• Google+
  • Commenta
3 febbraio 2015

Bruno Blanckeman all’Università di Verona per parlare di Modiano

Bruno Blanckeman

Università degli Studi di Verona – Bruno Blanckeman ospite in ateneo per parlare di Modiano, Nobel alla letteratura 2014. Venerdì 6 Febbraio alle 11 in aula T7 convegno con il docente dell’Université Sorbonne Nouvelle

Bruno Blanckeman

Bruno Blanckeman

Bruno Blanckeman dell’Université Sorbonne Nouvelle (Paris 3), uno dei maggiori specialisti di Patrick Modiano, terrà, venerdì 6 febbraio, alle 11, nell’aula T7, una lectio magistralis dedicata al premio nobel Patrick Modiano intitolata “Patrick Modiano: l’écriture des ombres” (Patrick Modiano: la scrittura delle ombre).

L’evento con Bruno Blanckeman, aperto alla comunità universitaria e alla cittadinanza, è organizzato dall’Università, dal Dipartimento di Lingue e letterature straniere, dalla Scuola di dottorato in Scienze umanistiche e dal Corso di dottorato in Lingue, letterature e culture straniere moderne, nel quadro del seminario dottorale “L’Alphabet de la Shoah”. Memoria e narrazione.

Bruno Blanckeman a Univr per parlare di Modiano, Nobel 2014

La prosa di Modiano. L’Università avrà l’onore di ospitare il più grande specialista dell’opera di Modiano, Bruno Blanckeman, che potrà così presentare al pubblico italiano uno scrittore che merita di essere conosciuto per la sua prosa originale, ma rappresentativa delle più alte tendenze della letteratura contemporanea.

Patrick Modiano. Il premio Nobel per la Letteratura attribuito allo scrittore francese Patrick Modiano corona quasi cinquant’anni di carriera, a partire dagli esordi avvenuti nel 1968. Modiano è l’autore di un’opera vasta e complessa caratterizzata da alcune costanti, quali la sapiente articolazione tra dato biografico e dimensione onirica, l’importanza data al discorso letterario sull’Occupazione e sulla Shoah, spesso in anticipo sull’elaborazione storica, l’arte di una memoria deficitaria e dubbiosa che tuttavia si impegna nel dovere etico di restituire frammenti del passato. La sua opera più nota è “Dora Bruder” pubblicata in traduzione italiana da Guanda nel 1997, un capolavoro mondiale della letteratura sulla Shoah.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy