• Google+
  • Commenta
27 settembre 2014

Venetonight 2014: Splende la notte della ricerca al Cà Foscari

Università “Cà Foscari” di Venezia – Quinta edizione della Notte europea dei ricercatori Venetonight, pienone di curiosi fra laboratori, esperimenti, letture animate, attività per bambini

Cà Foscari accende Venetonight 2014

Splende la notte della ricercaIl Rettore Carlo Carraro: «La ricerca è la chiave di volta per cambiare il paese».  

E’ scoccato alle 17, a Ca’ Foscari, lo start ufficiale della Notte europea dei ricercatori che ha riempito il cortile del palazzo per il via di Venetonight, l’evento dedicato alla ricerca a tu per tu con il pubblico.Nel corso della serata un pubblico interessato e numeroso come sempre ha salutato l’avvio di Venetonight fra il cortile, gli Spazi Espositivi e l’androne del palazzo curiosando fra laboratori, esperimenti scientifici, attività per i più piccoli. Sul palco i saluti del Rettore Carlo Carraro: «Il movimento delle notti della ricerca sta crescendo, sempre più città si propongono e la rete si sta allargando. La sensazione è che la ricerca sia la chiave di volta per cambiare il paese e che sempre di più si stia diffondendo una cultura a sostegno del sapere scientifico e della sua divulgazione. La ricerca funziona se non rimane chiusa dentro l’università ma si apre alla cittadinanza, è necessario creare la consapevolezza dell’importanza della ricerca in Italia».

Anche quest’anno Venetonight ha proposto un programma ricco ed è stato un’imperdibile occasione “live” per scoprire da vicino attività e successi della ricerca più innovativa: laboratori, talks, attività per bambini, visite guidate, concerti, giochi e tante altre attività. Un grande evento per il pubblico veneziano che come ogni anno ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione.

L’androne, i cortili, gli Spazi Espositivi, la sede CFZ delle Zattere hanno accolto ricercatori e pubblico per la lunga maratona della ricerca che si è chiusa con il trascinante concerto dei Tropical Samba con Rosa Emilia Dias Trio & André Mehmari. Il tutto seguito da Radiocafoscari con interviste ai ricercatori e approfondimenti.

Non poteva mancare anche quest’anno la preparazione del gelato molecolare nel cortile di Ca’ Foscari che ha richiamato un pubblico di adulti e bambini, palati curiosi che hanno assaggiato le nuove frontiere scientifiche della cucina.

La novità di quest’anno arrivava invece dalle steppe mongole. Montata nel cortile piccolo di Ca’ Foscari campeggiava un’autentica yurta mongola per scoprire tutto il fascino delle popolazioni delle steppe. I ricercatori del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa hanno raccontato al pubblico le caratteristiche della yurta turco-mongola, vera e propria abitazione ecosostenibile, e il mondo dei mongoli fra passato e presente.

Venetonight 2014: attività per bambini e ragazzi

Un ampio spazio è stato dedicato come ogni anno alla ricerca raccontata ai bambini che si sono divertiti a utilizzare un “tablet d’altri tempi” cimentandosi nella scrittura cuneiforme in Cunei-Lab a cura del Dipartimento di Studi Umanistici, ma hanno anche seguito il laboratorio filosofico-artistico di Ca’rte Lab “L’oca e la bottiglia” o assaggiato il gelato molecolare del Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi o hanno ascoltato le letture dal libro per ragazzi “Io ricordo” di Sabina Colloredo o ancora hanno giocato con la ceramico nel laboratorio di “Cotto e scavato”

Venetonight 2014: laboratori e workshop e talks

I Laboratori interattivi del Dipartimento di Management hanno introdotto il pubblico al tema delle competenze trasversali (come l’empatia, l’autocontrollo, la leadership, la persuasione) nel contesto lavorativo, in collaborazione con il Ca’ Foscari Competency Centre e proposto giochi e quiz con il centro di ricerca CAMI per capire come i cittadini percepiscono la sostenibilità nell’auto.

“Che cosa mangiamo?” Il mondo dell’alimentazione è stato al centro dei Laboratori del Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi per capire le etichette dei prodotti alimentari e imparare cosa sono gli additivi e i conservanti, le fragranze e gli aromi. Ma si è aprlato anche di imballaggi e sostenibilità oltre che di progetti sostenibili per l’uso responsabile di energia acqua e suolo con la serra SolWa e il fitorisanamento.

“La storia del mondo racchiusa in un cubetto di ghiaccio ha svelato tutto ciò che è magicamente registrato e conservato nelle carote di ghiaccio analizzate dai ricercatori del gruppo del prof Barbante per ricostruire il clima del passato.

“Cotto e scavato”, a cura del Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica ci ha portato a scoprire le tecniche di fabbricazione dei materiali ceramici e i partecipanti hanno avuto anche l’occasione di osservare reperti archeologici provenienti dal recente scavo di Torcello.

Come mantenere il proprio cervello in forma e felice nonostante l’invecchiamento? Il laboratorio a cura dell’IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) San Camillo ha offerto ai visitatori uno sguardo su esercizi e attività utili a conservare le proprie abilità mentali e il proprio benessere psichico.

Per tutto il pomeriggio inoltre l’Aula Baratto di Ca’ Foscari ha ospitato presentazioni e talks che si sono susseguiti sui più svariati temi di ricerca: dall’archeologia alle tecnologie digitali, dal rapporto di lavoro al turismo.

Approfondimenti sulle tematiche di sostenibilità (ambientale, sociale, economica) hanno attraversaato un po’ tutto il programma, inclusa la “Caccia al tesoro di Venezia”, organizzata dall’International Center for Climate Governance: un’avvincente gara a squadre che ha coinvolto un centinaio di persone di ogni età alla scoperta degli impatti dei cambiamenti climatici sul patrimonio culturale veneziano.

Venetonight 2014: visite guidate in laguna

In città intanto, fin dal mattino, curiosi e appassionati hanno scoperto attraverso le visite guidate e le lezioni itineranti, i più interessanti luoghi storici di Venezia e gli ambienti affascinanti della sua laguna. Da Palazzo Ducale all’Archivio di Stato, dal ponte di Calatrava al museo di Storia Naturale, mille occasioni e attività aperte alla cittadinanza.

Programma dettagliato hsul sito Venetonight


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy