• Google+
  • Commenta
18 marzo 2015

Roberto Sbrana morto è ricordato a Unipi per le sue importanti cariche

Roberto Sbrana

Università degli Studi di Pisa – Ateneo in lutto per la scomparsa del professor Roberto Sbrana

Roberto Sbrana

Roberto Sbrana

Punto di riferimento della facoltà di Economia, di cui era stato anche preside, il docente aveva ricoperto importanti incarichi istituzionali nell’Università

“Ho appreso con dolore la notizia della tragica scomparsa del professor Roberto Sbrana, cui mi legava una profonda amicizia e una grande stima – ha detto il rettore Massimo Augello -. Nel corso della carriera, il professor Sbrana ha dato un costante e significativo contributo alla vita della nostra Università, ricoprendo cariche di assoluto prestigio quale membro del Senato Accademico e del Nucleo di Valutazione. Anche per queste ragioni era stato insignito con l’Ordine del Cherubino. Ne ho un ricordo vivo durante gli anni della sua presidenza della facoltà di Economia e poi negli altri importanti ruoli ricoperti sia all’interno della stessa facoltà, che nell’attuale dipartimento di Economia e management”.

Ateneo in lutto per la scomparsa del professor Roberto Sbrana

“Grazie al suo equilibrio e alla sua stringente logica razionale – ha ricordato la professoressa Ada Carlesi, collega ma ancor più amica del professor Sbrana – Roberto era diventato un punto di riferimento fondamentale all’interno dell’ex facoltà di Economia e poi del nuovo dipartimento. La stessa sensibilità, umanità e disponibilità al dialogo e alla collaborazione che caratterizzavano i suoi rapporti con i colleghi e con gli amici, Roberto le ha sempre dimostrate anche nei rapporti con gli studenti, che lo apprezzavano e stimavano anche per la sua rara capacità di riuscire a trasmettere la straordinaria conoscenza che possedeva in modo semplice, ma non per questo meno rigoroso da un punto di vista scientifico.”

Profilo accademico e scientifico del professor Roberto Sbrana

Il professor Roberto Sbrana è nato a Pisa nel maggio del 1948. Laureato in Economia e commercio all’Università di Pisa nel 1973, il professor Sbrana ha svolto l’intera carriera accademica all’interno dell’Ateneo, diventando nel 1989 professore ordinario di Economia e gestione delle imprese.

È stato preside della facoltà di Economia e membro del Senato accademico nel triennio accademico 1993/’94-1995-’96, e vicepreside nel quadriennio successivo. Il professor Sbrana è stato membro del Nucleo di valutazione dell’Ateneo dal 1996 al 2000 e membro del Senato accademico dal 2012 al 2014, nella composizione prevista dal nuovo Statuto dell’Università di Pisa, come rappresentante del proprio settore culturale.

Nell’ultimo periodo ha ricoperto la carica di direttore del dipartimento di Economia aziendale “Egidio Giannessi” tra 2011 e 2012 e quella di vice direttore del dipartimento di Economia e management tra 2013 e 2014. Il professor Roberto Sbrana ha presentato richiesta di dimissioni dal servizio a decorrere dal 31 dicembre del 2014.

Nel 1998 è stato insignito dell’Ordine del Cherubino. L’importante attività scientifica del professor Roberto Sbrana si è concentrata, soprattutto negli ultimi anni, su ricerche di marketing in aziende commerciali, anche se i suoi interessi hanno spaziato su molte altre tematiche. Nel corso della carriera, il professor Sbrana ha pubblicato numerosi contributi concernenti in particolare il sistema distributivo italiano e l’economia delle piccole e medie imprese.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy