• Google+
  • Commenta
13 novembre 2014

Federico Bussolino di Unito riceve il Premio Antonio Feltrinelli 2014

Federico Bussolino

Università degli Studi di Torino – Premi in ateneo per Federico Bussolino e Carlo Reggiani

Federico Bussolino

Federico Bussolino

Premio Feltrinelli per Federico Bussolino e per Carlo Reggiani

Domani venerdì 14 novembre, alle ore 11.00, presso il Palazzo Corsini di Roma (via della Lungara 10), l’Accademia Nazionale dei Lincei conferirà due Premi “Antonio Feltrinelli” 2014 in Fisiologia, Biochimica, Farmacologia e Neuroscienze a: Federico Bussolino e Carlo Reggiani

Prof. Federico Bussolino, Vice-Rettore alla Ricerca dell’Università di Torino e docente di biochimica presso la Scuola di Medicina;

Carlo Reggiani, docente di Fisiologia dell’Università degli Studi di Padova

Il premio Feltrinelli è uno dei più prestigiosi premi italiani: istituito dall’imprenditore e artista Antonio Feltrinelli che, alla sua morte avvenuta nel 1942, lasciò un fondo destinato a “premiare il lavoro, lo studio, l’intelligenza”. Fu in questo modo costituito il “Fondo Antonio Feltrinelli”, attualmente gestito dall’Accademia Nazionale dei Lincei, al fine di conferire premi nazionali e internazionali a persone che si siano rese illustri nelle scienze e nelle arti.

Il Prof. Federico Bussolino, nato a Torino nel 1954 e laureato in Medicina e Chirurgia, è professore ordinario di Biochimica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’ Università di Torino. È stato presidente del Nucleo di Valutazione dell’Ateneo torinese, Direttore Scientifico della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro-Onlus e Direttore del Dipartimento di Scienze Oncologiche. Attualmente è vice-Rettore per la ricerca dell’ Università di Torino e coordinatore del Dottorato di Ricerca “Sistemi Complessi per le Scienze della Vita”.

La sua attività scientifica si è sempre concentrata sui meccanismi molecolari che regolano la funzione dell’endotelio in fisiologia e patologia. I contributi più rilevanti sono stati i) la scoperta che la copia HGF/met induce angiogenesi; ii) che il GM-CSF e il G-CSF regolano non solo il differenziamento mieloide ma partecipano anche all’omeostasi della nicchia vascolare midollare; iii) che le integrine sono importanti co-recettori di KDR e Tie-2, due recettori tirosina cinasi importanti nella formazione della rete vascolare e della sua maturazione; iv) che le semaforine, molecole coinvolte nella navigazione assonale, partecipano alla corretta disposizione dei capillari nei tessuti finalizzata alla distribuzione di ossigeno secondo le necessità metaboliche del tessuto stesso.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy