• Google+
  • Commenta
3 giugno 2015

Albatros associazione studentesca: studenti contro la buona scuola

Albatros associazione studentesca Ancona: assemblea pubblica sulla buona scuola / gli studenti esprimono la loro contrarietà

Sabato 30 maggio si è svolta in via Saffi 22 un’assemblea pubblica organizzata dall’associazione studentesca Albatros, nell’ambito della mobilitiazione nazionale della Rete degli Studenti Medi, in contemporanea alle altre mobilitazione regionali, al fine di informare e sensibilizzare riguardo al decreto di legge della Buona Scuola di Renzi.

In seguito ad un’esposizione critica dei punti del ddl con l’Albatros associazione, si è dato il via al dibattito tra studenti al quale hanno partecipato attivamente anche insegnanti e cittadini interessati.

Assemblea pubblica sulla buona scuola Albatros associazione

Si sono rilevati e denunciati gli effetti negativi di tale decreto: l’assoluto potere dei dirigenti scolastici e l’entrata dei privati, sollecitati dalle ingenti detrazioni fiscali che ne deriverebbero, nelle scuole, porterebbe queste a sopprimere l’idea di scuola pubblica, equa e giusta, per avvicinarsi ad un’idea di istituzione aziendale, dove tutte le scelte (decisioni amministrative e finanziarie, progetti e stipendi) dipendono da un singolo individuo.

“In parallelo alle critiche abbiamo esposto le nostre idee su cosa volesse dire per lo studente una vera buona scuola: un luogo, cioè, dove gli insegnanti sono motivati e appassionano i loro allievi, dove le nozioni e le competenze sono ugualmente importanti, dove gli alunni possono essere rappresentati sotto ogni aspetto, e dove quindi il rapporto istituzione scuola-studente si fonda su un continuo confronto proficuo e costruttivo.” – Dice Albatros associazione –

“Un luogo dove può crescere un cittadino cosciente e non solo un lavoratore. Si è discusso riguardo la completa inattuazione del diritto allo studio nel paese e nella nostra regione, ciò è dovuto ad un disinteresse che parte dallo Stato, emblematica è l’assenza di una legge quadro nazionale su tale diritto, e si ripercuote su noi studenti stessi. Ci sentiamo scoraggiati nei confronti del futuro perchè non ci sentiamo adeguatamente tutelati e presi in considerazione come il nostro ruolo meriterebbe. Come associazione, quindi, continueremo il percorso di mobilitazione e sensibilizzazione, per creare una coscienza critica ed un’alternativa per gli studenti di Ancona“. – conclude Albatros associazione –


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy