• Google+
  • Commenta
16 aprile 2015

Bertrand Badi, politologo Francese all’Università della Valle D’Aosta

Bertrand Badi

Università della Valle D’Aosta – Il Politologo Francese Bertrand Badie all’Univda

Bertrand Badi

Bertrand Badi

Ciclo di seminari su pace, diritto e politica si inizia con Bertrand Badi a Univda

In occasione del primo seminario è prevista la partecipazione del noto politologo francese Betrand Badie, che dialogherà con Geminello Preterossi, professore di Filosofia del Diritto all’Università di Salerno, su “I destini della sovranità nel mondo contemporaneo”.

Tema generale del ciclo di incontri è la relazione tra le tesi di Federico Chabod con quelle degli autori illuministi che hanno elaborato progetti di pace perpetua a livello europeo e mondiale

Bertrand Badi apre il ciclo di seminari su pace, diritto e politica a Univda

Venerdì 24 aprile 2015 alle ore 17.00, presso l’aula magna in Strada Cappuccini ad Aosta, l’Università della Valle d’Aosta propone il primo appuntamento di un ciclo di seminari intitolato “Il problema della pace tra diritto e politica – apre Bertrand Badi. Dai progetti del secolo dei lumi alla riflessione contemporanea”.

La conferenza verterà sul tema della limitazione della sovranità, analizzandone prima il paradigma nei progetti di pace della tradizione illuminista in relazione alle istituzioni sovranazionali contemporanee come l’UE e l’ONU, passando poi alla limitazione di fatto della sovranità degli Stati contemporanei causata soprattutto dell’esercizio del potere economico da parte di attori sovranazionali come le grandi banche e le multinazionali.

Nei quattro seminari previsti verranno riconsiderati i progetti di pace del secolo dei lumi, in particolare quello di Immanuel Kant – Per la pace perpetua – dove l’autore presenta un articolato progetto filosofico nel quale confluiscono le idee di pacifismo giuridico, di pacifismo politico e di diritto cosmopolitico.

Si prenderà anche in considerazione l’opera di Federico Chabod nel confronto con le categorie elaborate dalla grande letteratura politica europea sul tema della pace, partendo specificamente dal concetto da lui designato come ‘principio di equilibrio’, che fa riferimento al classico bilanciamento dei poteri (o contrappeso delle forze) delle potenze europee come garanzia della pace in opposizione ai progetti di pace perpetua che mirano al conseguimento della stessa attraverso il pacifismo giuridico e politico.

Filo conduttore per tutti e quattro gli appuntamenti è il tentativo di ‘attualizzazione’ delle tesi e degli argomenti degli autori considerati, per allargare lo sguardo alle situazioni di crisi – o di vera e propria guerra guerreggiata – e provare a indicare possibili soluzioni giuridiche e politiche capaci di risolvere tali crisi.

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione della Fondazione Federico Chabod e con il patrocinio di Europe Direct Valle d’Aosta. Ingresso libero.

Calendario degli incontri successivi all’Università della Valle D’Aosta

  • Venerdì 8 maggio 2015, ore 17.00
    • La pace attraverso il diritto. I destini del pacifismo giuridico dopo Bobbio Francisco J. Laporta (discussant: Giulio Itzcovich)
  • Venerdì 22 maggio 2015, ore 17.00
    • Per la pace perpetua. Un progetto filosofico ancora attuale? Luigi Bonanate (discussant Fabrizio Cattaneo)
  • Venerdì 5 giugno 2015, ore 17.00
    • Federico Chabod e la pace internazionale – Marco Platania (discussant: Paolo Soddu)

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy