• Google+
  • Commenta
21 gennaio 2015

Corso in design del giocattolo al POLI.Desig – Politecnico di Milano

Design del giocattolo

Politecnico di Milano – Il corso in design del giocattolo ancora una volta a Norimberga per la piu’ importante international Toy Fair

Design del giocattolo

Design del giocattolo

Il settore del gioco guarda i successi del Corso che in soli 3 anni ha portato alla nascita di 2 start up, alla realizzazione di numerosi progetti e alla creazione della prima Toy Designer List da parte dell’Assogiocattoli.

Aperte le selezioni per la nuova edizione del corso in design del giocattolo organizzata da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano

Ospite per il secondo anno alla International Toy Fair di Norimberga, la più grande al mondo dedicata interamente a giochi e giocattoli in programma dal 28 gennaio al 2 febbraio, il Corso di Alta Formazioni in Design del Giocatolo, Design for Kids & Toys si conferma fra i prodotti più interessanti nel panorama formativo europeo, pronto ad accogliere studenti italiani e internazionali per la sua IV edizione, in partenza il prossimo marzo.

Corso in design del giocattolo POLI.design, Consorzio Politecnico Milano

Il corso in design del giocattolo organizzato da POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, con il patrocinio di Assogiocattoli, l’associazione che rappresenta i produttori e distributori italiani del settore, il corso è il primo a livello europeo dedicato alla formazione di figure professionali specializzate in quest’ambito, tanto da aver dato il via alla prima Toy Designer List ufficiale ideata per distinguere e segnalare questa nuova categoria di professionisti all’intero sistema design e, in particolare, alle imprese del settore giocattolo italiano ed internazionale.

Saranno 7 i prototipi presentati in Fiera da Internotrentatre Studiocreativo, Slowwood, Craftventure, Marta Lo Bianco&Laura Fracasso, Raffaella Ratti e Stefano Lorenzo Cavanè, i giovani progettisti ex studenti del corso, che avranno così la possibilità di mostrare le proprie creazioni in una delle vetrine più prestigiose del settore.

Attenzione all’ambiente per l’allestimento dello stand (NEC – New Exhibitor Centre- Padiglione H3A/B-39) a cura di Grifal SpA che, grazie a Mondaplen, un nuovo processo di laminazione brevettato, metterà a disposizione per l’evento un materiale innovativo e 100% riciclabile.

E non è certo un caso che anche l’allestimento dello stand sia curato nel dettaglio: se oggi si pensa al cosiddetto “design for kids”, ci si rende conto, infatti, della grande complessità insita nella progettazione, nella produzione, nella distribuzione e nell’utilizzo di un giocattolo: complessità che spesso supera quella di altri prodotti. Comunicazione, interazione, colore, psicologia, estetica, ricordo, tecnologie, creatività, udito, pedagogia, progetto sostenibile, etica, racconto, immaginazione, futuro, valore ludico, gusto, vista, marketing, olfatto, sicurezza, tatto, motricità e materiali: questi sono solo alcuni degli ingredienti che si mescolano, interagiscono e compongono la progettazione di un giocattolo. E non solo.

La partecipazione a Norimberga si aggiunge alla serie di successi e di risultati raccolti negli ultimi 3 anni dal corso in design del giocattolo firmato POLI.design: oltre alla partecipazione alle più importanti fiere e manifestazioni del settore, infatti, sono ben 2 le start up lanciate nell’ultimo anno, LaM Project e Italiantoy by Calembour design (quest’ultima ha presentato la sua prima collezione proprio a Norimberga nel 2014).

Tra le realtà che hanno accolto molti degli ex studenti per il proprio stage o per vere e proprie collaborazioni professionali, inoltre, ricorrono i nomi di alcuni colossi del settore quali LEGO, Hasbro UK, Chicco, HAPE, Ravensburger e Milaniwood.

E non solo: sono già molti i progetti realizzati nelle 3 edizioni e, tra questi, 5 concept sono stati acquistati da HAPE. E poi c’è Vivawood, una linea di giocattoli molto speciale, nata grazie al contributo degli studenti del corso e realizzata in sinergia con la Falegnameria del Carcere di Bollate, gestita dalla cooperativa e.s.t.i.a.. Giochi, giocattoli, arredi, oggetti e complementi, tutti in legno, costruiti dai detenuti di Bollate e disegnati dai Toy Designer.

La quarta edizione del corso in design del giocattolo, in partenza a marzo 2015, prevede tre diverse sessioni progettuali: due mini-workshop ed una sessione progettuale intensiva denominata main workshop. Nell’ambito delle sessioni progettuali verrà proposto ai partecipanti un tema di progetto scelto dalla direzione in collaborazione con partner e sponsor e condotto con il supporto di esperti e progettisti. Le sessioni progettuali avranno l’obiettivo di esplorare scenari di innovazione di “sistema prodotto” per il mondo del Kids & Toys, proponendo ai partecipanti un percorso di sviluppo progettuale orientato all’innovazione non solo del prodotto, ma capace di ripensarne la dimensione del servizio, la modalità comunicativa e gli scenari di distribuzione per i mercati nazionali ed internazionali.

Il corso in design del giocattolo di Alta Formazione si rivolgere a designer, grafici, laureati in marketing ed economia, interior designer e architetti particolarmente interessati agli aspetti di sistema prodotto del giocattolo e del prodotto per l’infanzia (prodotto, distribuzione, packaging e comunicazione).


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy