• Google+
  • Commenta
21 gennaio 2015

Esame d’Avvocato 2014-2015: risultati e abbinamenti corti di appello

Abbinamenti definitivi dell’esame d’avvocato 2014. E’ iniziata ufficialmente la trafila delle correzioni degli elaborati scritti relativi all’Esame d’Avvocato 2014-2015.

Tra qualche mese, probabilmente tra maggio e giugno, saranno divulgati i nomi degli ammessi alle prove orali.

Ecco nel mentre le percentuali degli ammessi alla parte orale dell’esame d’avvocato degli anni passati e i consigli inerenti al superamento della prova orale.

Di seguito, l’elenco concernente gli abbinamenti definitivi delle varie sedi di Corti d’Appello relative, rispettivamente, allo svolgimento ed alla successiva correzione degli elaborati scritti dell’Esame d’Avvocato 2014-2015.

Il Guardasigilli Andrea Orlando ha, di recente, emanato il decreto concernente gli abbinamenti definitivi delle sedi di Corte d’Appello per la correzione delle prove scritte.

Il D.M. 31 dicembre 2014, firmato dall’On. Enrico Costa (Vice Ministro) e pubblicato sul sito internet del Ministero della Giustizia, ha il pregio di renderci edotti, in maniera a dir poco epesegetica, in merito alle sedi di Corte d’Appello ove avrà luogo la correzione degli elaborati. Il decreto, diramato dagli uffici di via Arenula e destinato a placare gli animi dei penanti venturi giuristi, contiene, al di là degli agognati abbinamenti definitivi, nevralgiche informazioni afferenti all’istituzione ed alla composizione di un’ulteriore sottocommissione presso le Corti di Appello di Brescia, Salerno, Reggio Calabria e Catanzaro, e di 5 ulteriori sottocommissioni presso la Corte d’Appello di Roma.

Esame d’Avvocato 2014: Abbinamenti corti di appello correzione scritti

  • Gruppo A – Abbinamenti definitivi Esame Avvocato 2014-2015
    • Corte di Appello di Trento: correzione presso Corte d’Appello di Caltanissetta
    • Corte di Appello di Campobasso: correzione presso Corte d’Appello di Trento
    • Corte di Appello di Caltanissetta: correzione presso Corte d’Appello di Campobasso
  • Gruppo B – Abbinamenti definitivi Esame Avvocato 2014-2015
    • Corte di Appello di Trieste: correzione presso Corte d’Appello di L’Aquila
    • Corte di Appello di Potenza: correzione presso Corte d’Appello di Ancona
    • Corte di Appello di Perugia: correzione presso Corte d’Appello di Potenza
    • Corte di Appello di Messina: correzione presso Corte d’Appello di Perugia
    • Corte di Appello di Genova: correzione presso Corte d’Appello di Cagliari
    • Corte di Appello di Cagliari: correzione presso Corte d’Appello di Messina
    • Corte di Appello di L’Aquila: correzione presso Corte d’Appello di Genova
    • Corte di Appello di Ancona: correzione presso Corte d’Appello di Trieste
  • Gruppo C – Abbinamenti definitivi Esame Avvocato 2014-2015
    • Corte di Appello di Brescia: correzione presso Corte d’Appello di Lecce
    • Corte di Appello di Salerno: correzione presso Corte d’Appello di Palermo
    • Corte di Appello di Reggio Calabria: correzione presso Corte d’Appello di Catania
    • Corte di Appello di Lecce: correzione presso Corte d’Appello di Brescia
    • Corte di Appello di Palermo: correzione presso Corte d’Appello di Salerno
    • Corte di Appello di Catania: correzione presso Corte d’Appello di Reggio Calabria
  • Gruppo D – Abbinamenti definitivi Esame Avvocato 2014-2015
    • Corte di Appello di Firenze: correzione presso Corte d’Appello di Venezia
    • Corte di Appello di Torino: correzione presso Corte d’Appello di Bari
    • Corte di Appello di Catanzaro: correzione presso Corte d’Appello di Torino
    • Corte di Appello di Bari: correzione presso Corte d’Appello di Firenze
    • Corte di Appello di Venezia: correzione presso Corte d’Appello di Bologna
    • Corte di Appello di Bologna: correzione presso Corte d’Appello di Catanzaro
  • Gruppo E – Abbinamenti definitivi Esame Avvocato 2014-2015
    • Corte di Appello di Roma: correzione presso Corte d’Appello di Milano
    • Corte di Appello di Milano: correzione presso Corte d’Appello di Napoli
    • Corte di Appello di Napoli: correzione presso Corte d’Appello di Roma

Percentuale ammessi alla fase orale esame d’avvocato anni precedenti

Checché se ne dica, diventare avvocato è un’impresa a dir poco intricata. La formazione è molto complessa e impegnativa.

Dai cinque (e passa) anni di studio, ai 18 mesi di pratica presso lo studio di un dominus, fino a scalfire l’agognata abilitazione: il sogno di una vita, il glorioso finissage di un sentiero pingue d’ostacoli, florido d’enigmi e di cavilli normativi da memorizzare. E il fattore mnemonico, del resto, gioca un ruolo a dir poco rovente, specialmente nel corso della seconda ed ultima fase dell’esame d’avvocato cioè durante la prova orale.

Ciononostante, la toga continua a simboleggiare un traguardo bramato, ogni anno, da migliaia di aspiranti principi del foro.

Nel 2012 all’esame d’avvocato, la percentuale media degli ammessi all’orale è stata del 36,36 % degli effettivi partecipanti all’esame d’avvocato, con un calo di due punti rispetto al 2011. Alla complessità dell’esame d’avvocato, dunque, corrisponde il lieve calo degli ammessi agli orali. Tuttavia, dalle statistiche del 2012 emerge un dato complessivo di non poco conto: su 33.523 partecipanti, 12.181 sono stati ammessi all’orale, cioè più di un candidato su tre.

Nel 2013, invece, la percentuale nazionale (media) degli ammessi alla parte orale dell’esame d’avvocato è aumentata di quasi 5 punti, stagliandosi a quota 41,11%. Stando alle statistiche diramate, la sede con la più lauta percentuale di ammessi è stata Genova che, con un rutilante 60,41% (383 su 634), ha letteralmente surclassato le altre, conquistando uno storico risultato. Nello stesso anno, a registrare proficue risultanze sono state altresì le sedi di Salerno (57,45% – 640 su 1.114) e Messina (52,32% – 271 su 518). Burrascosi ed irretenti, invece, i dati relativi a Campobasso: l’anno scorso, infatti, soltanto 43 candidati su un totale di 248 (cioè il 17,34%) sono riusciti a varcare la soglia degli scritti.

Al di là di tutto, il numero di toghe italiane resta, comunque sia, oltremodo, superiore alla media degli altri paesi europei. Nel Bel Paese, infatti, vi sono più di 247.040 avvocati. Campania, Lombardia, Lazio, Puglia e Sicilia, sono le regioni con il più elevato numero di legali.

Per chi non lo sapesse, l’esame d’avvocato ha carattere teorico-pratico ed è caratterizzato da quattro prove: tre scritte ed una orale. L’attuale sistema, basato su pareri svolti ed atti giudiziari, affonda le proprie radici nel lontano 1989, ed in particolare, nella legge 20 aprile n. 142, recante modifiche alla disciplina degli esami di procuratore legale e di avvocato. per potersi fregiare dell’ambìto titolo di libero professionista è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: laurea in giurisprudenza; frequenza di scuole di formazione professionali istituite dai vari Consigli dell’Ordine (requisito facoltativo); certificato relativo al compimento della pratica (o praticantato); superamento delle quattro prove di cui è costituito l’esame di avvocato, e conseguimento del titolo; iscrizione all’Albo dell’Ordine regionale d’appartenenza. Dopo aver superato, con successo, la fase scritta dell’esame d’avvocato, gli aspiranti avvocati dovranno valicare l’ultimo scoglio, la prova finale, ovvero l’esame orale. Le prove orali consistono nella dimostrazione di conoscenze deontologiche e nella risoluzione di brevi quesiti afferenti a cinque materie, di cui almeno una di diritto processuale, scelte fra le principali branche dello scibile giuridico.

Ai colloqui, le cui date di svolgimento saranno divulgate in seguito, sono ammessi, però, soltanto i candidati che abbiano conseguito, nei tre test scritti, non meno di 90 punti e con un punteggio non inferiore a 30 punti per almeno due test. Gli aspiranti avvocati, infine, sono considerati idonei se superano le prove orali dell’esame avvocato con un punteggio complessivo non inferiore a 180 punti.

Esame d’Avvocato 2014-2015 parte orale: struttura e consigli

La prova orale dell’esame d’avvocato è strutturata in tre fasi.

  • Prima parte – fase orale esame d’avvocato 2014: i candidati devono dar vita ad una succinta illustrazione dei tre elaborati redatti nel corso della prima fase dell’esame d’avvocato 2015;
  • Seconda parte fase orale esame d’avvocato 2014: devono argomentare brevi questioni afferenti alle 5 materie prescelte tra le seguenti: diritto costituzionale, diritto civile, diritto penale, diritto del lavoro, diritto commerciale, diritto amministrativo, diritto tributario, procedura civile, procedura penale, diritto internazionale privato, diritto comunitario e diritto ecclesiastico;
  • Terza parte fase orale dell’esame d’avvocato 2014: infine, devono dimostrare di aver appreso e studiato l’essenza dell’ordinamento forense e dei diritti e dei doveri dell’avvocato.

Al fin di ampliare i nostri orizzonti conoscitivi in merito all’esame d’avvocato 2014 e, nel contempo, di far luce sulle insidie afferenti alla prova orale, abbiamo intervistato l’Avv. Guglielmo Stendardo, celeberrimo calciatore della Serie A, attualmente in forza all’Atalanta.

Avv. Stendardo quali sono le principali insidie della prova orale relativa all’esame d’avvocato? Che consigli daresti agli studenti che avessero superato con successo la fase scritta e che dovessero prepararsi per la fase orale?

“Se posso permettermi di dare dei consigli sull’esame d’avvocato, che, in quanto tali, derivano dalla mia esperienza accademica, devo ammettere che l’esame orale è davvero molto difficoltoso. Preparare sei materie, quali procedura civile, diritto civile, costituzionale, penale, comunitario e deontologia forense sicuramente non è cosa da poco. Occorre un impegno costante ed, anzi, a mio avviso, è necessario altresì un notevole talento mnemonico; perché memorizzare quanto ci sia da studiare è a dir poco complesso. Il mio consiglio, quindi, è di allenarsi, frequentare, praticare e, ovviamente, dedicarsi principalmente allo studio, senza perdere mai di vista il proprio obiettivo”.

Antonio Migliorino


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy