• Google+
  • Commenta
29 settembre 2014

Tagli Universitari: CoDAU sui tagli e sacrifici per 400 milioni a università e ricerca

I Direttori Generali delle università italiane, appresa nel corso del loro convegno annuale la notizia degli imminenti nuovi tagli e sacrifici per 400 milioni chiesti a università e ricerca, ribadiscono la loro posizione: non si possono chiedere ulteriori sacrifici al sistema universitario

Tagli Universitari

Tagli Universitari

Il CoDAU, l’associazione che raccoglie i direttori generali delle amministrazioni universitarie italiane, era riunito per il convegno annuale “Fare meglio per fare di più” quando una nuova doccia fredda si è abbattuta sui manager degli atenei italiani, alimentando non poche preoccupazioni e polemiche.

Proprio a Sorrento, sede del convegno, si è parlato molto di semplificazione e della necessita’ di una revisione del sistema dei finanziamenti, da avviare attraverso una maggiore autonomia del comparto, in termini di gestione delle risorse finanziare e di libertà da vincoli regolatori inadeguati, talvolta dettati dal legame all’apparato statale. Maggiore libertà quindi, per arrivare ad un set di regole proprie che possano ottimizzare il funzionamento del sistema universitario.

I direttori generali sono uniti nel sostenere che è questa la direzione da prendere. Nella giornata di venerdì la notizia secondo la quale il Miur avrebbe consegnato al ministero dell’Economia un documento che prevede tagli per 400 milioni e un pacchetto di misure da inserire in Legge di Stabilità, sia per le università che per attuare la “Buona Scuola”. Subito il commento del Presidente Codau Cristiano Nicoletti sulla situazione tagli.

Università: Codau, tagli a risorse peserà su futuro Paese

“Tagli ancora ai finanziamenti alle università significa tagliare il futuro del paese, le scelte politiche non possono ignorarlo”: lo afferma in una nota Cristiano Nicoletti, presidente del CoDAU, l’Associazione nazionale dei direttori generali delle università italiane, relativamente all’ipotesi di un taglio da 400 milioni ai danni delle università da inserire nella legge di stabilità. Il CoDAU, prosegue Nicoletti, “si associa alla posizione espressa dal presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui), Stefano Paleari. Avevamo avuto ieri indiscrezioni su questa ipotesi di ulteriori tagli e abbiamo voluto attendere notizie certe. Riteniamo che sul sistema universitario non ci sia più nulla da tagliare, in quanto è stato quello che più si è adeguato alle esigenze del paese, con grande senso di responsabilità”. Oggi il CoDAU ha concluso a Sorrento i lavori del proprio convegno annuale, intitolato ‘Fare meglio per fare di più’. (ANSA).

Nell’ambito della due giorni di lavori, del sistema dei finanziamenti e dei tagli all’Università aveva inoltre parlato il Presidente CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) Stefano Paleari, partecipazione alla sessione “L’università italiana nel mondo”, affermando: “L’Italia dell’Università agguanta l’Europa nell’allocazione dei fondi ma non l’entità. Il confronto con il Belgio è illuminante. L’Italia alloca i fondi su base competitiva per oltre un terzo quest’anno, mentre il Belgio conta su un contributo per Studente di 7.400,00 Euro, uguale per tutte le università. Il confronto con maggiore autonomia. i 4.000,00 Euro italiani è disarmante. Più misurati e meno finanziati.” Paleari ha quindi chiesto alla politica di tirare le somme di questa situazione: “Regime speciale per le università, diverse dalla PA, autonomia per chi si comporta bene e risorse competitive.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy