• Google+
  • Commenta
19 marzo 2015

Sicurezza alimentare in Toscana grazie a Istituto Zooprofilattico e Unipi

Igiene alimentare nutrizione e benessere

Università degli Studi di Pisa – Sicurezza alimentare in Toscana: più garanzie per i consumatori e meno burocrazia

Sicurezza alimentare

Sicurezza alimentare

Regione Toscana, Istituto zooprofilattico sperimentale e Università di Pisa rafforzano la collaborazione con le imprese del settore per la Sicurezza alimentare

Più sicurezza alimentare per i consumatori e meno adempimenti burocratici per le imprese. È questo l’obiettivo del protocollo di collaborazione fra Regione Toscana, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, Università di Pisa e imprese. L’accordo è stato sottoscritto mercoledì 18 marzo nell’auditorium di Santa Apollonia a Firenze, nell’ambito di un convegno intitolato “La prevenzione collettiva: bilanci, riflessioni e prospettive”, alla presenza dei due assessori della Regione Toscana, Luigi Marroni per la Sanità e Gianni Salvadori per l’Agroalimentare, del direttore dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, Remo Rosati, del direttore del dipartimento di Scienze veterinarie dell’Università di Pisa, Daniela Gianfaldoni, e dei rappresentanti delle associazioni delle imprese del settore alimentare.

Accordo sulla sicurezza alimentare tra Regione Toscana, Istituto zooprofilattico sperimentale e Università di Pisa

L’accordo, di durata biennale, prevede la realizzazione di progetti innovativi sul fronte dei sistemi di qualità, della tracciabilità dei prodotti e sul rapporto tra cibo, salute e sicurezza alimentare. Il piano di sviluppo promuoverà attività finalizzate a favorire la crescita delle realtà produttive presenti sul territorio regionale, la qualità del sistema toscano e la sua valorizzazione in ambito nazionale e internazionale, conciliando questi aspetti con la possibilità di raggiungere un maggiore livello di sicurezza alimentare e un minore aggravio di adempimenti a cui l’impresa è tenuta nell’esercizio delle sue attività.

Obiettivo del protocollo è anche quello di garantire la “tracciabilità sanitaria dei prodotti”, ovvero documentare ai consumatori l’effettiva provenienza e tracciabilità sanitaria della filiera, attraverso un sistema di registrazioni sanitarie gestito dal sistema pubblico, a cui possono aderire, su base volontaria, produttori, trasformatori e dettaglianti. In sintesi, dunque, si tratta di un accordo di collaborazione finalizzato a coordinare tutte le attività di supporto al Sistema della sicurezza alimentare, attraverso un meccanismo che permetta di far diventare la sicurezza, grazie alla collaborazione fra imprese e sistema pubblico delle tutele sanitarie, il primo e più importante biglietto da visita per le imprese, garanzia dei prodotti verso il consumatore finale nei mercati di tutto il mondo.

“Grazie a questo importante accordo – ha commentato la professoressa Alessandra Guidi, docente di Igiene e tecnologia alimentare dell’Ateneo pisano, che si occupa di queste tematiche – il dipartimento di Scienze veterinarie dell’Università di Pisa è protagonista con azioni concrete in un ambito fondamentale per la salute dei cittadini come la sicurezza alimentare. Sono sicura che questo accordo possa rispondere in modo reale alle esigenze sia dei consumatori che delle imprese del settore agroalimentare, che necessitano di una semplificazione burocratica”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy