• Google+
  • Commenta
12 dicembre 2014

Ebola: l’Università del Piemonte fa il punto sulla lotta all’ebola

Lotta all'Ebola


Università degli Studi del Piemonete Orientale “Amedeo Avogadro”-Vercelli – Dopo il “time” anche l’Upo celebra gli #ebolafighters per la lotta all’Ebola

Lotta all'Ebola

Lotta all’Ebola

Il 19 dicembre a Novara un incontro organizzato da Università del Piemonte Orientale e studenti di medicina del SISM fa il punto sulla lotta all’epidemia ebola

La celebre rivista americana “Time” ha recentemente eletto come person of the year i medici di tutto il mondo che, dai loro Paesi o direttamente sul campo, stanno aiutando le regioni dell’Africa occidentale a contrastare l’epidemia del virus Ebola.

Ricerca Università del Piemonte Orientale sull’epidemia ebola

L’Università del Piemonte Orientale, grazie ai medici del Crimedim – il Centro di ricerca interdipartimentale in medicina di emergenza e dei disastri ed informatica applicata alla didattica e pratica medica, diretto dal professor Francesco Della Corte – è in prima linea nella formazione, in loco e a distanza, dei medici che devono recarsi nei Paesi colpiti, grazie all’utilizzo di moderne strumentazioni di simulazione.

Nell’ambito delle sue iniziative il Crimedim ha recentemente partecipato il 9 dicembre a un incontro tenutosi a Montecitorio, su invito della presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, sul tema Ebola gli italiani che sfidano la paura’ al quale hanno preso parte, oltre al direttore Della Corte, i medici dell’UPO Pier Luigi Ingrassia e Luca Ragazzoni.

Ebola: azioni concrete tra paure e realtà

Per parlare di Ebola e di ciò che la nostra Università e le ONG stanno facendo per affrontare il virus, gli studenti della Scuola di Medicina dell’Università del Piemonte Orientale aderenti alla sezione di Novara del SISM (Segretariato Italiano Studenti in Medicina) hanno organizzato una conferenza dal titolo Ebola: azioni concrete tra paure e realtà, aperta alla cittadinanza e che si terrà il 19 dicembre 2014, alle ore 14.30, presso l’aula magna del Complesso Universitario “Perrone” a Novara.

La conferenza verrà moderata dal responsabile della comunicazione di Ateneo Paolo Pomati e comincerà con i saluti istituzionali del neo-eletto direttore della Scuola di Medicina Giorgio Bellomo e del direttore del Dipartimento di Medicina traslazionale Fabiola Sinigaglia. L’introduzione scientifica verrà affidata al virologo dell’AOU “Maggiore della Carità” di Novara Paolo Ravanini. La seconda parte della conferenza riguarderà le esperienze sul campo dell’UPO e delle ONG impegnate in prima fila: per il Crimedim interverranno Pier Luigi Ingrassia e Luca Ragazzoni, per Medici senza Frontiere Roberto Scaini e per Save the Children Marco Foletti. La voce degli studenti, veri promotori di questa iniziativa, sarà quella di Martina Mazzariol, di Asad Naveed e di Ljiljana Lukic, che illustreranno la campagna di sensibilizzazione Kick Ebola Out! Teoria e pratica, dunque, in questo incontro pensato e realizzato per diffondere una corretta informazione su ciò che sta accadendo in Africa e sui possibili sviluppi futuri della malattia.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy