• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2015

ME4 Africa 2015: iniziato il viaggio in Renault 4 degli studenti Unime

ME4 Africa 2015: partita la Renault 4 con gli studenti Unime

ME4 Africa 2015

ME4 Africa 2015

Sono partiti stamattina dal piazzale antistante l’Ateneo, i due studenti dell’Università di Messina che parteciperanno all’Edizione di ME4 Africa 2015, un’iniziativa internazionale, un’esperienza agonistica, ma sopratutto umanitaria.

Alla partenza di ME4 Africa 2015 erano presenti i componenti degli equipaggi degli scorsi anni, un gruppo di colleghi e il Prorettore per i Servizi agli studenti, prof. Eugenio Guglielmino.

ME4 Africa 2015 per la gara internazionale “4L Trophy”

Ogni anno, dal 2012, due studenti, sostenuti dal nostro Ateneo, partecipano alla gara internazionale “4L Trophy” (giunta alla diciassettesima edizione) a bordo di una Renault 4, confrontandosi con giovani studenti di tutto il mondo, attraversando il deserto del Marocco e distribuendo materiale umanitario nei villaggi africani.

Quest’anno saranno Giuseppe Cucè e Adriano Velardi, 20 anni, iscritti al II anno di Medicina e Chirurgia  ad affrontare il raid: “Siamo orogliosi di rappresentare l’Università di Messina perchè non si tratta di un semplice rally ma soprattutto di una missione umanitaria per portare aiuti a ragazzi meno fortunati di noi”.

Quella di ME4 Africa 2015 è una missione densa di significati, i ragazzi, infatti, hanno voluto attaccare sulla carrozzeria pure immagini raffiguranti dell’antimafia come i giudici Falcone e Borsellino, Peppino Impastato e Graziella Campagna.

I due studenti oggi raggiungeranno Palermo, da lì in nave fino a Genova e poi  in Francia incontreranno il resto del gruppo dei partecipanti. Quindi si muoveranno attraverso la Spagna per raggiungere i primi villaggi africani per i quali sono stati raccolti in città materiale scolastico, d’abbigliamento e giocattoli  da distribuire.

Il viaggio di Giuseppe e Adriano per ME4 Africa 2015 si concluderà a Marrakech intorno al  28 febbraio dove, tra l’altro, consegneranno una targa (riportante una frase di Kafka “I sentieri si costruiscono viaggiando) al Rettore dell’Università Cadi Ayyad per rinsaldare i rapporti tra i due Atenei. La targa è stata consegnata ai ragazzi stamane prima della partenza dal prof. Guglielmino, che nell’augurare buon viaggio , ha anche  dato loro due caschi  con interfono.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy