• Google+
  • Commenta
22 aprile 2015

Anniversario della Liberazione: immagini e frasi per il 25 Aprile 2015

Anniversario della Liberazione

Sabato si festeggia l’Anniversario della Liberazione d’Italia dal regime Nazi-Fascista, lo vogliamo ricordare con immagini, frasi, citazioni e poesie da inviare e dedicare il 25 Aprile 2015

Poesie, racconti, brevi frasi o citazioni per il 70°Anniversario della Resistenza: sono questi i messaggi e i ricordi espressi con poche parole o con libri da chi, in quegli anni, ha vissuto sulla propria pelle cosa significa lottare per diventare liberi: il 25 Aprile e la Festa della Liberazione sono un omaggio anche a loro.

Le frasi sull’Anniversario della Liberazione si condividono perché ciascuno ricordi quanto sia stato facile cadere nel gioco della dittatura, e quanto sacrificio sia costato ai giovani Partigiani ottenere la giustizia sociale, che hanno pagato con il prezzo della loro vita.

Ma non solo frasi e citazioni sul 25 Aprile, ma anche film, canzoni e immagini per l’Anniversario della Liberazione: le foto di quegli eventi, dei fatti e delle vicende del 1945 che si festeggiano e ricordano oggi in occasione della Festa della Liberazione.

Sono le frasi della resistenza italiana e partigiana ad essere le più condivise sui sociale, erchè è importante ricordare ma soprattutto è importante fermarsi a riflettere su cosa sia stato il passato per capire che piega stia prendendo il nostro presente e futuro, magari attraverso un aforisma o citazione celebre per il 25 Aprile, Festa della Liberazione d’Italia.

Anniversario della Liberazione: frasi celebri e citazioni famose per il 25 Aprile

Cosa è successo in quegli anni? Qual è il significato e la storia del 25 Aprile 1945? Per capirlo basta vedere le immagini e le foto di chi ha dovuto pagare a caro prezzo la dittatura e la liberazione dal nazi-fascismo: povertà e miseria, ma la speranza di un futuro migliore per il quale lottare, come ricordano gli eventi in programma nelle città più importanti organizzati per la Festa della Liberazione.

Ecco alcune frasi per l’Anniversario della Liberazione, poesie famose e frammenti tratti dai libri degli autori e scrittori più famosi che hanno raccontato le vicende della Resistenza Partigiana.

Era giunta l’ora di resistere; era giunta l’ora di essere uomini: di morire da uomini per vivere da uomini. Piero Calamandrei

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione. Piero Calamandrei

E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca. Guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade. Oriana Fallaci, La Rabbia e l’Orgoglio

È meglio la peggiore delle democrazie della migliore di tutte le dittature. Sandro Pertini

Anniversario della Liberazione: frasi sulla resistenza partigiana, dalle lettere dei condannati

Il miglior modo per omaggiare la Festa della Liberazione è quello di ricordare gli eroi della Resitenza Italiana: le lettere dei condannati sono una delle testimonianze più toccanti e commoventi giunte a noi dal 1945. Ecco alcuni brani per l’Anniversario della Liberazione tratti da quelle famose pagine (lettere dei condannati a morte nel corso della guerra) dedicate alle famiglie e agli amori più cari:

..Possa il mio grido di “Viva l’Italia libera” sovrastare e smorzare il crepítio dei moschetti che mi daranno la morte; per il bene e per l’avvenire della nostra Patria e della nostra Bandiera, per le quali muoio felice!.. Franco Balbis

..Ci hanno condannati solo perché siamo partigiani. Io sono sempre vicino a voi. Dopo tante vitacce, in montagna, dover morir cosí… Ma, in Paradiso, sarò vicino a mio fratello, con la nonna, e pregherò per tutti voi. Vi sarò sempre vicino, vicino a te, caro papà, vicino a te, mammina…     Armando Amprino

Mamma adorata, quando riceverai la presente sarai già straziata dal dolore. Mamma, muoio fucilato per la mia idea. Non vergognarti di tuo figlio, ma sii fiera di lui. Non piangere Mamma, il mio sangue non si verserà invano e l’Italia sarà di nuovo grande.. Achille Barilatti (Gilberto della Valle)

3 aprile 1944 Gianna, figlia mia adorata,è la prima ed ultima lettera che ti scrivo e scrivo a te per prima, in queste ultime ore, perché so che seguito a vivere in te. Sarò fucilato all’alba per un ideale, per una fede che tu, mia figlia, un giorno capirai appieno… Paolo Braccini (Verdi) Lascia il tuo commento, la tua dedica, frase, citazione o poesia sull’Anniversario della Liberazione d’Italia: commenta questo articolo o scrivilo sulla FanPage CC festeggia con la redazione il 25 Aprile.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy