• Google+
  • Commenta
30 aprile 2015

730 Precompilato OnLine: modello e news istruzioni 730-2015 Università

Invio 730 precompilato

Il 730 precompilato OnLine è entrato a regime dal 15 aprile 2015: vediamo cosa è cambiato nel nuovo modello, news istruzioni, modifiche – integrazioni dal 1 maggio e 730-2015 per le Università

730 Precompilato OnLine

730 Precompilato OnLine

Le domande sul nuovissimo modello 730 precompilato sono tantissime, a partire dalle agevolazioni da sfruttare per gli studenti. A darci delle risposte è il consulente del lavoro Antonio Palmieri

In questo articolo daremo risposta a tutti gli interrogativi a riguardo, del tipo “Dove trovo il nuovo 730? Dove lo scarico?

Il 730-2015 Arriva a casa? È gratuito? È obbligatorio? A chi consegnarlo? È facoltativo?”

Il nuovo modello 730 si presenta da quest’anno online. Ciò vuol dire che, dopo aver scaricato il pin, è possibile riceverlo sulla propria posta elettronica, è gratuito, e in un certo senso arriva a casa, dal momento che non bisogna andare a ritirarlo da nessuna parte. Si tratta di un modello obbligatorio. Ciò che è facoltativo è l’obbligo di compilarlo in prima persona in quanto ci si può avvalere dell’aiuto di un professionista o di un funzionario dell’Agenzia delle Entrate.

Il provvedimento è stato mosso dalla volontà di combattere l’evasione fiscale e di far gestire ad ogni cittadino il proprio rapporto con l’agenzia delle entrate, senza intermediari. In tal senso si parla di snellire il rapporto tra i singoli contribuenti e il Fisco.  Tuttavia, dal momento che non si tratta di un modello di poco conto ed è inoltre obbligatorio compilarlo, non saranno pochi quelli che decideranno di gestire il nuovo 730 precompilato con l’aiuto di un professionista, nonostante siano presenti le istruzioni.

Il 730 precompilato è da scaricare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate. È necessario un PIN del quale è possibile effettuare la richiesta allo stesso sito dell’Agenzia delle Entrate, al sito dell’Inps, oppure telefonando all’apposito numero di assistenza, 848.800.444.

Il modello del 730 precompilato si presenta con molte informazioni già inserite all’interno dello stesso. Dall’anno prossimo, invece, sarà necessario inserire dati specifici come ad esempio quelli riguardanti le tesse universitarie.

Le scadenze da tenere a mente circa il 730 precompilato riguardano i tempi di consegna, che sono dal 1 maggio al 7 luglio.

730 precompilato online: ecco come funziona e come fare le modifiche

Il 730 precompilato consente a ogni cittadino di accettare o modificare quanto già riportato dal proprio modello. Dal 1 maggio, infatti, sarà data la possibilità di modificare il modello disponibile online dal 15 aprile.

Precisamente, il modulo al quale è consentito apportare delle modifiche è il quadro E., riguardante il diritto a una detrazione di imposta o deduzione del reddito come per esempio spese mediche, di ristrutturazione della casa, per l’acquisto di elettrodomestici.

Per apportare le modifiche desiderate, l’utente non dovrà far altro che cliccare su “Modifica 730” e inserire i dati che desidera aggiornare.

Se il 730 che l’utente va a modificare non incide sulla determinazione del reddito, il tutto non sarà soggetto a controlli. In caso contrario, invece, avranno luogo dei controlli formali da parte della stessa Agenzia delle Entrate.

I consigli sulla compilazione del 730 pre-compilato: ecco cosa cambia

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri

Antonio Palmieri, laureato in economia aziendale e consulente del lavoro, ha gentilmente risposto alle nostre domande circa il 730 precompilato, argomento sul quale ha stilato varie guide. Innanzitutto, ci sono sostanziali differenze tra il 730 precompilato e il modello ormai vecchia maniera?

In sostanza cambia molto poco. Con il 730 precompilato il modello viene compilato direttamente con i dati in possesso dell’agenzia delle entrate: redditi, immobili, alcuni oneri deducibili e detraibili trasmessi da soggetti terzi quali banche e assicurazioni. Spesso non sono esenti da errori ed è necessario un controllo. Forse perché è il primo anno”

Come si fa ad usufruire delle agevolazioni per spese scolastiche e universitarie?

Le agevolazioni universitarie, come le altre spese non presenti nel precompilato dovranno essere documentate ed inserite manualmente dagli utenti negli appositi campi. In sostanza non cambia nulla rispetto allo scorso anno. Ovviamente non possono essere detratte le sanzioni per ritardato pagamento. In caso di dubbi, per le spese universitarie (o altre spese detraibili) conviene rivolgersi ad un professionista o un CAF”

Il punto dell'esperto

Il punto dell’esperto

Dal momento che teoricamente ognuno dovrebbe compilare questo modello da sé, tale aspettativa è realistica o è comunque necessario rivolgersi ad un professionista?  “Dobbiamo scindere i due aspetti. Da un punto di vista informatico anche un soggetto con poche competenze informatiche potrà accedere con il pin rilasciato dall’agenzia delle entrate o dall’INPS. La compilazione diretta da parte del contribuente dipende dalla complessità del modello e dalle voci da inserire. Ovviamente ci sono anche le 100 pagine di istruzioni che possono essere lette! In ogni caso credo che molti si rivolgevano agli intermediari

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy