• Google+
  • Commenta
24 novembre 2014

Tragedia all’Università di Salerno, studentessa Unisa uccisa da Bus

Incidente Bus a Unisa

Tragedia all’Unisa: ragazza ventitrenne muore travolta da un bus. Vittima della tragedia al Campus di Fisciano è Francesca Bilotti studentessa di 23 anni di Giffone Valle Piana

Tragedia a Unisa

Tragedia a Unisa

Oggi all’Università degli Studi di Salerno si è consumata una terribile tragedia, è morta Francesca Bilotti, dopo essere stata travolta da un pulman all’interno del campus dell’Università degli Studi di Salerno, a Fisciano.

È di poche ore fa, infatti, la tragica notizia del triste episodio che ha visto coinvolta una giovane ragazza salernitana, di soli ventitré anni, studentessa presso l’Unisa, la cui vita è stata spezzata da un assurdo, quanto tragico episodio. Ecco l’ultimo saluto a Francesca Bilotti

Incidente al campus di Fisciano: una tragedia per gli studenti dell’Unisa

Si tratta di Francesca Bilotti originaria di Giffone Valle Piana, cittadina in provincia di Salerno.

Una storia davvero orribile quella che si è consumata questa mattina presto, presso i terminal dei bus Unisa, dove ogni mattina convogliano migliaia di studenti del campus campano.

Come ogni mattina Francesca Bilotti aveva preso il suo pullman Sita per raggiungere la facoltà, ma purtroppo non ci arriverà mai perché, subito dopo essere scesa dal mezzo si è consumata la tragedia in cui Francesca ha perso la sua giovane vita.

Tuttora non è ancora chiara la dinamica dei fatti che hanno determinato la terribile tragedia. Testimoni intervistati sosterrebbero che la povera vittima sia inciampata in strada e l’autista alla guida di un bus, non avendola vista in tempo, l’avrebbe travolta.

Altri testimoni, sosterrebbero, invece, che in realtà la ragazza sia rimasta incastrata nella porta del bus da cui era appena scesa, rimanendo impigliata con la giacca; l’autista non si sarebbe accorto dell’accaduto e pertanto avrebbe continuato le sue manovra, trascinando Francesca Bilotti tragicamente con sé.

Nonostante l’arrivo repentino dei soccorsi, non c’è stato modo di salvare la povera vittima, ormai deceduta.
La polizia e le forze dell’ordine accorse sono ancora a lavoro per cercare di ricostruire l’accaduto e per capire la reale dinamica del triste fatto.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy