• Google+
  • Commenta
10 settembre 2014

Ricerca Univr: proclamazione dei dottori di ricerca e Venetonight

Università degli Studi di Verona – Cerimonia di proclamazione dei dottori di ricerca e Venetonight: Il 15 e il 26 settembre due appuntamenti #nelcuoredellaricerca

Ricerca Univr

Ricerca Univr

Nel mese di settembre l’università di Verona dedica due appuntamenti alla ricerca e ai suoi protagonisti.

Si tratta della cerimonia di proclamazione dei dottori di ricerca che si terrà lunedì 15 settembre, alle 16, nell’aula magna del Polo Zanotto e dell’evento VenetoNight, la notte europea dei ricercatori che venerdì 26 settembre animerà il centro storico della città.
Due iniziativa con cui l’ateneo vuole coinvolgere il grande pubblico per portarlo direttamente #nelcuoredellaricerca.

Cerimonia dei dottorati di ricerca

180 giovani dottori di ricerca dell’università di Verona saranno i protagonisti della cerimonia di proclamazione in programma il 15 settembre al Polo Zanotto. A ricevere il diploma dal rettore Nicola Sartor saranno le nuove leve della ricerca, attività indispensabile allo sviluppo della comunità e del Paese. Illustre relatore della cerimonia sarà James Edward Rothman, Premio Nobel per la medicina nel 2013. A presentare l’ospite sarà Mario Buffelli, docente di fisiologia dell’ateneo. Professore di Scienze Biomediche dell’università di Yale, James Edward Rothman è uno dei più illustri biochimici e biologi cellulari del mondo. Con la sua lectio magistrali “Lezioni apprese da una vita dedicata alla scienza”, Rothman cercherà di descrivere le proprie esperienze per fornire spunti ai dottori di ricerca dell’ateneo, prossima generazione di ricercatori. Nella sua relazione il Nobel parlerà del processo di fusione delle membrane, di vitale importanza per l’organizzazione dei compartimenti all’interno delle cellule e per la comunicazione cellulare. Rothman ha, infatti, scoperto i meccanismi alla base di questo esteso processo di biologia e fisiologia cellulare. Illustrerà, quindi, il percorso che ha portato a queste scoperte, così come le recenti conoscenze su come la comunicazione tra le cellule nervose mediante neurotrasmettitori è finemente regolata nel cervello.

Ad allietare la cerimonia una perla in musica resa possibile dalla sinergia con il rinomato concorso internazionale di musica da camera “Salieri-Zinetti”, le cui audizioni sono in questi giorni ospitate proprio dall’Ateneo. Elmira Darvarova, violinista di fama internazionale, presidente della giuria del concorso musicale e già concertmaster della Met orchestra di New York, si esibirà con una performance musicale dedicata all’ateneo e agli ospiti presenti. Importante anche la collaborazione con le Famiglie dell’Amarone che anche in questa occasione hanno scelto di sposare la ricerca scientifica.

Il dottorato di ricerca è il terzo e più alto livello di formazione previsto nell’ordinamento accademico italiano ed equivale, anche se non ufficialmente, al titolo di Ph.D (Philophiae Doctor) dei paesi di cultura anglosassone. Il dottorato di ricerca al quale si accede mediante concorso pubblico per titoli ed esami, ha durata triennale e si propone di fornire le competenze necessarie per esercitare in università, enti pubblici e nelle imprese. L’obiettivo primario del Dottorato di Ricerca è quello di far acquisire ai dottorandi un’autonoma capacità di ricerca scientifica attraverso la quale esprimere creatività e rigore metodologico, elaborando prodotti e processi innovativi applicabili in ambito pubblico e privato.

VenetoNight, notte europea dei ricercatori

Incontrare la scienza e i suoi protagonisti, lasciarsi affascinare dell’arte e farsi coinvolgere dalla musica. Questa è VenetoNight 2014, la notte europea della ricerca nata per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca tra i cittadini di tutte le età, attraverso eventi e iniziative divertenti e stimolanti. Nella giornata di venerdì 26 la ricerca scende in piazza, nei luoghi più suggestivi di Verona, per raccontare le attività e la missione di ricerca che gli atenei assolvono quotidianamente attraverso le voci dei suoi protagonisti.

L’evento, organizzato in sinergia con gli atenei di Padova e di Venezia, Cà Foscari e Iuav, è promosso dalla Commissione Europea a va in scena in contemporanea in differenti città europee dando ai cittadini l’opportunità di visitare strutture di ricerca che di solito non sono aperte al pubblico, utilizzare le più recenti tecnologie con la guida dei ricercatori, partecipare ad esperimenti, concorsi, dimostrazioni e simulazioni, scambiare idee e fare festa con i ricercatori.

Il programma scaligero prevede “Laboratori aperti” e l’evento itinerante “Ricerca in musica”. Porte aperte dalle 9.30 alle 18.30 nelle strutture di Ca’ Vignal e del Policlinico di Borgo Roma dove i ricercatori accoglieranno gli studenti delle scuole superiori il mattino e il grande pubblico nel pomeriggio. I partecipanti saranno guidati dagli scienziati alla scoperta dei loro studi e dei loro progetti attraverso veri e propri percorsi didattici. Un’iniziativa per incoraggiare i giovani a interessarsi alla scienza e ad aprire loro le menti allo spirito della ricerca. Per partecipare è necessario registrarsi online nella pagina web della manifestazione.

Per chi vorrà, invece, scoprire un altro lato della ricerca all’appuntamento è con “Ricerca in musica” dove la ricerca incontra la musica, l’arte e la bellezza di alcuni luoghi magici di Verona. In un viaggio originale e coinvolgente per le vie del centro cittadino, grazie alla collaborazione gratuita di musicisti, artisti dell’Accademia di Belle Arti, insieme ad Art Verona e grazie alla sinergia con Promenade, tre ricercatori, tre musicisti e tre giovani artisti si racconteranno a chi avrà voglia di fermarsi ad ascoltare e guardare. Il programma prevede, alle 17.45, a Porta Borsari, l’incontro “Movimenti omosessuali: una storia politica”. Protagonista Massimo Prearo, ricercatore di ateneo che sta conducendo i suoi studi grazie ad una borsa di ricerca europea Marie Curie. Ad accompagnarlo la cantautrice veronese Veronica Marchi e l’artista Alex Von Pentz. Il pomeriggio prosegue alle 18.30, in Corte Sgarzerie con il ricercatore Angelo Zago, anche lui vincitore di borsa Marie Curie che parlerà di “Chi decide cosa mangiamo, Amarone, Monte veronese e altre amenità”. Con lui il cantautore veronese John Mario e l’artista Manuel Berto. Alle 19.30, nella Loggia di Frà Giocondo, piazza dei Signori, Debora Viviani, assegnista di ricerca in sociologia generale di ateneo, presenterà la ricerca “L’abito fa il monaco? Il linguaggio dei vestiti e il mondo del lavoro”. Accompagnamento musicale dei Drumartica, originale duo sloveno di percussionisti attivo a livello internazionale ed esposizione dell’artista Elena Grigoli. A completare il programma dell’edizione veronese di VenetoNight la presenza della webradio di ateneo FuoriAulaNetwork che, a partire dalle 17, nella Loggia Frà Giocondo, racconterà la ricerca attraverso le voci dei suoi protagonisti con uno speciale di Zoom Obiettivo Ricerca, il programma dedicato al mondo della divulgazione scientifica.

Nell’atrio del dipartimento di Informatica, a Cà Vignal 2, sarà, infine, allestita l’esposizione poster di progetti della Design School AbaVerona.

L’evento è stato possibile grazie alla rete di collaborazioni che si è creata attorno all’evento a sostegno della ricerca. Provincia, Comune, Esu e Miur, ufficio scolastico di Verona, hanno appoggiato l’iniziativa così come Accademia di Belle Arti, ArtVerona e Promenade e quest’ultima manifestazione si terrà proprio tra il 24 e il 27 settembre a Verona.

L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito e le collaborazioni di musicisti e artisti sono un ‘regalo’ fatto all’ateneo e alla città, possibile grazie alle preziose collaborazioni con Aba Verona, ArtVerona e Promenade.

Tutte le informazioni e le prenotazioni ai Laboratori Aperti su: Venetonight e sulla pagina Facebook dell’Ateneo di Verona.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy