• Google+
  • Commenta
22 maggio 2015

Epilessia studio e ricerca: al via master dell’Università di Ferrara

Master in epilessia studio e ricerca
Master in epilessia studio e ricerca

Master in epilessia studio e ricerca

Epilessia studio e ricerca: parte il nuovo master dell’Università di Ferrara

La Sezione di Clinica Neurologica dell’Università di Ferrara ha organizzato la quarta edizione del Master Biennale di secondo livello di Epilessia in collaborazione con le Università di Torino, Milano, Verona e Firenze, con l’Istituto Nazionale Neurologico IRCCS “Carlo Besta” di Milano e con l’International School of Neurology dell’International Venice University. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito: Unife

Direttore del master è il prof. Enrico Granieri coadiuvato dal prof. Giuliano Avanzini, primario emerito dell’Istituto Besta e epilettologo di chiara fama. Il Master di Epilettologia è rivolto a 20-40 specialisti neurologi e neuropediatri infantili e a giovani specializzandi e dottorandi italiani con lo scopo di fornire strumenti utili per una gestione ottimale del paziente, attraverso corsi di lezione formale, lavori di gruppo e individuali, discussione di casi clinici, valutazioni clinica e diagnostica, scelta del trattamento più efficace, scambi di esperienze cliniche, partecipazione attiva e assidua a tirocinio pratico presso le sedi più qualificate di epilettologia del territorio nazionale, riconosciute dal comitato didattico coordinatore del Master stesso.

Master in epilessia studio e ricerca: obbiettivi del Master biennale di Unife

Obiettivo finale è indirizzare alla specializzazione in epilettologia professionisti già inseriti nel mondo delle neuroscienze cliniche per garantire una gestione più completa e articolata del paziente epilettico sia in età infanto-adolescenziale che in età adulta. Il corpo docente è costituito da 60 tra professori e tutors di riconosciuta competenza nel settore specialistico di epilettologia articolato nelle varie e specifiche competenze.

L’epilessia è una sindrome caratterizzata dalla ripetizione di crisi epilettiche dovute all’iperattività di gruppi di cellule nervose cerebrali. Le crisi comprendono un’insieme di manifestazioni caratterizzate da brevi episodi di perdita di conoscenza (assenze) oppure da alterazioni sensitive, psichiche o motorie, più o meno accompagnate da spasmi o da contrazioni della muscolatura scheletrica che determinano le crisi convulsive caratterizzate da spasmi di lievi entità, crisi miocloniche o da contrazioni molto intense e energiche crisi tonico-cloniche.

Le epilessie, ovvero le varie forme di malattia caratterizzate da crisi epilettiche, hanno una grande importanza medica e sociale. Intanto per la loro elevata frequenza nella popolazione: gli studi epidemiologici condotti in passato dal gruppo di ricercatori coordinato dal prof. Granieri e standardizzati su tutto il territorio italiano indicano che esistono circa 8-10 epilettici ogni 1.000 abitanti (prevalenza) ed ogni anno si manifestano circa 6-8 nuovi casi ogni 10.000 abitanti (incidenza). Per lo più le epilessie esordiscono prima dei 20 anni, ma il rischio di epilessia risulta elevato anche in età adulta e senile. Le epilessie possono guarire, ma in molti casi possono durare per anni ed anche per tutta la vita.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy