• Google+
  • Commenta
19 febbraio 2015

Abbandono Studi: arriva Lifelong Learning Sun per recuperare studenti

Mafia nelle università

Seconda Università degli Studi di Napoli – Lifelong Learning contro il fenomeno dell’abbandono studi universitari. Ecco come la Sun ha recuperato centinaia di studenti

Abbandono Studi

Abbandono Studi

Il problema dell’abbandono studi universitari è sempre più frequente nelle università Italiane. Cresce il numero di studenti che dopo aver sostenuto i primi esami abbandona gli studi. Ma il fenomeno dell’abbandono studi è visibile tanto agli inizi della carriera universitaria quanto a pochi esami dalla laurea.

Ma come perché abbiamo un elevato tasso di abbandono studi in Italia? Come combattere il fenomeno dell’abbandono studi universitari? Arriva Lifelong Learning all’Università Sun. Eccon cos’è e come funziona.

Sun: Lifelong Learning contro l’abbandono studi

Ventiquattro corsi, 720 utenti, oltre 250 studenti “riavviati” allo studio. La Sun fa il punto sul Lifelong learning dopo un anno di attività: un sistema di apprendimento permanente, promosso dal progetto UniCon finanziato dalla Regione Campania, che ha consentito, attraverso una serie di corsi organizzati sul territorio, il recupero di oltre il 35% degli studenti corsisti, ‘fermi’ da almeno un anno.

Studenti che, invece, attraverso il recupero delle competenze di base, hanno potuto sostenere almeno un esame.

L’incontro sull”abbandono studi, dal titolo “Democrazia, Università, educazione: la Sun fa il punto sul Lifelong learning”, si terrà il prossimo 20 febbraio, alle ore 9,30, in via Costantinopoli 104, nell’Aula Magna della Scuola di Medicina. Dopo i saluti del Rettore, Giuseppe Paolisso,  si terrà una tavola rotonda con i docenti Vasco D’Agnese, Beniamino Di Martino, Antonio D’Onofrio, Paolo Landri e Fiorenzo Parziale. Seguiranno gli interventi di Aldo Masullo e Massimo Capaccioli.

Il progetto per recuperare studenti e contro l’abbandono studi ha visto lo sviluppo di 24 corsi incardinati sui diversi dipartimenti Sun, con circa 30 corsisti ciascuno; la platea, oltre 720 utenti, era costituita da studenti Sun e di altri Atenei campani adulti che rientravano in formazione. Le discipline sviluppate andavano dall’alfabetizzazione informatica, inglese di base e avanzato, psicologia del lavoro, pedagogia e didattica delle scienze, fondamenti di fisica.

Il tema del Lifelong learning è da tempo all’attenzione di studiosi, policy-makers, educatori, decisori politico istituzionali e di chi, nell’Università come nel Mondo del Lavoro, si occupa a vari livelli di formazione, qualificazione e costruzione delle competenze. La rilevanza socio-economica dell’argomento ne hanno fatto uno dei temi maggiormente discussi e sviluppati nel settore Education.

Il progetto UniCon contro l’abbandono stud (Università della Conoscenza) della Seconda Università degli Studi di Napoli, infatti, nasce e si sviluppa nel solco delle politiche della Regione Campania allo scopo di favorire la realizzazione di un sistema integrato di Lifelong Learning. Tale sistema rappresenta una modalità specifica di connessione tra le diverse istituzioni che concorrono alla concretizzazione della prospettiva integrata del Lifelong Learning; una prospettiva che coniughi l’aspetto ‘tecnico’ della costruzione e gestione delle competenze con un aspetto etico, di crescita e sviluppo personale e sociale.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy