• Google+
  • Commenta
4 settembre 2014

Stayfresh a Unibz: aumentare la shelf life mediante trattamenti con luce UVC

Ager-Stayfresh a Unibz

Libera Università di Bolzano – Convegno Ager-Stayfresh: aumentare la shelf life mediante trattamenti con luce UVC

Ager-Stayfresh a Unibz

Ager-Stayfresh a Unibz

Gli aspetti della conservabilità della frutta e verdura fresca lavata e confezionata, il controllo e il monitoraggio della qualità e della sicurezza del prodotto agricolo e la sostenibilità ambientale della produzione sono stati gli argomenti al centro del Convegno Ager- Stayfresh di ieri alla Libera Università di Bolzano: in particolare, sono stati messi in evidenza i risultati delle ricerche sull’estensione della shelf life della frutta tramite luce UVC.

Il convegno Ager-Stayfresh alla Libera Università di Bolzano

Il convegno Stayfresh tenutosi alla Libera Università di Bolzano ha rappresentato uno dei momenti conclusivi del progetto nazionale STAYFRESH, avviato con l’obiettivo di mettere a punto soluzioni pratiche ed economicamente sostenibili per migliorare la qualità, la freschezza e la sicurezza per la salute umana dei prodotti vegetali di IV gamma e risolvere le criticità della filiera produttiva attuale. Durante la giornata di ieri, sono state presentate e discusse le principali problematiche della produzione di mele di IV gamma: strategie di difesa in pre- e post-harvest (“raccolta” ndr.), l’estensione della vita commerciale del prodotto, il controllo e il monitoraggio della sicurezza e della qualità, sostenibilità ambientale e ricadute economiche delle innovazione sviluppate nel progetto.

“Abbiamo dibattuto i risultati del trattamento della frutta e verdura fresca senza utilizzare agenti chimici ma solo mediante la luce UVC“, afferma il prof. Matteo Scampicchio, docente di Food Technology e Fruit Processing presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano. Il prof. Scampicchio è stato coinvolto nel progetto triennale assieme ad altri due colleghi della Facoltà, il prof. Stefano Cesco e la ricercatrice dr. Tanja Mimmo. “Abbiamo costatato che un trattamento della frutta con la Luce UVC continua e pulsata – raggi ultravioletti germicidi – può allungare del 50% la shelf-life, ovvero la vita commerciale, delle mele fresche e confezionate”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy