• Google+
  • Commenta
26 novembre 2014

Open Access a Unipd: un bilancio a distanza di dieci anni

Università degli Studi di Padova – Nella Dichiarazione di Messina del 2004 anche la CRUI aderì alla Dichiarazione di Berlino sull’accesso aperto alla letteratura accademica in Open Acces

Open Access

Open Access

Giusto dieci anni fa veniva ricordato infatti come le comunità accademiche internazionali e gli Atenei italiani avvertivano l’esigenza di individuare forme alternative di diffusione della comunicazione scientifica che garantivano la più ampia disseminazione e il più alto impatto scientifico dei prodotti culturali creati al loro interno.

Nella premessa la Crui sottolineava poi che le nuove possibilità di disseminazione della conoscenza non avvenivano solo attraverso le modalità tradizionali ma anche e sempre più attraverso il paradigma dell’accesso aperto via Internet.

Cos’è l’Open Acces

L’Open Acces è la modalità di pubblicare i materiali della ricerca garantendone l’accesso libero e senza restrizioni. La storia dell’OA è quindi recentissima e passa per alcune dichiarazioni di intenti internazionali: la prima del 2001 durante la Budapest Open Access Initiative, poi nel 2003 la dichiarazione di Berlino sull’accesso aperto alla letteratura scientifica che fonda il movimento e, infine, quella appena ricordata di Messina.

A distanza di un decennio si pone il problema del futuro delle pubblicazioni accademiche, tema al quale sarà dedicato l’incontro di venerdì 28 ottobre dalle ore 10.45 al Collegio Morgagni in via S. Massimo 33 a Padova dal titolo “Quale futuro per le riviste accademiche? Open Access, valutazione, distribuzione” organizzato dall’Associazione Alumni della Scuola Galileiana e dalla Scuola Galileiana di Studi Superiori dell’Università di Padova.

Partecipano al convegno Andrea Graziosi, Presidente dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR), Alberto Zigoni, consulente Elsevier, il maggior editore mondiale in ambito medico e scientifico, Fulvio Guatelli, Direttore editoriale di Firenze University Press, Paolo Bettiolo, Scuola Galileiana di Studi Superiori, Giovanna Valenzano, Direttore del Dipartimento dei Beni Culturali, Guido Baldassarri, Associazione degli Italianisti e docente dell’Ateneo, e Antonella De Robbio, Gruppo di lavoro della CRUI sull’Open Acces, moderati da Franco Tomasi dell’Università di Padova


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy