• Google+
  • Commenta
9 febbraio 2015

Premio IEEE a ricercatori Università di Modena e Reggio Emilia

Premio IEEE

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Premio IEEE a Marco Furini e Manuela Montangero ricercatori dell’Unimore

Premio IEEE

Premio IEEE

Un lavoro di ricerca UNIMORE è stato selezionato come best paper finalist alla conferenza internazionale IEEE Consumer Communication and Networking Conference tenutasi a Las Vegas

Il convegno per l’assegnazione del Premio IEEE che ha chiamato a raccolta studiosi di tutto il mondo per mostrare ricerche emergenti ed innovative nel campo delle tecnologie e applicazioni consumer, ha visto premiato lo studio del dott. Marco Furini e della dott.ssa Manuela Montangero di UNIMORE – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. I due ricercatori hanno ideato un meccanismo che consente di individuare più accuratamente gli utenti di Twitter più influenti su certi argomenti. Il lavoro inserito tra i 3 migliori lavori di ricerca sui circa 150 presentati al convegno.

Premio IEEE alla ricerca targata UNIMORE

Una ricerca targata UNIMORE – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia cattura l’attenzione di una prestigiosa ribalta internazionale tanto da essere selezionata come Best paper finalist alla conferenza internazionale IEEE Consumer Communication and Networking Conference di Las Vegas (USA). Questo riconoscimento se lo sono meritati il dott. Marco Furini del Dipartimento di Comunicazione ed Economia e la dott.ssa Manuela Montangero del Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche, cui si deve l’ideazione di un meccanismo che consente di individuare – più accuratamente – tra gli utenti di Twitter quelli più influenti su certi argomenti.

Se qualche anno fa gli studi di ricerca guardavano semplicemente al numero di followers per capire quanto un utente potesse essere influente in un determinato settore, ora si è capito che tale metrica potrebbe essere facilmente ingannata con l’impiego di software in grado di generare un elevato numero di “falsi” followers.

I vincitori del Premio IEEE Marco Furini e Manuela Montangero

I dottori Marco Furini e Manuela Montangero di UNIMORE hanno studiato una combinazione di dati che prendono in considerazione il comportamento, le limitazioni e le abilità dell’essere umano che è stato considerato altamente innovativo, nonché meritevole di essere inserito tra i tre migliori lavori di ricerca sui circa 150 presentati al convegno.

La conferenza internazionale IEEE Consumer Communication and Networking Conference a Las Vegas ha chiamato a raccolta una presenza selezionata di studiosi provenienti da tutto il mondo, i quali in questa manifestazione hanno modo di mostrare ed illustrare ricerche emergenti ed innovative nel campo delle tecnologie e applicazioni consumer.

Sono diversi gli scenari di intelligence che possono beneficiare del meccanismo – affermano il dott. Marco Furini e la dott.ssa Manuela Mantangero di UNIMORE – ad esempio, individuare un utente in grado di influenzare l’andamento di un prodotto o servizio può essere fondamentale per lo sviluppo o il consolidamento di un’impresa; determinare un utente in grado di influenzare il pensiero critico di una comunità può essere importante in campo politico-sociale; riconoscere un dipendente molto influente può essere di grande aiuto nell’organizzazione aziendale”.

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi – proseguono i due ricercatori Furini e Mantangero -. I giudizi che avevamo ricevuto durante il processo di selezione erano stati molto positivi, ma non ci aspettavamo di essere considerati tra i migliori tre lavori di ricerca dell’intera conferenza. Questa è una conferenza che si tiene nel mese di gennaio di ogni anno dal 2004 in quasi-contemporanea con il CES di Las Vegas, la più importante fiera di elettronica di consumo del mondo. I temi trattati possono infatti essere visti come la parte scientifica di ciò che è alla base della tecnologia del domani. Consideriamo questo riconoscimento come un punto di partenza verso nuove ricerche perché la progettazione e lo sviluppo di metodologie di analisi nel settore social ci appassiona molto”.

Marco Furini vincitore del Premio IEEE

Marco Furini, nato a Castelmassa (RO), l’11-01-1970 si è laureato in Scienze dell’Informazione nel 1995 e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Informatica nel 2001 presso l’Università di Bologna. E’ ricercatore informatico afferente al Dipartimento di Comunicazione ed Economia di Reggio Emilia. E’ stato visiting scientist nel 1998-99 del Advanced Networking Group dell’University of Massachusetts, USA. Dal 2001 al 2008 è stato ricercatore universitario presso il Dipartimento di Informatica dell’Università del Piemonte Orientale. I suoi interessi di ricerca riguardano le comunicazione multimediali e il social computing. In questi ambiti ha pubblicato più di 40 lavori scientifici, è membro di comitati scientifici internazionali, di Editorial Board di riviste internazionali, è revisore per conto di convegni e riviste scientifiche internazionali. Alcuni dei suoi lavori di ricerca sono citati all’interno di brevetti internazionali assegnati a Apple, Nokia, Microsoft, Sony, etc. Attualmente è titolare dell’insegnamento “Laboratorio di Grafica e Videocomunicazione” del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione e dell’insegnamento “Nuovi Media e Comunicazioni Multimediali” dell’indirizzo Comunicazioni per il Web del corso di Laurea magistrale in Pubblicità, Editoria e Creatività d’Impresa.

Manuela Montangero vincitrice del Premio IEEE

Manuela Montangero, nata a Sorengo (Svizzera) il 21/01/1972 si è laureata in Scienze dell’Informazione presso l’Università di Pisa nel 1996 e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Informatica presso l’Università di Salerno nel 2001. E’ ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche di Modena. A partire dal 2001 fino al 2004 è stata affiliata all’Istituto di Informatica e Telematica del CNR di Pisa, con un assegno di ricerca prima e una posizione da ricercatore a tempo determinato successivamente. Dal 2005 al 2012 è stata ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e la Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell’Economia dell’Università di Modena e Reggio Emilia. I suoi interessi di ricerca ricadono nelle aree dell’algoritmica, della bioinformatica, del calcolo distribuito, della combinatorica e del multimedia. Attualmente è titolare dell’insegnamento “Tecnologie della Comunicazione” del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, dell’insegnamento “Algoritmi di approssimazione” della Laurea Magistrale in Matematica e dell’insegnamento “Algoritmi e Strutture Dati” del corso di Laurea in Informatica.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy