• Google+
  • Commenta
25 settembre 2014

Uniud: accordo con il dipartimento per le pari opportunità

Università degli Studi di Udine – Accordo Uniud – dipartimento per le pari opportunità della presidenza del consiglio dei ministri

Uniud

Uniud

Accordo a Uniud

Impegnato il Dipartimento di scienze giuridiche Uniud grazie anche alla Banca dati dei talenti femminili

Obiettivo: potenziare le capacità delle Regioni di valorizzare le professionalità femminili ai vertici delle società controllate pubbliche

Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri e Dipartimento di scienze giuridiche dell’Uniud hanno firmato un accordo di collaborazione per realizzare un progetto volto a rafforzare le capacità delle Regioni di individuare professionalità femminili da inserire negli organi di governo delle società a controllo pubblico.

L’accordo di Uniud intende così promuovere la presenza femminile di qualità nei processi decisionali economici. L’obiettivo finale è assicurare una più incisiva attuazione della legge n.120/2011 (cosiddetta “Golfo-Mosca”) che prevede “quote di genere” nella governance delle imprese controllate dalla pubblica amministrazione. Il progetto pilota sarà attuato innanzitutto nelle Regioni dell’“Obiettivo Convergenza”, cioè Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, accompagnandone la concreta implementazione e diffusione.

«Grazie anche al progetto “Banca dati dei talenti femminili” – spiega Marina Brollo, direttrice del Dipartimento di scienze giuridiche – l’Uniud è stata riconosciuta e scelta come centro di eccellenza a livello nazionale nelle attività volte alla diffusione della cultura e delle buone prassi in materia di pari opportunità».

Con la nuova iniziativa, il gruppo di lavoro vuole sperimentare e sviluppare forme e azioni per il riequilibrio tra i generi anche quale modello di riferimento per combattere gli stereotipi di natura culturale.

Il Dipartimento di scienze giuridiche dell’Uniud sarà impegnato, in particolare, nel supporto specialistico e qualificato per consolidare e approfondire le competenze in materia di pari opportunità e di non discriminazione di genere, secondo le indicazioni e gli obiettivi nazionali ed europei.

Il progetto, coordinato dal Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri, ha durata annuale ed è cofinanziato con 158.585 euro grazie al Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2007-2013.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy