• Google+
  • Commenta
25 novembre 2014

Canone Rai 2015: novità importo pagamento e disdetta canone Rai 2015

Esenzione Canone Rai

Il Governo Renzi conferma le modifiche annunciate sul Canone Rai 2015, da Gennaio cambia la modalità di pagamento della tassa televisiva, il Canone Rai 2015 si paga insieme alla bolletta Enel

Canone Rai 2015

Canone Rai 2015

Ecco le novità e info sul canone Rai 2015, obbligatorio per tutti da gennaio, Ma cosa cambia? Come pagare il canone Rai? Qual’è l’importo? Si può chiedere la disdetta? Come non pagare il canone Rai? Sarà il Presidente Nazionale Federconsumatori Rosario Trefiletti a darci tutte le informazioni utili sulle news canone Rai 2015

Come ogni anno, anche per questo inizio 2015 molte famiglie (e non solo) si troveranno a pagare, tra le altre tasse, il canone Rai 2015. I dubbi sulle modalità e su chi deve pagare il Canone Rai 2015 sono molti, cerchiamo di chiarirli insieme.

Chi paga, importo e modalità di pagamento Canone Rai 2015

La prima novità è che il canone Rai 2015, da quest’anno considerato più precisamente contributo, si pagherà con la bolletta della luce. L’obiettivo dichiarato dal Governo è quello di garantire alla Rai un’entrata pari a 1 miliardo e 800 milioni di euro l’anno, più o meno lo stesso introito dell’ultimo anno ma che sarà inferiore per i contribuenti italiani che oggi pagano ben 113,50 euro l’anno.

La media nazionale si terrà attorno ai 60 euro a famiglia, al netto delle fasce di esenzione e dei bonus per i meno abbienti, tutti gli altri contribuenti pagheranno una cifra che oscillerà tra i 35 e i 75/80 euro, secondo la fascia di appartenenza identificata tramite modello Isee.

Non si tratterà più di un canone basato sul possesso o meno dell’apparecchio televisivo, bensì si estenderà anche a coloro che hanno beni immobili, anche se sfitti. L’obbiettivo di Renzi con il Canone Rai 2015, insomma, è far pagare “di meno” ma a tutti. Grande è lo scetticismo intorno a questa scelta e le novità non terminano qui.

Cosa cambia: info e novità canone Rai 2015

News Canone Rai

News Canone Rai

L’ipotesi del Governo Renzi in merito al Canone Rai 2015 di inserirlo nella bolletta elettrica Enel garantirà inevitabilmente un ampliamento dei contribuenti e una riduzione dell’evasione del canone Rai. Colpirà tutti a prescindere da apparecchi posseduti

Le nuove regole riguardano, infatti, anche il possesso di computer, smartphone e tablet i cui proprietari, seppur sprovvisti di televisore, dovranno pagare il canone.

Per non pagare occorrerà dimostrare di non possedere una tv o qualsiasi dispositivo con cui sintonizzarsi sui programmi del servizio pubblico. Scopriamo insieme come fare la disdetta del canone Rai 2015.

Disdetta canone Rai 2015

La disdetta del canone Rai 2015 si realizza soltanto al verificarsi dei seguenti accadimenti:

  • per cessione di tutti gli apparecchi tv detenuti
  • per alienazione (ad es. rottamazione, furto o incendio) di tutti gli apparecchi tv detenuti

La disdetta del canone Rai 2015, a seguito dei casi qui indicati, va denunciata entro il 31 dicembre e dispensa dal pagamento dal 1 gennaio dell’anno successivo.

La disdetta del canone Rai 2015 denunciata entro il 30 giugno dispensa dal pagamento dal primo luglio. Qualora il contribuente abbia già corrisposto l’intera annualità non vi sarà alcun rimborso.

  • Per suggellamento di tutti gli apparecchi tv detenuti. Il suggellamento consiste nel rendere inutilizzabili, con chiusura in appositi involucri, tutti gli apparecchi detenuti dal titolare del canone Rai e dagli appartenenti al suo nucleo familiare presso qualsiasi luogo di loro residenza o dimora.  La disdetta con richiesta di suggellamento degli apparecchi, se presentata entro il 31 dicembre,dispensa dal pagamento dal primo gennaio dell’anno successivo.

In seguito, il titolare dovrà seguire la compilazione di un modulo e un versamento da fare agli indirizzi indicati sul sito della Rai, accedendo al seguente link.

Per avere ulteriori chiarimenti abbiamo intervistato il Presidente Nazionale FederConsumatori Rosario Trefiletti.

Rosario Trefiletti

Rosario Trefiletti

Rosario Trefiletti ha subito espresso la contrarietà a quanto previsto dal Governo in merito al canone Rai 2015. Per quale motivo?

“Come ormai tutti gli italiani sanno, la grande novità prevista dal Governo Renzi in merito al canone Rai 2015 è il pagamento del contributo tramite bolletta elettrica. Siamo nettamente contrari a questa scelta in quanto viola il diritto individuale di possedere o meno l’apparecchio televisivo. Per questa ragione, molti italiani non hanno ancora ben chiaro se pagheranno non solo per gli immobili inutilizzati ma, eventualmente, anche per locali ed esercizi commerciali. Questi sono aspetti che il Governo deve chiarire e quanto prima”.

Lei crede sia giusto che gli italiani paghino  ancora il canone Rai?

“La FederConsumatori è per il pagamento del canone Rai 2015, è giusto venga versato questo contributo ma ad una condizione: la Rai deve fare servizio pubblico, eliminare privilegi e assunzioni clientelari ed abolire quella catena che collega l’emittente alla politica. La Rai, inoltre, deve eliminare gli sprechi e tagliare le inefficienze, questo consentire un investimento utile da parte del popolo italiano.”

Pensa sia possibile, attraverso questa nuova modalità di pagamento del canone Rai 2015, combattere l’evasione fiscale?

“Riteniamo l’evasione fiscale sia una delle principali problematiche che il Governo deve affrontare, dunque, apprezziamo molto l’intenzione. È giusto che il canone Rai 2015 sia pagato da tutti ma, ribadisco, non condividiamo affatto la modalità scelta. Adottando questo tipo di pagamento si attua una lesione del diritto istituzionale in quanto un contribuente potrebbe anche decidere di non guardare la tv e di non possedere alcun apparecchio, per quale motivo dovrebbe pagare lo stesso il canone Rai 2015?”

“Far pagare “tutti e meno” è giusto ma trovo scorretto la bolletta dell’energia elettrica debba essere appesantita anche da questa tassa, visto che già da anni è inutilmente caricata da oneri di sistema che crediamo fermamente non ci interessino nemmeno più.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy