• Google+
  • Commenta
4 dicembre 2014

Master in Comunicazione Sanitaria Unipi al suo X anniversario

Università degli Studi di Pisa – Il master in Comunicazione sanitaria festeggia dieci anni di attività

Il master in Comunicazione sanitaria dell’Università di Pisa organizza una giornata di riflessione e confronto con i cittadini per festeggiare i dieci anni di attività.

L’iniziativa, che si svolgerà venerdì 5 dicembre nell’Aula Magna del Polo Fibonacci, avrà come titolo “10 anni di salute comunicata: dalle tempeste mediatiche alla consapevolezza dei cittadini”.

La mattinata sarà aperta alle ore 10 da una tavola rotonda dal titolo “Allarmi e miracoli quotidiani: come costruire capacità critica per le scelte di salute”. Vi parteciperanno gli assessori alla Sanità della Toscana, Luigi Marroni, e della Sardegna, Luigi Arru, il presidente e amministratore delegato della Baxter, Silvio Gherardi, i professori Guglielmo Bonaccorsi, dell’Ateneo di Firenze, e Annalaura Carducci, direttore del master pisano di Comunicazione sanitaria. L’incontro sarà moderato da Omar Monestier, direttore del quotidiano “Il Tirreno”. Saranno inoltre presentate testimonianze ed esperienze degli allievi di tutte le edizioni del master in Comunicazione Sanitaria

Il preschè della giornata sul master in Comunicazione Sanitaria

L’evento mira a sottolineare l’importanza della comunicazione su temi sanitari, in particolare dell’informazione di massa, nelle scelte dei cittadini, i quali, generalmente informati dai mass media, hanno un’immagine del mondo sanitario oscillante fra i miracoli della scienza e la malasanità, fra il terrore per vecchie e nuove malattie e il desiderio dell’allungamento della vita attraverso i modelli di fitness e di bellezza. Questo disorientamento diventa particolarmente critico in momenti di “tempesta mediatica”, quando le notizie assumono toni allarmistici che inducono ancora più incertezza fino a scatenare il panico. Ne sono esempi emblematici, partendo dall’AIDS, gli allarmi della “mucca Pazza” e della SARS, dell’influenza aviaria e della “pandemia” influenzale da H1N1, fino al recentissimo caso delle morti sospette da vaccino.

In questo scenario il cittadino è chiamato a decidere, anche se spesso non ha le necessarie competenze e rischia quindi di subire vari condizionamenti, non solo da parte dei mass media. I relatori della giornata approfondiranno questi aspetti, tracciando la strada per arrivare a decisioni sempre più consapevoli da parte dei cittadini e in definitiva per una sanità “partecipata”, nella quale essi siano soggetti attivi di confronto e di scelta.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy