• Google+
  • Commenta
23 settembre 2014

Venetonight: Gelato molecolare, tavolette cuneiformi, la ricerca raccontata ai bambini

Venetonight 2014

Università “Cà Foscari” di Venezia – Gelato molecolare, tavolette cuneiformi, venetonight: la ricerca raccontata ai bambini 

Venetonight 2014

Venetonight 2014

Venerdì 26 settembre l’edizione 2014 della Notte europea dei ricercatori Venetonight con un programma speciale per i bambini. Alle 17 il via da Ca’ Foscari con laboratori, esperimenti, letture.

Anche quest’anno Venetonight, al via venerdì 26 settembre, dedica un ampio spazio alla ricerca raccontata ai bambini. La notte dei ‘cervelli’, si rivolge anche ai più piccoli, ai ricercatori del domani, per appassionarli alla scienza e incuriosirli con argomenti avvincenti e appassionanti raccontati da chi la ricerca la vive ogni giorno.

Programma di Venetonight 2014

Si comincerà alle 17.00 nel cortile grande con la distribuzione di gelato molecolare che torna a grande richiesta dopo il successo degli anni scorsi.

Vari gusti a partire da succhi di frutta che combinati dalle mani sapienti dei ricercatori con l’azoto liquido, daranno uno scenografico gelato “fumoso”. L’obbiettivo è far capire quanta parte di chimica c’è dentro gli alimenti e che senso ha usare tecniche che sembravano solo di laboratorio anche in ambito alimentare, come ormai fanno anche molti chef.

Ma i più piccoli avranno anche l’occasione di vedere una vera yurta mongola per scoprire tutto il fascino delle popolazioni delle steppe. Sarà montata nel cortile piccolo di Ca’ Foscari e i ricercatori del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa racconteranno al pubblico le caratteristiche della yurta turco-mongola, vera e propria abitazione ecosostenibile, e il mondo dei mongoli fra passato e presente.  Pensato per i bambini anche Cunei-Lab a cura del Dipartimento di Studi Umanistici, dove potranno utilizzare un “tablet d’altri tempi” cimentandosi nella scrittura cuneiforme.

Nell’era in cui i tablet fanno ormai concorrenza a carta e penna, Paola Corò, ricercatrice di Assiriologia, e gli studenti del laboratorio di Epigrafia del Vicino Oriente del Dipartimento di Studi Umanistici, propongono a bambini e ragazzi un viaggio a ritroso nel tempo fin nell’antica Mesopotamia, dove la tavoletta (d’argilla!) era, già dalla fine del IV millennio a.C., il supporto preferenziale della scrittura. Bambini e ragazzi saranno coinvolti in un laboratorio che li trasformerà in piccoli scribi mesopotamici, alle prese con le difficoltà di modellare la tavoletta, maneggiare lo stilo e utilizzare una scrittura non alfabetica: una vera e propria ricostruzione del funzionamento dell’antica é.dubba (scuola scribale).

Ma ci sarà anche il laboratorio filosofico-artistico di Ca’rte Lab “L’oca e la bottiglia Questo laboratorio vuole far riflettere i bambini sui concetti filosofici di pieno e vuoto, con lo scopo di evidenziare l’importanza dei diversi punti di vista e di come questi due concetti possano essere ritenuti definiti in più modi con più sfumature. Il laboratorio è organizzato da Ca’rte lab in collaborazione con il Master di II livello in Consulenza Filosofica (COFIL) – Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali – CSAR Centro Studi sulle Arti della Russia – Università Ca’ Foscari di Venezia.

La sede di CFZ Zattere alle 17.30 ospiterà le letture animate dal libro per ragazzi ‘Io ricordo’ da parte dell’autrice, Sabina Colloredo accompagnata da animazioni scientifiche.

Come si può parlare di chimica ai ragazzi in modo da coinvolgerli emotivamente e quindi incuriosirli? La chimica è il linguaggio in cui si esprime il mondo, è nella musica e nel tempo che passa, è nella natura che ci circonda e anche in tanti oggetti che usiamo tutti i giorni, ma soprattutto è dentro ognuno di noi, nei nostri ricordi, nelle nostre emozioni, nelle nostre relazioni con gli altri. Persino nell’esplosione che si scatena dentro di noi quando ci innamoriamo.

E proprio di amore parla questo libro. Amore per la chimica che crea legami, che danno origine a nuove sostanze. Esattamente come accade ai protagonisti della storia, che si incontrano e si rincorrono, si perdono e si riprendono lungo un filo infinito di reazioni personali, che uniscono o dividono. A volte per sempre.

Tutti i laboratori necessitano di una prenotazione sul sito Venetonight.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy