• Google+
  • Commenta
24 marzo 2015

Adi Lecce, il MEF sblocchi i fondi per le borse di dottorato di ricerca

Finanziamenti Universitari

#Finoaquando il Ministero dell’Economia e delle Finanze bloccherà le borse di dottorato di ricerca in Puglia? E’ questo l’hastag inviato da Adi Lecce che chiede di fare chiarezza sulle borse di dottorato di ricerca

Borse di dottorato di ricerca

Borse di dottorato di ricerca

Resta aggiornato sulle News della tua Università anche dalla Fan Page CC

In data 5 marzo è stata presentata dalle Senatrici Petraglia (SEL) e De Pretis (SEL), a seguito di un confronto con la Segreteria Nazionale di ADI, un’interrogazione rivolta ai Ministri dell’Economia e delle Finanze e dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in cui si chiedeva al MEF di sbloccare nel più breve tempo possibile i fondi che la Regione Puglia ha da tempo destinato al pagamento delle borse di dottorato di ricerca del 25° e il 26° ciclo di tutte le università pugliesi (e del 27° per l’Università del Salento).

Le dichiarazioni di Adi Lecce sulle borse di dottorato di ricerca

“Dopo aver provveduto al pagamento della prima tranche delle borse di dottorato di ricerca la Regione Puglia non può ora procedere all’erogazione dei saldi, a causa della natura dei fondi utilizzati dall’ente a sostegno del dottorato senza borsa. Sebbene il contesto di riferimento sia quello dei fondi comunitari e del Programma Operativo Regionale (POR), i finanziamenti utilizzati per coprire il 25°, il 26° ed il 27° ciclo dei dottorati pugliesi appartengono alla categoria delle cosiddette risorse “liberate”, vale a dire linee di bilancio rese nuovamente disponibili dall’incameramento di rimborsi comunitari e statali relativi ai progetti inseriti nella programmazione comunitaria. Le risorse liberate sono soggette, purtroppo, ai vincoli del Patto di Stabilità.”

“A causa di questi vincoli 80 colleghi attendono dalla metà del 2014 il saldo delle rispettive borse di dottorato di ricerca, con inevitabili ripercussioni sulle loro condizioni di vita e di ricerca (a cui vanno sommati circa 35 dottorandi del 27° ciclo)”.

“Chiediamo con forza che il MEF proceda rapidamente a sbloccare i circa 3 milioni di euro necessari al saldo” – dichiara Enrico Consoli, Coordinatore di ADI Lecce – “autorizzando la Regione alla relativa spesa, affinché non siano vanificati gli effetti di politiche lungimiranti e meritorie perseguite nel corso di questi anni”.

“Da quasi un decennio, infatti, la Regione Puglia interviene con proprie risorse per fornire un sostegno a tutti i dottorandi pugliesi meritevoli ma sprovvisti di borsa ministeriale. A partire dal 2007, solo per il finanziamento delle borse integrative ai dottorandi non coperti da borsa ministeriale, la Regione ha erogato oltre 43 milioni di euro.”

“Sul piano politico e sociale” – osserva la Senatrice Accademica di ADI Ilaria Colazzo – “”riteniamo molto grave la responsabilità del MEF che, perseguendo meri obiettivi di equilibrio di bilancio, va sacrificando alla logica dell’austerità politiche lungimiranti e di equità sociale come quelle perseguite in questi anni dalla Regione Puglia a sostegno della Ricerca e dei giovani ricercatori”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy