• Google+
  • Commenta
9 marzo 2015

Unisob, corso di Storia dell’Editoria: dal contenuto al contenitore

Unisob

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa – Napoli – Dal contenuto al contenitore: le vie del messaggio sono infinite. Parte il corso di Storia dell’Editoria a Unisob

Unisob

Unisob

In occasione della lezione inaugurale del Corso di Storia dell’Editoria Unisob, martedì 10 Marzo alle ore 14.30 presso l’Aula Leopardi della Facoltà di Lettere dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerà una tavola rotonda dedicata al tema “Dal contenuto al contenitore: le vie del messaggio sono infinite”, un confronto tra varie discipline, dalla letteratura all’informatica, dalla sociologia al giornalismo, per analizzare le nuove frontiere del mondo dell’editoria, partendo dal rapporto tra testo e mezzo di comunicazione.

Unisob: Dal contenuto al contenitore: le vie del messaggio sono infinite

L’iniziativa rappresenterà infatti l’appuntamento inaugurale del Corso di Storia dell’Editoria Unisob, tenuto da Marco Santoro, presidente dell’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale e fra i maggiori esperti oggi in Italia dell’indagine paratestuale, nell’ambito del Corso di Laurea in Lingue e Culture moderne dell’Unisob e strutturato quest’anno, come anticipa Santoro, “con l’obiettivo didattico di evidenziare l’importanza della ‘confezione’ dei documenti scritti (libri, giornali, riviste, ecc.), le cui caratteristiche incidono spesso notevolmente sulle modalità di lettura e di ricezione”.

All’incontro all’Unisob, che si inserisce anche nel percorso didattico del Dottorato di ricerca “Humanities and Technologies: an integrated research path” dell’Università Suor Orsola Benincasa, prenderanno parte Oliviero Diliberto, già Ministro della Giustizia e attualmente professore ordinario di Diritto romano presso l’Università di Roma “La Sapienza”, Nuccio Ordine, professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi della Calabria, Pier Luigi Vercesi, direttore di Sette, il magazine del Corriere della sera, Maurizio Zanardi, fondatore della casa editrice Cronopio, la scrittrice Titti Marrone, firma prestigiosa del quotidiano “Il Mattino”, Alberto Della Sala, libraio antiquario, tra i fondatori della Libreria “Iocisto” di Napoli.

Al centro del dibattito all’Unisob ci sarà il rapporto tra contenuto e contenitore nell’analisi della produzione letteraria ma anche giornalistica. Come sono stati preparati e trasmessi messaggi e informazioni nel corso del tempo? Qual è stata la funzione della comunicazione scritta, della produzione libraria e di tutti coloro che a vario titolo hanno partecipato a “confezionare” un manufatto contenente ‘segni’ e ‘pensieri’ ? Un concetto, un pensiero, una teoria possono essere recepiti in maniera diversa a seconda del modo nel quale vengono proposti? Quanto incide sull’interpretazione di un messaggio la tipologia materiale e virtuale nella quale esso viene offerto e talvolta imposto? In altri termini, qual è l’incisività del paratesto rispetto al testo? Saranno questi gli interrogativi al centro della riflessione.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy