• Google+
  • Commenta
29 aprile 2015

Vittorio Adorni riceve Laurea Honoris Causa all’Unipr

Vittorio Adorni

Università degli Studi di Parma – Dall’Università di Parma laurea magistrale honoris causa a Vittorio Adorni

Vittorio Adorni

Vittorio Adorni

Presentata la cerimonia del 18 maggio. Nel corso della conferenza stampa sono stati presentati gli Atleti del CUS Parma che parteciperanno ai Campionati Nazionali Universitari.

Si è svolta questa mattina, presso il Palazzo Centrale dell’Ateneo, la conferenza stampa di presentazione della cerimonia relativa al conferimento della laurea magistrale honoris causa in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive ed adattate a Vittorio Adorni, che si terrà il prossimo 18 maggio al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme.

Nel corso della conferenza stampa è stata anche presentata la rappresentanza degli Atleti del CUS Parma che parteciperanno ai Campionati Nazionali Universitari (CNU), previsti dal 15 al 24 maggio prossimi a Salsomaggiore Terme.

Alla presenza del Rettore dell’Università di Parma Loris Borghi hanno partecipato alla conferenza stampa Prisco Mirandola, Presidente del Corso di laurea triennale in Scienze motorie, sport e salute in rappresentanza di Marco Vitale, Direttore Dipartimento di Scienze Biomediche, Biotecnologiche e Traslazionali-S.Bi.Bi.T., Michele Ventura, Presidente del CUS Parma e Marco Trevisan, Assessore del Comune di Salsomaggiore in rappresentanza del Sindaco, Filippo Fritelli.

Laurea magistrale honoris causa a Vittorio Adorni all’Unipr

La laurea honoris causa a Vittorio Adorni sarà assegnata a riconoscimento non solo degli illustri risultati sportivi raggiunti in carriera ma soprattutto per il suo costante impegno nel ruolo di educatore, allenatore, studioso della tecnica sportiva e amministratore pubblico nel mondo dello sport.

Il curriculum di altissimo profilo posiziona Vittorio Adorni nell’élite dei grandi ciclisti italiani.

Nato a Parma nel 1937, inizia l’attività come cicloturista amatoriale nel 1955 e dopo aver vinto alcune gare passa al dilettantismo. Il talento e l’impegno costante gli garantiscono l’incoronamento a Campione Italiano di Inseguimento su pista nel 1958 e la convocazione come riserva alle Olimpiadi di Roma nel quartetto di Inseguimento su pista. Nel 1961 diventa ciclista professionista, ottenendo 89 vittorie fra cui: Giro di Sardegna 1964, Giro di Romandia 1965 e 1967, Giro d’Italia 1965, Giro del Belgio 1966, Campionato del Mondo 1968, Giro della Svizzera 1969 e il Campionato Italiano 1969.

Lasciata l’attività agonistica agli inizi degli anni settanta, Adorni nella sua nuova veste da Direttore Sportivo portò i corridori Basso e Gimondi alla vittoria del Campionato del Mondo del 1972 e 1973. In questi anni comincia anche la collaborazione con il CONI e con varie sponsorizzazioni dell’ambiente sportivo; dal 1975 al 1995 è stato corrispondente per il settore ciclismo de Il Giornale, e fino al 1996 commentatore tecnico per conto della RAI per le trasmissioni televisive di ciclismo.

Dal 1998 al 2006, Vittorio Adorni  è stato Presidente del Panathlon Internazionale e dal 2006 al 2009 nominato Assessore alle politiche per le attività motorie e sportive per il Comune di Parma.

Adorni dal 2011 è docente al Master Universitario della Bicocca di Milano in “Sport, Management, Marketing e Sociologia” e dal 2012 Presidente di ParmaZeroSei.

Per meriti sportivi Vittorio Adorni ha conseguito illustri premi durante tutta la sua vita, si ricordano in particolare i premi Uomo dell’Anno e Sportivo dell’Anno conseguiti nel 1968, la Medaglia d’Oro del Comune di Parma nel 2003, la Stella d’Oro del C.O.N.I. al merito sportivo nel 2003. È stato insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine “al merito della Repubblica Italiana” nel 1973, Commendatore “al merito della Repubblica Italiana” nel 1985, Grand’Ufficiale “al merito della Repubblica Italiana” nel 2005 e Cavaliere dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio nel 2010.

Attualmente, Vittorio Adorni è Membro della Commisione Culturale e Educazione Olimpico del C.I.O., Past Presidente del Panathlon International, Membro del Comitato Direttivo dell’Unione Ciclistica Internazionale (U.C.I.), Presidente Internazionale del Consiglio Ciclismo Professionistico (U.C.I. Pro Tour) e Presidente Giuria Premio Internazionale “Sport e Civiltà”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy