• Google+
  • Commenta
11 settembre 2014

Oktoberfest 2014: date e programma Oktoberfest, Monaco e Stoccarda

Storia di un popolo

Tutto pronto per l’Oktoberfest 2014 di Monaco e Stoccarda. Scopri date e programma della festa più popolare di Germania e non solo

L’edizione 2014 dell’Oktoberfest (la numero 181) apre ufficialmente i battenti il 20 Settembre.  Sipario il  5 Ottobre.

Due settimane da bere tutte d’un fiato! Salgono anche le quotazioni del Cannstatter Volksfest, l’Oktoberfest di Stoccarda: dal 26 Settembre 2014 al 12 Ottobre 2014. Alternativa meno turistica, ma più “green”.

Sei milioni e mezzo  di visitatori l’anno, sette milioni di litri di birra consumati, mezzo milione di polli ed oltre trecentomila salsicce arrostiti. 

Non ci siete arrivati? Pensate, allora, ad un infinito parco giochi. Fatto? Ora riempitelo di tendoni, scollacciate camerierone dalla mani prensili (fino a 10 boccali cadauna), bancarelle chiassosissime, giostre, corse di cavalli, orchestrine e musica a gogò, trasportate tutto a Theresienwiese, un’immensa area aperta non troppo distante dalla stazione dei treni a Monaco, e fuoco alle polveri!  Ovviamente parliamo dell’edizione 181 dell’Oktoberfest, l’immortale bengodi di “Monaco di Bavaria”, La Mecca del birraiolo seriale, la Woodstock del relax etilico.

Date, orari, ed eventi ufficiali dell’Oktoberfest 2014

Si scrive Oktober si legge Settembre. L’edizione 2014 dell’Oktoberfest prenderà il via il 20 settembre e si concluderà, 6 milioni di litri di birra dopo, la notte del 5 ottobre. Ogni giorno, eccetto il primo, 15 capannoni e i 21 stand vi aspettano dalla ore 9 alle 23. Non sono ammesse deroghe. L’ingresso ai capannoni dell’Oktoberfest è gratuito, si paga solo da mangiare e da bere.

Cos’è l’Oktoberfest: storia e origini

Dimenticare le buone maniere, perdersi nelle colorite atmosfere folk tedesche di fine Ottocento, concedersi un momento “diverso”, magari da passare in famiglia.

Qualsiasi cosa vi abbia mai spinto o mai vi spingerà a partecipare all’Oktoberfest, sappiate che ne vale sicuramente la pena. Plurisecolare ma sempre d’avanguardia, popolarissimo dentro e fuori dai confini tedeschi (vanta centinaia di tentativi di imitazione ovunque nel mondo), l’Oktoberfest (Festa di Ottobre in tedesco) non ha certo bisogno di presentazioni. Brilla piuttosto di luce propria, un “carisma” tutto suo che lo ha reso nel tempo un vero e proprio “must have”, da cerchiare in rosso nell’immancabile lista delle cose da fare before I die. Un matrimonio lungo più di due secoli, dopotutto, non può non suscitare una naturale ammirazione.

E non parliamo di quello tra bevoni e le varie Augustiner, Paulaner, Hacker-Pschorr, Löwenbräu, Spaten e Hofbräu, ma piuttosto di quello celebrato a Monaco nel 1810 tra il Principe di Baviera, futuro imperatore di Germania, Ludwig I e Teresa di Sassonia-Hildburghausen, passata agli annali come la prima edizione ufficiale dell’Oktoberfest.

Programma Oktoberfest 2014 Monaco: edizione 181 e momenti Cult

Tradizione che vince non si cambia. Anche quest’anno, il calendario dell’Oktoberfest ripropone alcuni momenti divenuti col tempo elementi cardinali di questo immenso rito bacchico. A cominciare dall’imperdibile cerimonia di apertura dell’O’Zapft is, durante la quale il sindaco di Monaco aprirà ufficialmente la festa stappando simbolicamente la prima botta a colpi di martello. Teatro di questo singolare cerimonia, il tendone dello Schottenhamel. Ore 12.00 del sabato d’apertura. Momento “catartico”, dacché la birra può essere servita solo dopo lo stappo, mai prima. Per ammazzare l’attesa, non perdete perciò la gustosissima Wiesn-Einzug der Festwirte und Brauereien (20 Settembre ore 10.45), la Sfilata dei proprietari dei birrifici dell’Oktoberfest, con i bardatissimi e coloratissimi carri degli osti ad eccitare le fantasie etiliche dei più schiumanti avventori.

Il giorno dopo, la domenica, appuntamento invece con la sfilata dei costumi tradizionale e dei fucilieri, la celeberrima Trachten und Schutzenzug, in origine festeggiamento per le nozze d’argento tra Ludwig e Teresa, poi affermatasi come evento nazionale con tanto di diretta televisiva: due ore di sfilata attraverso il centro storico di Monaco, con in testa il Munchner Kindl, il bambino simbolo della città.

Tra i momenti più sentiti, menzione speciale anche per i caratteristici appuntamenti dell’Hippodrom (celebrazioni religiose, incontri con i giostrai ecc). Senza dimenticare i vantaggiosissimi family day, durante i quali tutte le attrazioni di questo ciclopico padiglione che è ll’Oktoberfest costeranno meno. Previste piogge di sconti e promozioni. Per la gioia dei piccini, ma anche di mamma e papà.

Cosa bere e cosa mangiare all’Oktoberfest di Monaco: in alto i Mass

Eine Mab bitte! Una mass per favore! Già il Mass, da sempre colonna portante dell’Oktoberfest, il boccalone di birra da 1 litro non vi deluderà. Basta recitare la “formula magica” (ancora meglio se accompagnata dall’infallibile ritornello: “Ein Prosit, Ein Prosit, Der Gemut-Lich-Keeiitt!”) ed ecco emergere dai Festhalle (si chiamano così i capannoni), in un tripudio di schiuma, le immancabili kellerine (altra istituzione dell’Oktoberfest), un esercito di biondissime camerierone sgambettanti, Veneri nerborute pronte ad esaudire tutti i vostri desideri, etilici e non.  Augustiner, Paulaner, Hacker-Pschorr, Löwenbräu, Spaten, Hofbräu non proprio tra le più pesanti, ma tutte a prova di crisi. Un litro di birra, servito nel boccale classico il cosiddetto Maß, costa intono ai 9 euro. Se pagate con una 10, tuttavia, non aspettatevi resto, a meno che non l’abbiate esplicitamente chiesto alla prestante signorina che vi cinguetta intorno. Il grosso del sue entrate, infatti, viene proprio dalle mance incassate. Non siate ineleganti, scucite e sarete “ricompensati” più rapidamente e gentilmente! Specie se ancora non avete trovato posto.

Informazioni, servizi e consigli utili per l’Oktoberfest 2014 a Monaco

Intesi che parlare di moderazione all’Oktoberfest c’entra come un cammeo di Borghezio ne I Robinson, ma una cosa è certa. Bevuta senza frenesia, la birra dell’Oktoberfest non dovrebbe affossarci immediatamente.

Polli arrosto, anatra, Knödeln (gnocchi di patate o di pane), Haxn (stinco di maiale), Steckerlfisch (aringhe affumicate) e gli irrinunciabili pretzel, pane intrecciato condito con granelli di sale, oltre a promettere estasi papillari multiple (inasprendo terribilmente la vostra sete), vi aiuteranno a restare sobri il più a lungo possibile.

La parola d’ordine è sempre quella: puntualità. Se decidete di fare un salto  all’Oktoberfest durante uno dei tre weekend (il primo weekend è da tradizione quello meno “congestionato”), cercate di mettere piede al Theresienwiese prima delle 8 del mattino. I capannoni dell’Oktoberfest aprono alle ore 9 e chiudono alle 23. Impossibile chiedere deroghe. La prima cosa da fare, pertanto, non appena entrati all’Oktoberfest, è scegliere in quale stand entrare e mettersi immediatamente in fila (una coda può durare anche più di tre ore!). L’ingresso ai capannoni dell’Oktoberfest ovviamente,  è gratuito, ma si mangia e si beve solo se seduti al tavolo. Ergo trovatevene subito uno! Se siete in compagnia il suggerimento è far sedere uno che ordini per tutti.

Nota bene. Esistono 3 fasce orarie di prenotazione dei tavoli nei capannoni: mattina, pranzo e cena: si può restare seduti per un massimo di 3 ore, dopodiché è tassativo alzarsi e lasciare posto ad altri. La birra inizia a esser servita alle ore 9 (eccetto il primo sabato, mattinata dell’inaugurazione dell’Oktoberfest,  quando si inizia alle 12) fino alle 23. I boccali vuoti non possono essere portati fuori dai capannoni dell’Oktoberfest e non si può accedere agli stand con gli zaini o borse. Ultima dritta veloce: volete uscire? Pensateci bene: rientrare potrebbe presto rivelarsi impresa disperata!

Oktoberfest 2014 Stoccarda e dintorni

Come detto l’Oktoberfest è una manifestazione spettacolare e vale certamente la pena andarci almeno una volta nella vita.

Tuttavia, qualora si frapponessero eccessivi tra noi e la popolarissima festa monegasca, sappiate allora che in Germania, esattamente negli stessi giorni,  sono in programma tantissime altre feste della birra.

L’Herbstfest a Rosenheim e, soprattutto, la Cannstatter Volksfest di Stoccarda, l’Oktoberfest di Stoccarda. S

oluzione meno “turistica”, ma non meno interessante: come dimostrano i 4 milioni di visitatori che ogni anno accorrono a frotte per tuffarsi nelle bucoliche atmosfere della Cannstatter Volksfest.

Date e Programma Oktoberfest 2014 Stoccarda: Cannstatter Volksfest

Prima edizione: 2 Settembre 1818, giorno del 36° compleanno di re Guglielo I di Wüttemberg. Si trattava in origine (e si tratta tuttora) di una festa agricolo-pastorale (Cannstatter Volksfest significa “festival del manto erboso”), pensata ad hoc per risollevare l’economia del Wüttemberg all’indomani delle devastanti guerre napoleoniche. Simbolo del festival birraiolo più famoso di Germania, dopo quello monegasco si intende, è la “Fruchtsaeule”, una colonna di frutta alta 26 m nel bel mezzo dei verdeggianti prati del Wasen,  con tanto di ruota panoramica più grande del mondo. Anche qui ad inaugurare la sagra sarà la tradizionale sfilata dei carri allegorici delle birrerie storiche di Stoccarda, accompagnata da artisti in abiti tipici locali. Dal 26 Settembre 2014 al 12 Ottobre 2014. Morale? Avete 17 giorni per scorrazzare tra padiglioni stipatissimi, coloratissime bancarelle e giostre di ogni risma. Raccomandatissimi nell’ordine: salto al Kramermarkt, passeggiatina sulla raft ride della Cannstatter e giro sulla ruota panoramica.

Da tenere d’occhio anche le infinite feste del vino che si svolgono a settembre nella Valle del Reno. Un’alternativa raffinata e di sicura affidabilità. Be’ cosa aspettate? Buon viaggio e…alla salute! Anzi… ein prosit!


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy