.

Sharper costituisce l’occasione per far conoscere il Progetto Aqualife e rappresenta un’opportunità di divulgazione, che contribuisca ad inquadrare in un perimetro scientifico, un tema socialmente così rilevante.

Le acque sotterranee sono fonte primaria di approvvigionamento idrico, ed è molto importante fare opera di sensibilizzazione sulla conoscenza del loro stato nel nostro Paese.

La prof.ssa Diana Galassi del Dip.to MESVA dell’Università degli Studi dell’Aquila, coordinatrice scientifica del Progetto, dichiara: “Il nostro staff di ricercatori, dottorati, dottorandi e borsisti intende sensibilizzare l’opinione pubblica sullo stato delle acque sotterranee in termini di qualità chimico-fisica e biologica. La situazione a livello regionale, nazionale e globale è ad alto rischio e alcuni acquiferi di estrema rilevanza per la sopravvivenza del Pianeta, sono stati irreversibilmente danneggiati a causa di un uso indiscriminato del suolo e del sottosuolo. Le fonti puntuali e diffuse di inquinamento sono ormai eccessive: discariche abusive, depuratori mal funzionanti o desueti, sovrasfruttamento, fracking, esplorazioni petrolifere inquinano gravemente le acque sotterranee alterandone la qualità per l’uso umano ma anche la naturalità e la biodiversità. Il nostro obiettivo è divulgare presso i cittadini aquilani e tutti i visitatori questa ricerca scientifica finanziata dall’Unione Europea e far comprendere la rilevanza che il Progetto AQUALIFE assume nel tutelare la risorsa idrica sotterranea, bene inalienabile dell’Umanità”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy