• Google+
  • Commenta
4 maggio 2015

Sciopero generale scuola, 5 maggio 2015 con Rete Studenti Medi Marche

Gli studenti marchigiani manifestano a roma al fianco degli insegnanti allo sciopero generale scuola del 5 maggio 2015: ecco le motivazioni

Sciopero generale scuola, 5 maggio 2015, Rete Studenti Medi Marche aderisce allo sciopero generale della scuola indetto dai sindacati Flc CGIL, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda.

Gli studenti marchigiani domani si sposteranno a Roma per manifestare al fianco dei docenti contro il DDL “La Buona Scuola” del governo Renzi e per proporre invece una scuola che sia buona per davvero.

Ecco le dichiarazioni della Rete Studenti Medi sullo sciopero generale scuola di domani 5 Maggio 2015.

“Gli studenti non possono più aspettare una riforma della scuola che tenga realmente conto delle esigenze degli studenti stessi: una riforma della scuola non può non passare attraverso investimenti per il diritto allo studio e per l’edilizia scolastica, attraverso un rinnovamento della didattica e politiche che combattano la dispersione scolastica e che incrementino invece la partecipazione attiva degli studenti nelle scuole.” – Dichiara il gruppo Rete Studenti Medi Marche dando le motivazioni dello  sciopero della scuola del 5 maggio 2015 –

Sciopero generale scuola sulla buona scuola Renzi per Rete Studenti Medi Marche

“La Buona Scuola di Renzi, invece, va in tutt’altra direzione: – dice l’associazione – la meritocrazia nell’insegnamento, la possibilità per i dirigenti scolastici di selezionare i docenti, i meccanismi di finanziamento privato diretto non faranno altro che aumentare la diseguaglianza tra le diverse scuole e tra i diversi territori. Inoltre stiamo assistendo ad una vera e propria travisazione dell’autonomia scolastica: la riforma dell’autonomia scolastica si poneva l’obiettivo di una autonomia democratica, attraverso la quale la scuola diventasse una comunità che si auto-governa dove tutti sono soggetti attivi, e non più passivi, del processo educativo e delle scelte chiave. La Buona Scuola invece demolisce questa aspirazione, perché lascia al dirigente scolastico tutte le responsabilità, a partire dall’elaborazione del POF triennale, mettendolo in un ruolo di comando.”

“La scuola dovrebbe essere il luogo in cui si forma la personalità dello studente ed in cui si formalizzano conoscenze e competenze, non basata su una concezione aziendalistica. La scuola dovrebbe aspirare a far raggiungere a tutti il successo formativo anziché selezionare gli studenti migliori attraverso un sistema di valutazione punitivo per chi è in una situazione di svantaggio generando a volte fenomeni quali l’abbandono scolastico.”, – afferma Elena Lippi, coordinatore regionale della Rete degli Studenti Medi Marche 

“Questo sistema divide gli studenti precocemente e crea diseguaglianza, molti di loro subiscono la scuola, essi non sono interessati ad apprendere e vivono lo studio come un obbligo, spesso inutile per loro, e finalizzato al voto invece che all’apprendimento.” Conclude  Elena Lippi –

“Infine, saremo a Roma anche perchè riteniamo che le numerose deleghe al Governo previste nel ddl siano un errore dal momento che vi sono previsti temi troppo importanti, cruciali per il miglioramento della scuola italiana, che non possono essere affrontati senza un serio dibattito parlamentare.”

“Crediamo inoltre che i criteri direttivi previsti siano insufficienti e spesso troppo vaghi ed è inaccettabile la specifica previsione di non finanziare queste deleghe, perché temi come il diritto allo studio, tema molto sentito dagli studenti marchigiani, necessitano prioritariamente di un finanziamento da parte dello Stato.” – Conclude l’associazione degli studenti –

Sei d’accordo sullo sciopero generale scuola del 5 maggio 2015? Commenta o faccelo sapere sulla Fan Page CC


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy