• Google+
  • Commenta
26 febbraio 2015

Paolo Cordua Studente Palermitano protagonista del Poster Day

Università degli Studi di Palermo – Paolo Cordua  Studente Palermitano sarà protagonista del “Poster Day”

Venerdì 27 febbraio 2015, Paolo Cordua, un talentuoso studente di Palermo sarà protagonista del “Poster Day”, un evento pubblico che si terrà nella sala conferenze di IFOM, istituto specializzato nella Ricerca sul Cancro.

Si tratta dell’evento conclusivo del concorso “Lo Studente Ricercatore”, indetto da IFOM. Giunto ora alla 10ma edizione e  aperto a studenti di tutta Italia, “Lo Studente Ricercatore” è un progetto unico nel suo genere che consente ogni anno a una selezione di 10 liceali di vivere in prima persona la ricerca scientifica, lavorando intensamente per 15 giorni fianco a fianco con ricercatori provenienti da tutto il mondo. I ricercatori che lavorano in IFOM provengono infatti da 26 Paesi nel mondo.

In particolare Paolo Cordua , ora all’ultimo anno dell’ISIS G. Salerno di Gangi (PA)  ha approfondito sotto la guida della dottoressa Federica Pezzimenti l’organismo modello Xenopus laevis (una rana), per studiare i dettagli molecolari di alcune patologie umane.

Paolo Cordua al Poster Day

Si tratta di un’area molto promettente nell’ambito della ricerca sul cancro e per Paolo è stata una bella scommessa passare dai banchi di scuola alla prova del bancone di laboratorio.

Nel corso del “Poster Day” Paolo Cordua e gli altri studenti illustreranno al pubblico e alla presenza di personalità del mondo scientifico ed istituzionale i risultati del loro percorso di ricerca tramite una mostra di Poster, proprio come fanno i ricercatori navigati.

Una piccola grande sfida che costituisce forse il primo passo in un percorso di formazione e carriera scientifica che questi liceali potrebbero intraprendere dopo la maturità che li aspetta tra pochi mesi: dalle statistiche relative agli anni passati emerge infatti che il 90 per cento dei ragazzi che hanno partecipato a “Lo Studente Ricercatore” hanno scelto di imboccare un percorso universitario in ambito scientifico, dalla medicina alle scienze biologiche, alla matematica, fino alle biotecnologie. Il 49,6 per cento dei partecipanti a queste 10 edizioni ha ritenuto molto determinante proprio l’esperienza di “Studente Ricercatore” in IFOM nella scelta della facoltà universitaria.

In questa direzione giocano senz’altro un ruolo fondamentale anche le scuole del Territorio, come l’ISIS G. Salerno, impegnate nell’offrire ai ragazzi formazione di qualità e, al tempo stesso, nell’aiutarli all’orientamento verso le scelte future.

Dopo la full immersion in IFOM, nell’estate del 2014 Paolo Cordua è partito per Londra dove ha svolto uno stage di alternanza scuola-lavoro presso un’azienda di telefonia mobile.

Paolo Cordua, che desidera iscriversi alla Facoltà di Medicina e Chirurgia all’Università di Padova, conta di sfruttare  la sua singolare esperienza in IFOM per la tesina della maturità: vorrebbe partire da quanto ho scoperto la scorsa estate in IFOM per discutere sotto il profilo filosofico, i poteri, limiti e possibilità che ci offre la scienza….siamo anche noi curiosi di leggere le sue riflessioni.

Nel corso dell’evento saranno proclamati i due studenti più meritevoli, che vinceranno  uno stage di una settimana presso l’École Polytechnique Fédérale di Losanna,  nel laboratorio di Nanomedicina diretto dal Professor Francesco Stellacci.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy