• Google+
  • Commenta
26 giugno 2015

Calendario Saldi Estivi 2015: date inizio e fine saldi estate

Saldi Estate 2015

Calendario Saldi Estivi 2015 in Italia per ogni regione:  date inizio e fine saldi estate, scarica da qui  pdf e segui i consigli su come fare shopping con gli sconti di fine stagione

Calendario Saldi Estivi 2015

Calendario Saldi Estivi 2015

Calendario saldi estivi 2015: in Campania, Basilicata e Calabria si inizia un giorno prima. Ma i saldi 2015 e gli sconti estivi in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Lombardia hanno durata diversa. Vediamo il calendario saldi in Italia, per sapere quando iniziano e quando finiscono gli sconti estivi e i consigli per risparmiare.

Come ogni anno, il calendario saldi estivi 2015 coincide proprio con il mese di Luglio: le date regione per regione variano sia per l’inizio degli sconti che per la fine.

Nel Lazio e in Liguria i saldi 2015 finiranno il 17 agosto: brutta notizia per i turisti amanti del made in Italy che ogni anno approdano a Roma e Genova per concludere qualche affare. Anche per il Piemonte, Friuli e Veneto il calendario saldi estivi segnala come ultimo giorno utile per approfittare degli sconti la fine di Agosto 2015.

Per l’Aquila, Firenze, Milano la fine dei saldi 2015 coincide con l’inizio di Settembre. Come pure per Ancona e Perugia: per l’Umbria e le Marche i saldi dell’estate durare anno all’incirca due mesi. Decisamente più vantaggiose sono le occasioni che si possono presentare per chi si troverà in Puglia e quindi a Bari e Lecce; oppure a Napoli o a Palermo: qui il calendario saldi estivi segna la fine degli sconti solo verso la seconda metà di Settembre.

Ma quando iniziano i saldi? I saldi 2015 inizieranno il primo weekend di Luglio, esattamente la data inizio è il 3 Luglio per le province (e quindi per tutta la regione) di Potenza, Salerno e Cosenza. Il 4 Luglio invece è la data prevista nel calendario saldi estate per le altre province e regioni d’Italia: Bologna, Udine, Roma, Imperia, Bergamo, Pesaro, Campobasso, Torino, Cagliari, Siracusa, Siena, Trento, Aosta, Venezia.

Vediamo quali sono i consigli da seguire durante la stagione dei saldi estivi e i suggerimenti della Guardia di Finanza (vedi sito) per non essere truffati.

Ricordiamo intanto che in molte capitali europee gli sconti sono già iniziati: ecco quando e dove è possibile usufruire degli sconti. 

Calendario Saldi estivi 2015 per regione: consigli e suggerimenti per non evitare truffe

calendario date saldi estate 2015: inizio e fine saldi per ogni regione <<< clicca e scarica

Durante la stagione delle vendite promozionali e degli sconti tutti sognano di concludere buoni affari, ma molto spesso si rischia di diventare le vittime di truffe.

Per evitare di commettere errori ed essere ingannati sul reale valore del prodotto che ci si appresta ad acquistare, ecco alcuni consigli per gli acquisti.

  • Per prima cosa può rivelarsi utile fare qualche giro per negozi prima della data inizio saldi 2015: restano ancora pochi giorni per verificare quali sono i capi esposti nei negozi. In questo modo saremo sicuri di acquistare capi della nuova collezione primavera-estate 2015 e non vecchie rimanenze di magazzino.
  • Quando scegliete un capo di abbigliamento o degli accessori, verificate sempre il cartellino in cui deve essere esposto il prezzo: devono essere indicati il prezzo originario di vendita, la percentuale di sconto, ed il prezzo finale scontato.
  • Alla cassa dovete esigere il prezzo finale, altrimenti potrete rivolgervi alle autorità competenti per segnalare l’eventuale truffa: anche se i saldi prevedono occasioni vantaggiose di acquisto, i diritti del consumatore restano invariati.

Calendario saldi estivi 2015: diritti ed obblighi del consumatore e negoziante

In vista dei prossimi saldi 2015, è bene tener presente quali sono i marini di libertà entro cui possono essere fatti dei reclami.

Consigli per lo shopping

Consigli per lo shopping

La prova di un capo di abbigliamento non è un obbligo per un negoziante, come pure il cambio di un prodotto se non vi sono dei difetti.

La possibilità di effettuare resi o cambi in assenza di difetti è a discrezionalità del negoziante, quindi per non avere brutte sorprese per problemi di taglia o di ripensamenti futuri, meglio provare il capo d’abbigliamento quando se ne ha la possibilità.

Se avete acquistato un prodotto difettoso, durante il periodo dei saldi potrete cambiare l’articolo: potrete scegliere se far riparare il capo senza alcuna spesa accessoria, farvi ridurre il prezzo o sostituirlo con un altro prodotto.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy