• Google+
  • Commenta
28 aprile 2015

Simulazione calcolo pensione: ecco come andare in pensione anticipata

Simulazione calcolo pensione

Simulazione calcolo pensione, quando attivo, chi ci può accedere, come fare, come sapere se è possibile andare in pensione anticipata

Simulazione calcolo pensione

Simulazione calcolo pensione

Il giorno della festa dei lavoratori, il 1 maggio 2015, sarà fatto una sorta di dono a tutti gli appartenenti alla categoria, ovvero un po’ di chiarezza riguardo la possibilità di andare in pensione, anticipata o di vecchiaia che sia, e su quale calcolo verrà applicato all’assegno pensionistico, se contributivo, retributivo o misto.

Dal 1 maggio 2015, infatti, sarà possibile accedere alla possibilità di simulazione calcolo pensione tramite il sito dell’Inps, visionare tutti i dati riguardanti la propria carriera lavorativa e comprendere le modalità di calcolo della pensione e addirittura prevedere l’ammontare dell’assegno pensionistico tenendo in considerazione contributi non ancora versati.

Con tutta la scia di confusione lasciata dalla riforma delle pensioni, il provvedimento, chiamato “La mia pensione” è una vera e propria manna dal cielo per tutti i lavoratori che desiderano verificare se all’atto pratico possono andare o meno in pensione anticipata. Questo problema infatti, non affligge soltanto i lavoratori precoci o gli esodati, ma anche chi vuole semplicemente sapere se ha questo diritto e non vuole o non può usufruire di altre opzioni, come l’opzione donna.

“La mia pensione” rientra nel famoso provvedimento “busta arancione”, che consiste proprio nel rendere trasparenti tutte quelle informazioni che riguardano i lavoratori, la loro carriera, e danno modo di trovare tante risposte circa il diritto alla pensione.  Infatti, tra i vari requisiti di base necessari ad andare in pensione e tra i vari provvedimenti che la riforma pensioni 2015 vorrebbe introdurre, come quello chiacchieratissimo di quota 100, le idee dei lavoratori prossimi o meno alla pensione sono davvero poco chiare.

L’Inps ha deciso, come promesso, di andare incontro a tutti con la simulazione calcolo pensione. Conoscendo lo stato attuale, sarà più agevole programmare anche il futuro.

Come fare simulazione calcolo pensione, la guida

Per dar luogo alla simulazione calcolo pensione bisogna innanzitutto collegarsi al sito dell’Inps e soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere il PIN necessario all’accesso dell’area riservata;
  • 5 anni di contributi già versati.

È possibile richiedere il PIN. Nell’area predisposta alla simulazione calcolo pensione, il lavoratore può vedere il suo estratto conto contributivo e il suo fascicolo previdenziale, dunque avrà davanti agli occhi l’elenco completo degli anni e dei contributi previdenziali versati e l’imponibile contributivo annuo. Tutto ciò era possibile anche fino ad ora, ma la novità è caratterizzata dal simulatore di calcolo Inps chiamato “La mia pensione”.

Dopo aver visionato scrupolosamente tutti i dati e averne verificato la correttezza, il lavoratore potrà continuare il percorso che porta alla sua simulazione calcolo pensione. In questo calcolo saranno tenute in considerazioni eventualità quali la volontà di accedere alla pensione di vecchiaia o a quella anticipata. Si tratta di un passo molto importante in quanto il lavoratore può capire se matura i requisiti contributivi necessari per poter accedere alla pensione anticipata o se è obbligato a maturare i requisiti di età anagrafica per accedere a quella di vecchiaia.

Simulazione calcolo pensione – il lavoratore visualizzerà i seguenti risultati:

  • Calcolo pensione anticipata

    Calcolo pensione anticipata

    calcolo della pensione futura, che tiene in considerazione gli importi mensili lordi degli assegni;

  • calcolo della pensione anticipata;
  • calcolo della pensione di vecchiaia.

Tutti i calcoli si basano sull’ultima retribuzione stimata e proiettando anche nel futuro tale retribuzione, aggiungendo un aumento dell’1,5% all’anno. Il calcolo si basa poi tenendo in considerazione che il lavoratore non cambi lavoro. In caso questi parametri non vadano bene, il lavoratore può modificarli e interagire con il simulatore, ipotizzando una retribuzione futura diversa, un cambio di professione o stipendio, prolungando o accorciando la propria carriera lavorativa.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy