• Google+
  • Commenta
16 dicembre 2014

Arte Contemporanea e Follie Barocche all’Università del Salento

Arte contemporanea a Unisalento

Università del Salento – “Sull’arte contemporanea: metodologia e ricerca nei luoghi dell’università”. Finissage il 18 dicembre per “Follie barocche” di Salvatore Sava

Arte contemporanea a Unisalento

Arte contemporanea a Unisalento

In dono all’ateneo le sculture di Pietro Guida “Icaro”. E di Marco Mariano “Queens and the crown”

Giovedì 18 dicembre 2014 chiude i battenti “Follie Barocche”, intervento di scultura site specific di Salvatore Sava nei chiostri del Monastero degli Olivetani (viale San Nicola, Lecce), inserito nel contesto del progetto “Sull’arte contemporanea: metodologia e ricerca nei luoghi dell’Università”, promosso dall’Università del Salento.

Finissage fissato alle ore 10 con una performance di percussioni che interpreteranno le sculture di Sava in chiave sonora, a cura della classe di percussioni del Liceo musicale “Durano” di Brindisi, con i docenti Enrico Donateo e Marco Girardo.

Nella stessa giornata si chiude anche “…e il passato: contaminazioni visive”, personale di Salvatore Spedicato, negli spazi del Musa (via di Valesio).

Il progetto “Sull’arte contemporanea: metodologia e ricerca nei luoghi dell’Università”, 7 mostre per 13 artisti negli spazi dell’Ateneo salentino, volge così al termine, registrando un notevole successo di pubblico e di critica (motivo della proroga di diverse esposizioni) e lasciando traccia non solo come momento formativo per gli studenti che nei mesi scorsi hanno svolto lezioni in stretto contatto con le opere e gli artisti, ma anche con l’acquisizione di due opere, donate da Pietro Guida e Marco Mariano.

Nel primo caso, si tratta della scultura in cemento patinato “Icaro”, che rimarrà in esposizione permanente sulla scalinata all’ingresso della sede del Rettorato (piazza Tancredi 7); nel secondo caso dell’installazione “Queens and the crown”, che rimarrà stabilmente negli spazi antistanti i plessi di via Birago, sede del Dipartimento di Beni Culturali. Queste donazioni rappresentano il primo nucleo di un Museo all’aperto di sculture ambientali.

Il progetto “Sull’arte contemporanea: metodologia e ricerca nei luoghi dell’Università”, organizzato dall’Università del Salento con il Dipartimento di Beni Culturali e il suo laboratorio didattico di Storia dell’arte contemporanea TASC (Territorio, Arti Visive e Storia dell’arte contemporanea), in collaborazione con lo spin-off Cracc (Conservazione e Ricerca Arti e Culture Contemporanee) e il Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, è stato ideato e coordinato da Letizia Gaeta, delegata del Rettore alla Conoscenza, ricerca e messa in valore dei beni culturali, e si avvale della cura scientifica di Massimo Guastella, docente di Storia dell’arte contemporanea e responsabile scientifico del laboratorio TASC, e promotore dal 2011 di Cracc, che si occupa di ricerche e valorizzazione della cultura contemporanea e di gestioni museali.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy