• Google+
  • Commenta
1 ottobre 2014

Esame Giornalista 2014: pubblicista e esame giornalista professionista

Per quanti giovani (e non) è un desiderio diventare giornalista? Come si diventa giornalista, quali sono le differenza tra pubblicista e professionista? chi e come si sostiene l’esame giornalista? Ecco quello da sapere

Diventare giornalista è un sogno ne cassetto di molti, ispirati da figure di spicco della carta stampata e dell’informazione giornalistica televisiva e radiofonica

Ma come si diventa giornalisti? Qual è la differenza che intercorre tra un giornalista professionista e un giornalista pubblicista? In cosa consiste l’esame giornalista 2014-2015? E cos’è l’ Ordine dei Giornalisti?

Molti i quesiti che si pongono coloro che voglio intraprendere questa strada che, per quanto bellissima e stimolante, racchiude in sé molte insidie. Innanzitutto è necessario capire, prima di svolgere un ipotetico esame giornalista, chi è e come svolge la propria professione un giornalista. Vediamo insieme, dunque, tutto ciò che c’è da sapere sulla professione e sull’esame giornalista.

Chi è il giornalista: differenze giornalista pubblicista e professionista

Il giornalista, o chiamato anche reporter, lavora nel campo dell’informazione, nel settore del giornalismo, e si occupa di scoprire, analizzare, descrivere e scegliere notizie. Il giornalista redige articoli, inchieste o editoriali per testate giornalistiche periodiche o agenzie di stampa, su un mezzo di comunicazione di massa che può essere carta stampata, radio, televisione o internet.

Non esiste un’unica definizione per giornalista, bensì ne esistono di due tipologie: il giornalista pubblicista e il giornalista professionista. Molti aspiranti giornalisti, infatti, si chiedono quale sia la differenza fra queste due sottocategoria di giornalista.

Entrambi si occupano della raccolta, dell’elaborazione e diffusione delle notizie e informazioni attraverso diversi canali di comunicazione di massa,  della ricerca delle notizie, della raccolta di dati e interviste e della stesura di articoli, recensioni, cronache, servizi radiofonici o televisivi, reportage. Le differenze tra le due professioni risiedono nelle modalità di svolgere la professione del giornalista relativamente a due aspetti fondamentali:

Il contratto: il giornalista pubblicista è iscritto all’Albo dei giornalisti nell’Elenco Pubblicisti avendo dimostrato di aver svolto attività giornalistica non occasionale e retribuita per almeno 2 anni. Può esercitare contemporaneamente altre professioni o impieghi. Il giornalista professionista, invece, svolge la professione giornalistica in modo esclusivo e continuativo. E’ iscritto all’Albo dei giornalisti nell’Elenco dei professionisti.

La tipologia di lavoro da svolgere: i giornalista pubblicista nasce per indicare la figura di un professionista  o una persona appassionata di uno specifico argomento che collabora con testate giornalistiche mettendo a disposizione le proprie competenze specifiche per scrivere e divulgare informazioni inerenti la propria materia di interesse. Il giornalista professionista, invece, lavora stabilmente per una testata giornalistica e deve avere la padronanza tecnica della professione in tutti i suoi aspetti.

Come Diventare Pubblicista: la pratica e l’esame giornalista

Per diventare giornalista pubblicista bisogna entrare in collaborazione con un giornale con regolare iscrizione al Tribunale. La regolarità del contratto e l’attendibilità della testata sono indispensabili in quanto, nel momento in cui essi non venissero rispettati l’operato, il lavoro non verrebbe riconosciuto. Una volta ricevuta risposta positiva da una delle redazioni contattate, si verrà riconosciuti come “praticanti”. L’obbiettivo minimo da raggiungere è la pubblicazione di 70 articoli nel corso di 24 mesi mantenendo la maggiore continuità possibile. È fondamentale che il datore di lavoro, il direttore del giornale dunque, testimoni di aver retribuito il praticante, anche se la cifra non è altissima (non è fattore rilevante ai fini dell’obbiettivo). A stage ultimato basterà presentare in Tribunale il modello F24 pagato e una dichiarazione da parte del commercialista dell’editore riguardo l’impegno preso nei tuoi confronti nei due anni appena trascorsi. È fondamentale, in seguito, procurarsi i certificati di cariche pendenti e casellario giudiziale, da richiedere nel Tribunale della propria città. Per attestare poi il praticantato svolto, inoltre, sarà necessario conservare le pagine di giornale su cui sono stampati gli articoli redatti.

L’ultimo passo sarà il modulo di richiesta per l’iscrizione all’Albo dei Giornalisti dopo essersi procurati una marca da bollo: esso andrà consegnato alla sede regionale dell’Ordine dei Giornalisti. Alla presentazione della domanda andrà aggiunto il pagamento di 35 euro.

Il Consiglio dell’ODG ha il compito di esaminare le pratiche presentate così da dare, dopo un periodo di tempo piuttosto breve darà all’aspirante giornalista la risposta, sia essa positiva o negativa. Se sarà positiva, potrete iscrivervi all’Albo dei Giornalisti, sezione pubblicista, e avrete con voi un “tesserino” che testimonierà la vostra professione.

Come Diventare Professionista: esame giornalista professionista

Il percorso per diventare giornalista professionista è decisamente più tortuoso e prevede l’esame giornalista. Per facilitare la strada è consigliabile frequentare una delle 12 scuole di giornalismo esistenti e oggi riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti.

Queste scuole, di durata solitamente biennale, consentono di acquisire conoscenze specifiche per la professione e di poter svolgere la pratica, necessario per poter svolgere la professione, biennale presso una testata giornalistica registrata regolarmente in Tribunale.

Altri requisiti importanti  per poter diventare un giornalista professionista sono:

  • Aver compiuto i 21 anni
  • Praticantato giornalistico continuativo previa iscrizione nel registro dei praticanti per almeno 18 mesi, attestato da una dichiarazione di compiuta pratica del direttore, oppure titolo rilasciato da una delle scuole di giornalismo riconosciute in Italia che attesti il tirocinio dell’allievo per due anni;
  • Il possesso dei requisiti di legge necessari quali cittadinanza, assenza di precedenti penali, attestazione di versamento della tassa di concessione governativa;

Esame Giornalista: l’esito favorevole della prova di idoneità professionale, consistente in una prova scritta e orale di tecnica e pratica del giornalismo integrata dalla conoscenza delle norme giuridiche che hanno attinenza con la materia del giornalismo.

L’esame giornalista da svolgere sia per quelli che escono dalle scuole che dalla praticantato classico, si compone di due prove:

  • Prova scritta esame giornalista: della durata di 8 ore, consistente nella redazione della sintesi di un articolo tra quelli proposti dalla commissione per un massimo di 1.800 battute, nella risposta a questionari su temi di attualità e di cultura politico-economico-socialeconcernenti l’esercizio della professione e, infine, nella redazione di un articolo della lunghezza massima di 2.700 battute su un argomento di attualità scelto dal candidato tra quelli proposti dalla commissione.
  • Prova orale esame giornalista: consistente in  colloquio atto a valutare l’effettiva conoscenza del candidato dei principi della deontologia giornalistica, delle norme giuridiche del mondo giornalistico e delle tecniche collegate all’esercizio della professione.

L’esame giornalista per quest’anno si terrà martedì 28 Ottobre 2014.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy