• Google+
  • Commenta
17 aprile 2015

Sondaggi elettorali: ultimi dati politici Pd, M5s Sel, FI e Lega Nord

Sondaggi Elettorali

Sondaggi elettorali per le regionali 2015: ultimi dati politici aggiornati ad oggi 17 aprile 2015 Pd, M5s Sel, FI e Lega Nord, la vera sfida è tra Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle

Sondaggi Elettorali

Sondaggi Elettorali

Manca sempre meno tempo al famigerato “election day” 2015, ovvero il giorno in cui si svolgeranno le elezioni amministrative in molti comuni e, allo stesso tempo, le elezioni regionali in ben sette regioni, Veneto, Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Campania e Puglia. Il 30 maggio, questa la data stabilita, si sceglieranno i presidenti delle suddette regioni e i consiglieri che andranno a formare le rispettive giunte.

Nonostante manchi ancora un po’ di tempo, i sondaggi mostrano chiaramente quale potrebbe essere il risultato finale delle prossime elezioni regionali mediante sondaggi e ricerche varie sulle opinioni di quelli che saranno i futuri elettori. Infatti, nonostante l’affluenza prevista dovrebbe essere meno di quella degli anni precedenti, si parla comunque del 60% della popolazione italiana.

Dal momento che le ricerche sui sondaggi elettorali circa le regionali sono alquanto dettagliati, sono moltissime le persone che si tengono aggiornati su dati del genere, in quanto non è impossibile che il risultato finale rispetterà le previsioni attuali.

Sondaggi elettorali aggiornati al 17 aprile 2015: Pd, M5s Sel, FI e Lega Nord

Come già accennato, la lotta si riduce sempre a “sinistra vs destra” o viceversa. Infatti, è proprio per questo che le ricerche riportano opinioni di popoli spaccati davvero in due. Ad esempio, i sondaggi elettorali in Veneto riportano Zaia, Lega Nord, al 42% e Moretti, Pd, al 32%. In Liguria, i sondaggi riportano invece una sfida combattuta tra Pd e M5S, che hanno come percentuale rispettivamente 32% e 21%. Non da meno, in questo caso, la destra, che vanta il 30%. Le opinioni in Toscana si fanno nettamente più chiare. I sondaggi riportano infatti Rossi, Pd, vincente al 50%, con possibili rivali nel M5S e Lega Nord. I sondaggi in Umbria pare riportino opinioni concordanti sulla conferma del presidente ancora in carica, Maraini, Pd. Nelle Marche, invece, il presidente attualmente in vigore Spacca, centrodestra, pare sarà spodestato da Ceriscioli, Pd, che vanta il 42%. Anche in Puglia il Pd ha un discreto successo, con Emiliano al 42% e l’unico avversario da considerare seriamente Schittullo, con il 34%. Dulcis in fundo, secondo i sondaggi, in Campania la situazione è complessa. Da un lato c’è Caldoro, che ha stravinto alle ultime regionali, con poco più del 30%; dall’altro c’è De Luca, amatissimo sindaco salernitano che nonostante le varie accuse continua a riscuotere molto successo, difatti ha dalla sua più del 40% a suo favore. Ovviamente questa è solo una panoramica. Vediamo nel dettaglio tutte le percentuali, regione per regione.

Dati sondaggio politico elettorale per le regionali e per ogni regione

  • Intenzione voto Veneto: Zaia è in vantaggio con quasi il 42%. Alessandra Moretti ha invece il 32%. Jacopo Berti, M5S, 12% mntre Tosi, candidato con liste civiche, 11%. Indipendenza Veneta ha il 2%, con Morosin e Altro Veneto 2% con Coletti.
  • Intenzione voto Liguria: Pd, destra e M5S si sfidano all’ultimo sangue. Paita, Pd, 32%; Toti, appoggiato da tutto il centro destra, 30%; M5S, con Salvatore, 21%. Segue Pastorino, Sel, con il 17%.
  • Intenzione voto Toscana: Il Pd vede Enrico Rossi vincente quasi al 50%. Ha poco da temere, gli avversari sono divisi in tante altre fazioni. Infatti MS5 ha Giannarelli con il 16%, Claudio Borghi, Lega Nord, ha il 13% e Fattori, Sel ha il 10%. Forza Italia solo con 8%, e Fratelli d’Italia 4%.
  • Intenzione voto Umbria: Le ricerche sulle opinioni dei futuri elettori riportano Catiuscia Maraini con il 47% . Il rivale, Claudio Ricci, appartenente al Centrodestra, non se la cava male con il 30% di supporto. Tuttavia le sue percentuali non sono in aumento. La fazione di MS5S, porta invece Laura Alunni con il 17%. Un 6% è doveroso menzionarlo in quanto corrispondente al partito de L’altra Umbria, ex Rifondazione Comunista, ancora in cerca del candidato da presentare
  • Intenzione voto Marche: Anche in questa regione il Pd ha dalla sua il 42%, per la gioia del suo candidato Ceriscioli. Lo sfidante è principalmente Spacca, il presidente della regione uscente, che rappresenta principalmente FI e Ncd per la lista “Marche 2020”, e dalla sua ha solo il 22%. M5S ha il 12%, con Paolini e Mentrasti, con Sel, ha il 7%.
  • Intenzione voto Campania
    In Campania i sondaggi danno Vincenzo De Luca, Pd, vincente per il 41% e Caldoro, FI, FdL, Ncd e non solo al 34%. M5S 18% con Ciarambino. Vozza, Sel, con 5,5%. Ferrillo, Mai più terra ei fuochi, 1,5 %.
  • Intenzione voto Puglia: Emiliano, Pd, vanta percentuali a suo favore del calibro del 45%. Schittullo, con FI e il resto del centrodestra, si piazzerebbe con il 36%. M5S, con Laricchia, risponde con il 17% mentre Altra Puglia presenzierà con il 2,5%, presentando Rossi.

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy