• Google+
  • Commenta
15 maggio 2015

Scuola calcio stage per diventare calciatori con Marco Pepe e Maradona

Scuola Calcio

Scuola Calcio a Capaccio Paestum: a giugno, stage gratuito ed imperdibile tenuto da tecnici altamente qualificati come Marco Pepe e Maradona

Ecco come diventare giovani calciatori: interviste esclusive a Marco Pepe, Diego Armando Maradona Jr, Salvatore Soviero, al Prof. Marco Maestripieri ed al Prof. Gianni Varricchio.

Lunedì 29 e martedì 30 giugno 2015, presso il suggestivo ed elegante Hotel Ariston, situato a Capaccio Paestum, ad una manciata di chilometri dal vegliardo sito archeologico di Poseidonia, si terrà l’imperdibile stage gratuito organizzato da Marco Pepe e Diego Armando Maradona Junior.

Il Calcio “oltre” la scuola calcio: è questo lo slogan, il leitmotiv, il motivo ricorrente dello stage per diventare calciatori. Il calcio, in fondo, è il coccige d’Italia: una medicina sociale, una metafora della nostra esistenza. E’ un raggio di luce e speranza, che riscalda, emoziona, rallegra e strabilia grandi e piccini. Per Pasolini, ad esempio, “è l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo”. Una rappresentazione unica, gioiosa, a tratti sublime, capace di dar vita ad un linguaggio globale.

Lo stage è aperto a tutti gli atleti dai 6 ai 15 anni che desiderano potenziare il proprio bagaglio tecnico-fisico, grazie al supporto di professionisti altamente qualificati. Marco Pepe e Diego Armando Maradona Junior, entrambi allenatori Uefa B, si avvarranno, infatti, della proficua collaborazione di celeberrimi esperti del panorama calcistico italiano: l’allenatore Salvatore Soviero, ex calciatore di Serie A e gestore di una scuola calcio, il preparatore fisico – coordinativo Prof. Gianni Varricchio, il coordinatore tecnico Prof. Marco Maestripieri, docente F.I.G.C. di Coverciano, Claudio Damiani ed Enzo Romano, rispettivamente osservatori del Napoli e dell’Atalanta, e tanti altri ospiti, allenatori e calciatori.

Sarà un’esperienza all’insegna del buon calcio, della professionalità e del divertimento. Un’occasione davvero imperdibile. I giovani aspiranti calciatori, infatti, saranno messi in condizione di esprimere, al meglio, le proprie capacità tecniche e fisico-coordinative, con l’ausilio delle nuove metodologie di allenamento e del controllo orientato. Le iscrizioni allo stage il Calcio “oltre” la scuola calcio sono aperte fino al 27 giugno.

La scuola calcio per Marco Pepe, Diego Armando Maradona Jr

Intervista esclusiva ai protagonisti dello stage: Il Calcio “Oltre” la scuola calcio Al fin di far luce sull’essenza di quest’interessantissima e prestigiosa avventura calcistica, abbiamo intervistato, in esclusiva, i tecnici Uefa Marco Pepe, Diego Armando Maradona Jr e Salvatore Soviero ed i docenti Varricchio e Maestripieri.

Marco Pepe: hai da poco ottenuto il tesserino da allenatore Uefa B ed hai alle spalle una prestigiosa carriera calcistica (elegante centrocampista centrale e laterale di Nocerina, Ebolitana, Ravenna, Cervia ecc.) Potresti parlarci della tua iniziativa?

“Ho deciso di organizzare questo stage di calcio con Diego, a Paestum, mia terra natale. In questi due giorni di allenamenti cercheremo di spiegare soprattutto che, per i ragazzini d’età compresa tra i 6 e gli 11 anni, giocare a calcio non significa raggiungere un risultato, un traguardo. In questa fascia d’età non c’è spazio per concorrenza e competizione. A mio avviso il risultato non esiste. Nei settori giovanili, di norma, si dovrebbe lavorare essenzialmente sui gesti coordinativi e sulle eventuali problematiche socio relazionali, tipiche dell’età adolescenziale. Ed è questo ciò che faremo lunedì 29 e martedì 30 giugno allo stage Il calcio oltre la scuola calcio ”.

Diego Armando Maradona Jr potresti renderci edotti in merito allo stage di calcio organizzato da te e Marco Pepe, tuo amico di vecchia data? Che cosa ne pensi dei settori giovanili italiani?

“Io e Marco siamo legati da una sincera amicizia. Quando mi ha parlato di questo progetto, ho subito pensato fosse una cosa molto interessante. Credo che cercare d’insegnare ai bambini le basi del nostro sport, in maniera corretta, sia un’iniziativa davvero stimolante. Sono contento di aver aderito, anche perché la struttura in cui si terrà lo stage Il calcio oltre la scuola calcio è una delle più belle del sud Italia. Sono felice poi di trascorrere qualche giorno con Marco e la sua famiglia, che stimo moltissimo. Marco è da lodare. Ha organizzato uno stage gratuito in un momento così difficile. Spero, pertanto, ci siano tante adesioni. Quanto ai settori giovanili italiani, credo che club e allenatori dovrebbero avere più coraggio. Il coraggio di far esordire quei giovani che sono pronti a fare il grande salto”.

Allo stage di calcio di fine giugno parteciperà anche il mitico Salvatore Soviero, ex portiere di Serie A ed attuale allenatore della Palmese. Sasà che cosa ne pensi dell’evento organizzato da Marco Pepe?

“Sono davvero molto felice che Marco abbia dato vita ad un’iniziativa così interessante. E’ un ragazzo che ha giocato a calcio, calcando, peraltro, palcoscenici di un certo livello. Ed è, come me, un grande appassionato di questo sport. Quindi, ho aderito subito perché, al di là dell’affetto che ci lega da anni, credo sia un evento molto importante. Io ho una scuola calcio e so come si lavora con i ragazzi. Lavorare con i giovani, in fondo, è salutare ed essenziale per il nostro ambiente; i calciatori del domani nasceranno e cresceranno nei settori giovanili. Spero quindi che moltissimi ragazzi partecipino allo stage: Il calcio oltre la scuola calcio ”.

Come suindicato, lo stage sarà caratterizzato dalla presenza di tecnici altamente qualificati. Prof. Marco Maestripieri, docente F.I.G.C. di Coverciano: qual è la sua opinione in merito all’evento Il Calcio “Oltre” la scuola calcio?

“E’ uno stage di calcio davvero molto importante. Cercheremo di lavorare, con entusiasmo e professionalità, su delle nuove metodologie calcistiche, con l’intento di aiutare i bambini a comprendere le basi di questo sport meraviglioso. Eventi di questo tipo fanno bene al nostro mondo e sono destinati a raccogliere risultati sintomatici”.

Prof. Gianni Varricchio, lei, invece, cosa ne pensa di questa scuola calcio?

“Credo che il calcio oltre la scuola calcio sia un evento altamente significativo, propositivo e gestito da persone esperte e qualificate.”

 “L’obiettivo è comunicare un calcio sano, con entusiasmo e competenze approfondite. So che Marco ha intenzione d’iniziare un percorso significativo, e di questo non posso che esserne felice. Faccio, dunque, i miei complimenti a Marco Pepe, sia per lo stage di calcio gratuito di giugno, sia per la notevole professionalità con cui ha partecipato al corso d’allenatori svoltosi a Benevento. Io e il Prof. Maestripieri lo abbiamo avuto come allievo. Devo ammettere che è stato il valore aggiunto del nostro corso. E’ stato il leader carismatico della classe. Ci ha aiutati, mettendo a disposizione dei colleghi le sue numerose e altisonanti esperienze calcistiche”.

Antonio Migliorino


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy