• Google+
  • Commenta
22 maggio 2015

Domenico Maurantonio, studente morto in gita: news caduta del ragazzo

Domenico M.

Domenico Maurantonio lo studente morto in gita scolastica a Milano non aveva assunto lassativi, Domenico era sobrio: ecco le news sulla tragica morte e caduta dal ragazzo di Padova di 19 anni

Le ultime notizie sul ragazzo morto in gita riguardano le novità relative ai primi risultati delle analisi ematiche: Domenico Maurantonio, a Milano con la classe per visitare l’Expo, aveva bevuto poco alcol e non aveva assunto lassativi. Sarebbe quindi vittima di un atto di bullismo?

Affiorano lentamente i particolari sulla vicenda di Domenico Maurantonio, la cui storia lascia perplessi adulti e ragazzi.

Gli ultimi aggiornamenti smentiscono l’ipotesi secondo la quale il ragazzo morto in gita avesse assunto dei lassativi prima della caduta, ed affiorano importanti novità che fanno cadere alcune possibili ricostruzioni di quella tragica serata.

Si tratta dei test preliminari, riportano oggi il Gazzettino e il Corriere della Sera, ma chiariscono che Domenico al momento della caduta aveva un tasso alcolemico inferiore a un grammo per litro di sangue.

Un quantitativo di alcol tale da rendere improbabile una perdita di conoscenza: la caduta dalla finestra potrebbe quindi essere la conseguenza di una bravata ed il ragazzo morto in gita potrebbe essere la vittima di uno scherzo tra compagni di classe.

Ecco gli ultimi aggiornamenti su Domenico Maurantonio e le novità riportate sul tragico incidente avvenuto lo scorso 10 Maggio a Milano.

Domenico Maurantonio, a Quarto Grado parla l’uomo che ha trovato il corpo

Il ragazzo padovano di 19 anni precipitato dal quinto piano dell’Hotel Da Vinci di Milano, era in gita con la classe per una visita a Expo. Il suo corpo è stato ritrovato da Mohamed M., imbianchino che quella mattina si era recato nei pressi dell’albergo per eseguire alcuni lavori. “Aveva la canottiera ed era senza mutande: praticamente era nudo e non era sporco. Vicino c’erano mutande e pantaloncini …le mutande erano un po’ sporche… può essere che siano cadute o che fossero lì. Il ragazzo era sdraiato sul fianco”.

L’imbianchino che ha ritrovato il corpo di Domenico Maurantonio racconta alle telecamere di Quarto Grado cosa è successo domenica: “Domenica mattina mi hanno mandato qui a finire lavori che abbiamo lasciato indietro. Sono venuto verso le 7.30. Mi sono cambiato i vestiti e verso le 8/8.10 sono andato in quella zona lì, dove c’è la scala rotonda, di fianco, perché lavoro nel corridoio. Ho visto un liquido rosso, lungo quasi un metro e mezzo. Sangue. Mi sono girato un po’ e ho visto che c’era un ragazzo sdraiato. L’ho guardato, poi sono andato in reception a chiamare i responsabili dell’hotel. Anche loro hanno visto e hanno chiamato polizia e ambulanza. Sono rimasto lì fino alle 2. Mi hanno interrogato alle 2.30. Poi alle 3 sono andato a casa”

Domenico Maurantonio: le novità rivelate a «Chi l’ha visto» con un messaggio WhatsApp

Della vicenda dello studente morto in gita si è occupata anche la trasmissione televisiva Chi l’ha visto che mercoledì sera ha mandato in onda il testo di un messaggio appartenente ad una misteriosa conversazione su WhatsApp.

Non si conosce il mittente e destinatario del messaggio, apparso su Facebook alcuni giorni fa, ma dalla conversazione si evince che l’incidente sarebbe stato causato da una serata trascorsa all’insegna dell’alcol e baldoria generale.

Una versione smentita dalle analisi di Domenico che, piuttosto, sembrerebbe essere la vittima di uno scherzo finito in tragedia.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy