• Google+
  • Commenta
7 novembre 2014

Canone Rai 2015, Nuova Tassa e Canone Rai: pagano tutti anche senza tv

Canone Rai 2015: quanto e quando pagare. Ecco le ultime novità che riguardano la nuova tassa sulla televisione, non più Canone Rai ma contributo Rai

Il Governo Renzi non smette di stupire e anche per Canone Rai 2015 ha riservato delle sostanziali modifiche. Inizialmente aveva annunciato di eliminare la fastidiosa tassa sulla televisione.

La notizia era stata accolta con entusiasmo soprattutto da chi ha sempre pagato il Canone Rai 2015 che, negli ultimi anni, era salito alle stelle.

Infatti solo la metà degli italiani dichiara ogni anno il possesso del televisore, determinando un’evasione di 500-600 milioni di euro e un rincaro di costi per chi invece è costretto a pagare il canone che l’anno scorso ammontava a 113,5 euro.

Purtroppo però il Presidente del Consiglio ha fatto male i conti e in un secondo momento ha smentito l’eliminazione del Canone Rai 2015 annunciando però una vera rivoluzione, una svolta che segnerà un decisivo passo avanti per tutti.

Addio Canone Rai: arriva il “contributo” e Canone Rai 2015

La questione della tassa sulla televisione ormai riguarderà tutti: sia gli italiani che hanno sempre pagato, che vedranno finalmente calare il costo del servizio della televisione pubblica, sia quelli che invece non hanno mai sborsato un euro, in quanto il requisito necessario per ricevere il canone non sarà più il possesso del televisore.

Innanzitutto non si parlerà più di canone, ma per poter usufruire dei servizi della televisione pubblica bisognerà pagare un “contributo” che potrà oscillare dalle 30 alle 90 euro.

Come calcolare il contributo da versare alla Rai?

Stando alle prime indiscrezioni, il nuovo Canone Rai 2015 dipenderà da diverse variabili quali l’indice di capacità di spesa o reddito.

Una delle principali critiche rivolte al Canone Rai 2015, riguarda proprio la cifra standard da pagare che è uguale per tutti, e non tenendo conto delle possibilità economiche individuali, per le famiglie già in difficoltà risulta molto spesso complicato rientrare nei pagamenti evitando more e sanzioni.

La nuova proposta sul Canone Rai 2015 di  Antonello Giacomelli, sottosegretario allo Sviluppo economico con delega alle comunicazioni, mira ad eliminare quest’ostacolo rendendo meno onerosa la tassa per le fasce meno ricche.

Altra novità riguarderà anche la modalità di pagamento: tra le proposte esaminate spicca l’inserimento della nuova tassa sul servizio pubblico nella bolletta elettrica, come già succede per altre nazioni europee.

Novità Canone Rai 2015

La questione del Canone Rai 2015 è molto delicata ed ogni anno sono analizzate nuove proposte che tentano di eliminare i due grandi problemi che all’inizio di ogni anno si replicano puntualmente: l’evasione e l’elevata cifra da pagare.

A quanto pare il Presidente del Consiglio Renzi ha preso a cuore la questione ed entro la settimana prossima dovrebbero essere rese note le novità che riguardano il Contributo Rai : “Abbiamo bisogno di un lavoro serio sulla RaiChiedo ai capigruppo, studiando le formule, di formare un piccolo gruppo di persone che nelle prossime settimane con il Sottosegretario Giacomelli possano arrivare a una proposta e decidere quale il futuro del servizio pubblico nei prossimi anni”.

Purtroppo però gli impegni europei di Renzi sono tanti e visti i tempi strettissmi sarà difficile che si riesca a trovare un accordo che metta subito in atto le necessarie modifiche da attuare.

Al momento sono state elencate solo proposte rispetto al nuovo Canone Rai 2015, ma sarà possibile fare maggiore chiarezza già dalla settimana prossima, scongiurando l’ennesimo rinvio.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy