• Google+
  • Commenta
30 gennaio 2015

Specializzazioni in Medicina 2015: News Miur, Giannini Firma decreto

Iscrizione Universitaly

Se siete aspiranti studenti del corso di laurea in medicina o futuri specializzandi sarete sicuramente col fiato sospeso sulle ultime novità riguardanti le specializzazioni in medicina.

Specializzazioni in Medicina 2015

Specializzazioni in Medicina 2015

Infatti, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato pochi giorni fa il comunicato stampa contenente tutte le notizie sui cambiamenti riguardanti le specializzazioni in medicina. 

Le news sulle specializzazioni in medicina sono dovute all’attesissimo decreto firmato in data 26 gennaio dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.

In cosa consiste il decreto? Quali modifiche saranno apportate alle specializzazioni in medicina? 

Specializzazioni in Medicina 2015: cosa cambia dopo la fima del decreto

Il primo grande cambiamento riguardo le specializzazioni in medicina è la riduzione della durata delle scuole di un anno: basta a percorsi di studio dalla durata di sei anni. Si parla di percorsi di studio di 3,4 o 5 anni.

Per chirurgia o neurochirurgia saranno necessari 5 anni al posto di 6; per geriatria, dermatologia, oftalmologia, 4 anziché 5. 

Tali riduzioni hanno coinvolto ben 30 scuole su 55. Inoltre, è previsto un accorpamento di cinque scuole esistenti e la soppressione di due (Medicina aeronautica e spaziale e Odontoiatria clinica generale). Le scuole per le specializzazioni in medicina passeranno dalle attuali 61 a 55.

Dei provvedimenti del genere sulle specializzazioni in medicina hanno anche altre implicazioni.
La più importante è quella sulle borse di studio: per il prossimo anno, saranno previste più di 6.000 borse di studio. Un bel passo in avanti rispetto alle 5500 del 2014, messe a disposizione con molti sforzi da parte del governo.

News Specializzazioni in Medicina 2015

News Specializzazioni in Medicina 2015

Un’altra novità è poi quella riguardante la riorganizzazione del percorso di formazione delle specializzazioni in medicina.

Infatti, le attività saranno riorganizzate e così i crediti corrispondenti. Come riportato sul comunicato stampa del ministero della pubblica istruzionealmeno il 70% della formazione dovrà essere dedicato allo svolgimento di attività professionalizzanti (pratiche e di tirocinio).

Gli specializzandi potranno fare il loro percorso all’interno di una rete formativa più ampia che potrà includere, oltre alle strutture universitarie, i presidi ospedalieri e le strutture territoriali del Servizio sanitario, attraverso un meccanismo rigoroso di accreditamento secondo specifici parametri valutativi”. Ma a cosa è dovuto questo decreto? Dove vuole arrivare il ministro Giannini? Ecco le sue parole: “Si tratta di un provvedimento atteso che consentirà ai nostri giovani medici di specializzarsi in anticipo e di entrare prima nella professione. Le novità introdotte avranno l’effetto, fra l’altro, di incrementare le borse messe a disposizione dal Ministero, che per quest’anno saranno circa 700 in più”.

“Ora il Miur è al lavoro sul secondo bando di concorso nazionale per l’ingresso nelle Scuole. Alle università chiedo di rivedere a tempo di record gli ordinamenti”.

Specializzazioni in medicina, la parola ai futuri medici

Dopo le vicende degli ultimi anni – sia per quanto riguarda i test di ingresso che per quanto riguarda le specializzazioni in medicina – lo sconforto degli studenti del corso di laurea in medicina è veramente tanto e si fa sentire.  Dice Maria D. “700 borse di studio in più? Almeno quest’anno i loro amici rimasti fuori potranno ritentare ed entrare…“;

Gli Studenti sulle Specializzazioni in Medicina

Gli Studenti sulle Specializzazioni in Medicina

Daniele L., specializzando,  sottolinea che “è assurdo che in tutti gli ultimi provvedimenti pubblicati dal Ministero dell’Istruzione non si sia ancora fatto parola degli avvenimenti dell’anno scorso… Mi fa piacere notare l’interesse per un miglioramento futuro del corso di laurea in medicina ma mi farebbe ancora più piacere fosse chiarita la situazione dei test di specializzazione dell’anno scorso e che fossero accolti i ricorsi che io e altri miei colleghi abbiamo presentato“.

In conclusione, se c’è gioia per la firma di quest’ultimo decreto, è sentita dagli aspiranti studenti di medicina, persone che non sono ancora dentro questo ambiente che risulta essere sempre più difficile, nonostante le agevolazioni che il Ministero dell’Istruzione vuole introdurre.

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy