• Google+
  • Commenta
11 febbraio 2015

Bando Erasmus+ Università di Udine, termini domanda e scadenza

Università degli Studi di Udine – Studiare in università di 36 paesi d’europa: pubblicato il nuovo Bando Erasmus+

Bando Erasmus+

Bando Erasmus+

Il Bando Erasmus+ è rivolto agli iscritti ai corsi di laurea triennale, a ciclo unico e magistrale, ai corsi di dottorato, alle scuole di specializzazione e ai master

Presentazione delle domande per il Bando Erasmus+ entro lunedì 2 marzo. Contributi mensili da 230 a 280 euro più un contributo dell’Ateneo

L’Università di Udine ha pubblicato il nuovo Bando Erasmus+ che consente la mobilità studentesca in Europa per l’anno accademico 2015/2016.

Grazie al programma “Erasmus+ mobilità per studio” gli studenti dell’Ateneo friulano potranno trascorrere un periodo di studio da tre a dodici mesi presso università di 36 Paesi europei convenzionate con quella udinese. A loro disposizione vi sono 1800 contributi mensili dell’Unione europea di 230 o 280 euro, secondo i Paesi di destinazione, integrati da un contributo dell’Ateneo di importo variabile tra 60 e 80 euro mensili (grazie a risorse del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca).

Possono partecipare alla selezione del Bando Erasmus+ gli iscritti ai corsi di laurea triennale e magistrale, di diploma di specializzazione, di dottorato di ricerca e di master. Il termine per presentare le domande scade lunedì 2 marzo, alle 11.30. Maggiori informazioni, bando e modulo della domanda sono disponibili on line all’indirizzo Uniud.

Bando Bando Erasmus+ mobilità per studio studenti Università di Udine

«Raccomando un’attenzione particolare al bando Erasmus+ appena uscito perché è un’opportunità unica di compiere un’esperienza all’estero che, se vissuta nel modo giusto, rappresenta un’“avventura culturale”, un’apertura della mente e un accrescimento per le vostre qualità umane», sottolinea Monica Ballerini, delegata dell’ateneo per l’Erasmus.

«Affronterete – spiega Ballerini rivolta agli studenti – una realtà nuova, incontrerete una cultura simile, ma diversa, vi misurerete con un altro punto di vista sulle cose, con un’altra capacità di pensiero, avrete la possibilità di perfezionare un’altra lingua, di stringere amicizie che costituiscono un’importante occasione di scambio e che vi accompagneranno nei vostri percorsi futuri. La società di oggi ha bisogno di questi incontri e ha bisogno di trovarci preparati, perché l’incontro dei popoli è fatto di incontri dei singoli. Penso che nessuna occasione di internazionalizzazione offerta nel percorso universitario debba essere trascurata, l’Erasmus è una di queste, anzi è la più importante: vi renderà migliori cittadini d’Italia e migliori cittadini d’Europa, di quell’Europa che già Leopardi nel 1821 nel suo Zibaldone di Pensieri considerava “una sola famiglia”».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy