• Google+
  • Commenta
22 settembre 2014

Borse di studio 2014/15 Adisu Benevento per studenti Unisannio

Università degli Studi del Sannio di Benevento – Bando di concorso per l’attribuzione di borse di studio per l’anno accademico 2014/15

Borse di Studio e Agevolazioni

Borse di Studio e Agevolazioni

Scade il 1° ottobre la presentazione online delle domande di ammissione alla graduatoria delle borse di studio rivolta agli studenti di Unisannio e del Conservatorio “N. Sala”

Come consuetudine già da qualche anno, gli studenti capaci e meritevoli ma privi di mezzi, che intendono beneficiare delle borse di studio per studiare presso l’Università degli Studi del Sannio e il Conservatorio “N. Sala”, possono compilare la relativa domanda esclusivamente tramite l’apposito modulo on-line accessibile all’indirizzo Adisu Benevento.

Postazioni informatiche – Per chi non avesse un terminale connesso ad internet, l’ADISU Benevento, vale a dire l’Azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario, da lunedì 8 Settembre, ha reso disponibili al pubblico due postazioni informatiche presso la sua sede di via Tenente Pellegrini. Gli orari coincidono con quelli dell’apertura degli sportelli informativi: dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore12:00, il lunedì e il martedì dalle ore 15:00 alle ore 16:00.

Come riportato dal bando, scaricabile anch’esso dall’home page del sito istituzionale, la data di scadenza per la compilazione della domanda on line è improrogabilmente stabilita per mercoledì 1° ottobre alle ore 15.00 

Il meccanismo di finanziamento delle borse di studio

Le entrate della tassa regionale per il diritto allo studio, pagata direttamente dagli studenti al momento dell’iscrizione, sono la principale fonte di finanziamento delle borse di studio.

Dal 2012/13, in Campania, tale tassa è stata aumentata da 62,00 € a 140,00 €.

Ogni anno la Regione Campania stanzia alle sue Aziende per il Diritto allo Studio Universitario, una somma pari alla moltiplicazione del numero degli iscritti dell’anno precedente per l’importo della tassa regionale.

Il MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca), successivamente, integra questa cifra con un Fondo integrativo ministeriale che viene assegnato alla Regione e ripartito alle ADISU in base ad alcuni parametri, riferiti sempre all’anno precedente, quali: numero di borse attribuite, ulteriori fondi stanziati oltre a quelli ordinari, rispetto dei termini di pubblicazione dei bandi ecc.

Alla fine, i fondi a disposizione delle ADISU, fatalmente variabili sia per l’incertezza delle cifre e soprattutto per la loro disponibilità, non saranno sufficienti ad esaurire le graduatorie di tutti gli aventi diritto.

Per il 2013/14 la somma assegnata (ma non ancora del tutto accreditata) dalla Regione Campania all’ADISU di Benevento è stata all’incirca di 900.000 €.

Ammontare delle borse di studio

Premettendo che gli importi delle borse di studio variano in base al reddito e alla provenienza degli studenti e che possono essere corrisposte in parte in denaro e in parte sotto forma di servizi per l’a.a. 2014/2015 la Regione Campania ha stabilito gli importi massimi, nel modo seguente: Studenti in sede (oltre che nel capoluogo si intendono in sede i residenti nei comuni di Apollosa, Castelpoto, Foglianise, Fragneto Monforte, Paduli,   Pesco Sannita, Pietrelcina, San Leucio del Sannio, San Nicola Manfredi, Sant’Angelo a Cupolo, Torrecuso): 1.931,00 più un pasto giornaliero gratuito (dal mese di Gennaio 2015). Studenti pendolari: 2.821,00 €. Studenti fuori sede: 5.116,00 €.

Destinatari del bando

Tutti gli studenti che s’iscrivono o che intendano iscriversi per l’anno accademico 2014/2015, ad un Corso di Laurea, di Laurea Magistrale a ciclo unico, di Laurea Magistrale, di specializzazione obbligatoria per l’esercizio della professione, di Dottorati di Ricerca senza borsa, presso l’Università degli Studi del Sannio e presso il Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento. 

Requisiti di merito

Le borse di studio disponibili per gli studenti devono rispondere a criteri di reddito e merito. Per questa ragione la graduatoria degli studenti del primo anno è articolata in base al profilo ISEE. Le matricole risultate beneficiarie della borsa di studio, per avere la liquidazione della seconda rata, dovranno aver conseguito almeno 20 crediti formativi entro il 10 agosto dell’anno solare successivo. I beneficiari, invece, che conseguiranno i 20 crediti entro il 30 novembre, non avranno diritto alla seconda rata ma non perderanno la prima.

Gli studenti, che non otterranno i 20 crediti richiesti entro il 30 novembre, saranno dichiarati decaduti dal beneficio e dovranno restituire la prima rata già incassata.

Se in fase di accertamento risultasse un disallineamento tra il reddito dichiarato e quanto accertato, la borsa verrà revocata e lo studente sarà tenuto a restituire il triplo di quanto percepito.

Requisiti di reddito familiare e beni patrimoniali – I limiti per partecipare al concorso (redditi posseduti nel 2013 dal nucleo familiare) sono: ISEE (Situazione Economica Equivalente) 15.800,00 €; ISPE (Situazione Patrimoniale Equivalente) 27.600,00 €

Ristorazione – Il servizio è fornito in un punto ristoro situato in Via delle Puglie (negli spazi dell’ex SEA) e in una sala mensa, nella storica sede di Via Calandra. La mensa beneficia di un servizio navetta gratuito che prevede otto corse giornaliere.

Il pasto completo costa 3,00. Per accedervi gli studenti si devono dotare della Magna Carta che è gratuita e viene rilasciata dagli uffici dell’Adisu all’atto della richiesta.

Ecco le detrazioni previste dall’ADISU per quest’anno.

STUDENTI FUORI SEDE – (Scelta obbligatoria: almeno un pasto o un cestino): per n. 2 pasti completi tradizionali, detrazione di 1.400,00 €; per n. 1 pasto completo tradizionale, detrazione di 700,00 €; per n. 2 pasti alternativi (fast-food, cestino o similari), detrazione di 1.080,00 €; per n. 1 pasto alternativo (fast-food, cestino o similari), detrazione di 540,00 €; per n. 2 pasti di cui 1 tradizionale e 1 alternativo, detrazione di 1.240,00 €.

STUDENTI PENDOLARI – (In caso di scelta del servizio mensa): Mensa: per 1 pasto tradizionale completo detrazioni di 700,00 €; per 1 pasto alternativo (fast-food, cestino o similari), detrazione di 540,00 €.

STUDENTI IN SEDE – Allo studente in sede beneficiario della borsa verrà attribuito, d’ufficio e senza che sia effettuata alcuna detrazione, un pasto giornaliero gratuito 

Portatori di handicap – Ai portatori di handicap con disabilità non inferiore al 66%, i requisiti di merito sono determinati con una riduzione pari al 40%. Inoltre la presenza di un disabile tra i componenti del nucleo familiare fotografato dai parametri ISEE da diritto ad una maggiorazione dell’indicatore pari a 0,5.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy