• Google+
  • Commenta
3 dicembre 2014

Bugliesi apre il nuovo anno accademico 2014-2015 alla Cà Foscari

Rettore Bugliesi

Università “Cà Foscari” di Venezia – Cerimonia al Teatro Malibran che ha dato il via all’anno accademico 2014-2015 dell’Ateneo. Apertura con la lettura di 4 pagine tratte dall’archivio storico di Ca’ Foscari e con intervento del rettore Bugliesi

Rettore Bugliesi

Rettore Bugliesi

Inaugurato l’anno accademico di ca’foscari. Il Rettore Bugliesi: «Cà Foscari per venezia il tema del 2014/15»

Ospite d’onore lo storico Mario Isnenghi con l’intervento ‘In volta de canal. Il 1914-15 visto da Ca’ Foscari’

L’Università Ca’ Foscari Venezia ha inaugurato oggi, mercoledì 3 dicembre, l’Anno Accademico 2014-2015 nel corso di una cerimonia svoltasi al Teatro Malibran, presieduta dal Rettore prof. Michele Bugliesi. Ospite d’onore lo storico Mario Isnenghi, docente emerito di Ca’ Foscari, che ha tenuto un intervento dedicato agli anni della Grande Guerra dal titolo “In volta de canal. Il 1914-15 visto da Ca’ Foscari”.

Apertura dell’anno accademico Cà Foscari e intervento di Bugliesi

La cerimonia è stata aperta con la lettura di quattro brani tratti dall’archivio di Ca’ Foscari, quattro pagine scritte da illustri testimoni della storia dell’ateneo, un tuffo nella memoria per ricordare quattro momenti salienti dell’ateneo.

Luigi Luzzati, Eduardo Deodati: Progetto per la Fondazione di una Scuola Superiore di Commercio in Venezia, presentato al Regio Governo dalla Commissione mista del Consiglio Provinciale, Comunale e della Camera di Commercio di Venezia, 1868.

Antonio Fradeletto: La Gioventù Italiana e la Guerra, 1916 (discorso pronunciato all’inaugurazione dell’anno scolastico 1916-1917)

Silvio Trentin: Autonomia – Autarchia – Decentramento, 1924 (discorso pronunciato all’inaugurazione dell’anno accademico 1924-1925)

Gino Luzzato: discorso tenuto alla riapertura dell’Istituto Superiore di Economia e Commercio, 9 luglio 1945

Dal Il Rettore Michele Bugliesi: “Questa cerimonia vuole essere una festa della comunità cafoscarina e della città ma anche occasione per guardare e analizzare il lavoro svolto e definire prospettive e obiettivi strategici per gli anni a venire. Questi i principi generali presi dal mio programma: attenzione alla qualità e a capacità di caratterizzare le attività formative e di ricerca per competere al meglio nel contesto nazionale e internazionale; apertura al territorio affiancata all’internazionalità, partecipazione e condivisione, attenzione alla qualità dei servizi agli studenti, politiche di bilancio e di efficienza amministrativa.” – Dice Bugliesi – 

“Nella ricerca intendiamo valorizzare i nostri ricercatori e promuovere attività di ricerca centrate su un’idea originale, di impatto. Abbiamo finanziato nove progetti di ateneo per 250mila euro e altri 500mila in programmi di cofinanziamento delle grandi attrezzature e degli scavi archeologici. Sono un milione e 600mila gli euro stanziati da Ca’Foscari ai Dipartimenti per la ricerca. Oltre a 1milione e 400mila euro sono stati confermati per borse di dottorato”. – Continua il Rettore Bugliesi –

“Stiamo gestendo 100 progetti di ricerca finanziati da agenzie nazionali e internazionali per un totale di 13milioni e 500mila euro che impegnano oggi 228 assegnisti di ricerca di 36 nazioni.”

“Per quanto riguarda la formazione in primavera partirà un progetto pilota per rivoluzionare i metodi di insegnamento delle abilità informatiche che chiameremo competenze digitali. Cominceremo con gli studenti dell’area umanistica per i quali nel 2015 verrà progettato un corso incentrato su innovazione digitale, tecniche automatiche per analisi dei testi. Attiveremo una laurea magistrale in Pubblica Amministrazione e sul fronte delI’internazionalità si trasforma la Scuola estiva in Scuola Internazionale, ne stiamo progettando la struttura.” 

“Stiamo inoltre proseguendo e intensificando la collaborazione  con gli atenei del territorio a partire da Iuav e con Univeneto per condividere servizi. Stiamo spingendo sulla formazione internazionale in lingua inglese per aumentare gli studenti incoming insieme a VIU Venice International University.”

“In tema di edilizia a San Giobbe a giugno completeremo il primo lotto e trasferiremo le attività che ora hanno sede a Ca’ Bottacin, cioè l’area giuridica e amplieremo la biblioteca.  Costruiremo poi il ponte di raccordo con la Ferrovia, un’opera importante. A Santa Marta ci saranno 600posti letto, a Via Torino da gennaio avvieremo la progettazione dell’edificio Epsilon e daremo avvio alla costruzione della residenza per studenti. Con la Regione Veneto stiamo definendo un programma di accelerazione di impresa che assista imprese regionali nello sviluppo dei processi di business” – Conclude il Rettore Michele Bugliesi – 

Sul palco si sono succeduti gli intermezzi musicali del progetto Elettrofoscari. 

I rappresentanti degli studenti in Senato Accademico sono intervenuti per un saluto: “Auspichiamo la compartecipazione a più livelli nei processi decisionali, abbiamo molte idee da proporre, sogniamo una Ca’ Foscari all’insegna del riconoscimento dello scambio culturale che ci porta a essere cittadini del mondo”.

Nel corso della cerimonia sono stati conferiti i Premi al Merito ai tre migliori studenti di ciascun corso di laurea iscritti al primo anno, i Premi alla didattica 2014 a tre docenti dell’ateneo sulla base delle valutazioni degli studenti e il Premio all’Innovazione e alla Trasversalità della didattica, i Premi alla Ricerca per la categoria Giovani Ricercatori e la categoria Ricerca Avanzata e il Premio Alumnus dell’Anno. Sul palco del Teatro Malibran è stato inoltre premiato dal Presidente dell’ Associazione Ca’ Foscari Alumni Andrea Tomat

Allo storico Mario Isnenghi il compito di chiudere il programma della cerimonia: L’intervento del prof Isnenghi si è chiuso sulle note de ‘Il testamento del capitano’ eseguito in teatro in versione strumentale (sassofono e tromba) dal prof. Daniele Goldoni e Jacopo Giacomoni di Elettrofoscari.

A seguire l’apertura ufficiale dell’Anno Accademico 2014-2015 di Ca’ Foscari proclamata dal Rettore Michele Bugliesi.

Cà Foscari in cifre

  • Intreccio di saperi
    • 4 aree: economica, linguistica, umanistica, scientifica
    • 20mila studenti
    • 44 Corsi di laurea
    • 40 Master
  • Innovazione nella tradizione
    • 1,7 milioni di risorse elettroniche 
    • 1800 alloggi con l’Housing Office
    • 1000 posti letto in prossime residenze universitarie 
  • Internazionalità
    • Studenti di 118 nazionalità
    • 160 accordi internazionali
    • 18 Desk in the World
    • 97 visiting professor
  • Ricerca d’eccellenza
    • 15 milioni di euro in ricerca
    • 200 assegnisti da 36 nazioni
    • Più di 100 progetti attivi
    • Dottorati: 12mila giornate di studio all’estero
  • Un futuro dopo la laurea
    • Occupazione: 88% a 5 anni dalla laurea
    • In rete con Ca’ Foscari Alumni
  • Ca’ Foscari social
    • 23mila fan su Facebook
    • 10mila follower su Twitter
    • 1250 video su Youcafoscari

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy