• Google+
  • Commenta
3 novembre 2014

Case Studente, il Gulliver a Univda con “Studentati in Mostra”

Università della Valle D’Aosta – “Studentati in mostra”: il Gulliver porta nelle Facoltà una testimonianza delle pessime condizioni delle case studente di Ancona

Case Studente

Case Studente

L’ACU Gulliver organizza, dal 3 al 7 novembre, una mostra fotografica all’interno dei locali dell’Università Politecnica delle Marche per far conoscere a studenti, professori e a tutte le componenti del mondo universitario, le condizioni in cui versano le case studente gestite dall’ente per il diritto allo studio di Ancona.

Gulliver e la mostra sulle condizioni delle Case Studenti

“Abbiamo deciso di mettere in mostra questa situazione perché crediamo che, al contrario di quanto avviene attualmente, gli studentati dovrebbero essere il luogo ideale in cui gli universitari, borsisti e non, possono vivere.” – Dice Gulliver rispetto alla mostra sulle Case Studente –

“E’ fondamentale che le strutture siano pulite, – Continua –  decorose e vivibili, che siano garantiti dei servizi efficienti (facoltà e mense facilmente raggiungibili con il trasporto pubblico, una rete internet adeguata…), e che vi siano numerosi spazi comuni, per studiare, ma anche per svolgere attività ricreative e culturali.
Diciamo questo perchè crediamo che sia riduttivo considerarle soltanto dei semplici “appartamenti”, ma dovrebbero essere un valore aggiunto per la loro rilevanza sociale: poiché tanti studenti si trovano a vivere insieme, esse assumono un importante ruolo di socializzazione e di crescita personale e collettiv, e dovrebbero essere un punto cardine della cittadinanza studentesca”.

“Allo stato attuale, la situazione degli studentati è esattamente opposta rispetto a come li vorremmo”.

“Gli studentati dell’Univpm si trovano in uno stato di fatiscenza ed inadeguatezza. Gli studenti non vogliono viverci. Le muffe, gli impianti elettrici obsoleti, il mobilio inadeguato, l’igiene scarsa, i servizi inefficienti, sono problemi sui quali non è più possibile sorvolare o chiudere un occhio. La situazione è inaccettabile, e una seria politica di miglioramento degli studentati è diventata improcrastinabile.”

“Abbiamo organizzato questa mostra per portare all’attenzione di tutti gli studenti, di tutto il mondo universitario, ma anche del mondo politico e dell’opinione pubblica le gravi condizioni delle case dello studente, perché è fondamentale che le istituzioni competenti si facciano carico di questa situazione e mettano in pratica delle misure serie per capovolgerla”.

“Approfittiamo inoltre della visita del ministro Giannini che si terrà il 5 novembre nelle scuole superiori di Ancona, per invitarla a visitare la nostra mostra. Al di là degli slogan, riteniamo fondamentale che il ministro possa vedere con i propri occhi in che luoghi lo Stato Italiano costringe a vivere i suoi studenti”.

“Per discutere di questa situazione, abbiamo anche organizzato delle assemblee nelle facoltà, e siamo pronti a portare la mostra anche fuori dai locali dell’università, per far prendere coscienza ad una platea più ampia possibile che un diritto allo studio realmente garantito significa anche avere degli studentati decorosi e a misura di studente.” – Conclude Gulliver rispetto alla mostra sulle Case Studente –


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy