• Google+
  • Commenta
11 giugno 2015

Dislessia evolutiva nell’adulto, seminario all’Unimore

Fuori corso

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Seminario sulle tematiche della dislessia evolutiva nell’adulto

Dislessia evolutiva nell’adulto

Dislessia evolutiva nell’adulto

“Dai geni alle persone: Genetica, Cervello e Ambiente nella dislessia”, tema di un seminario sulla dislessia evolutiva nell’adulto che si tiene per iniziativa di Unimore e Ircss Arcispedale S. Maria Nuova, in collaborazione con la Fondazone Italiana Dislessia e l’Associazione Italiana Dislessia.

Appuntamento a Reggio Emilia venerdì 12 giugno.

Il seminario sulla dislessia evolutiva nell’adulto vuole contribuire a rivedere percorsi frustranti degli individui con disturbo specifico dell’apprendimento e favorire una didattica che tenga conto dei bisogni educativi degli studenti con DSA.

Dai geni alle persone: Genetica, Cervello e Ambiente nella dislessia è il titolo del seminario sulla dislessia evolutiva nell’adulto promosso dal Dipartimento di Scienze Umane e dal Servizio Accoglienza Studenti Disabili e con DSA di Unimore (Università degli studi di Modena e Reggio Emilia) con il Laboratorio di Neuropsicologia Clinica dell’IRCCS-Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia, in collaborazione con la Fondazione Italiana Dislessia e l’Associazione Italiana Dislessia. L’appuntamento è previsto per venerdì 12 giugno, alle ore 9.00, presso l’Auditorium del Centro Internazionale “Loris Malaguzzi” (Via Bligny 1) a Reggio Emilia

Dislessia evolutiva nell’adulto: incontro all’Università di Modena e Reggio Emilia

La dislessia è molto più diffusa di quanto si pensi e solo negli anni più recenti si sono intensificate le ricerche nel settore. Quale disturbo specifico dell’apprendimento, la dislessia è un disturbo neurobiologico “nascosto” che può provocare difficoltà nella qualità lavorativa degli adulti. I disturbi specifici di apprendimento sono disturbi evolutivi che “evolvono” con lo sviluppo e la crescita del soggetto; ci sono persone brillanti e creative con dislessia che possono intraprendere percorsi accademici o lavorativi allo stesso modo delle persone senza disturbo.

È sempre più frequente – dichiara il prof. Giacomo Stella, docente di Psicologia Clinica del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane di Unimore – la richiesta da parte di adulti di capire se i loro problemi al lavoro possono essere riconducibili a disturbi dell’apprendimento. Oppure molti adulti trovano la forza di ripensare alla loro esperienza scolastica per rivedere la loro immagine e capire se la sofferenza vissuta a causa  di frustrazione e di impotenza che hanno vissuto a scuola era da attribuire a inefficienza cognitiva o a dislessia. Il seminario vuole contribuire a rivedere questo percorso partendo addirittura dai geni, cioè dalla base neurobiologica delle difficoltà per risalire al suo impatto nella vita scolastica ma anche lavorativa e familiare”.

In seguito alla legislazione del 2010 in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) in ambito scolastico e alle linee guida per garantire il diritto allo studio degli studenti con tali disturbi, il numero degli studenti con DSA è aumentato in misura significativa in tutti gli Atenei italiani. La legislazione sancisce i principi generali che devono guidare gli interventi educativi, sanitari e riabilitativi degli studenti con difficoltà, superando atteggiamenti culturali consolidati quali l’indifferenza o la delega.

Nel Luglio 2014, inoltre, la Conferenza Nazionale dei Delegati Universitari alla Disabilità e ai DSA (CNUDD) ha chiesto di aggiornare le Linee Guida e l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avuto un ruolo importante nella redazione delle misure compensative e degli strumenti dispensativi da erogare agli studenti universitari con Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

“L’Università di Modena e Reggio Emilia – dichiara la prof.ssa Elisabetta Genovese, Delegata del Rettore Unuimore per la disabilità e i DSA – è partita con appena tre studenti nel 2007/2008 ed oggi conta oltre 138 studenti con DSA, molti dei quali iscritti ai Dipartimenti della sede di Reggio Emilia (Educazione e Scienze umane e Scienze della Comunicazione) ai quali l’Ateneo eroga servizi al fine di favorire la loro autonomia e la loro inclusione in ambito universitario al fine di acquisire idoneo titolo di studi. Si sta lavorando sempre più per favorire un migliore orientamento alla scelta del corso di studi e si desidera implementare i rapporti con la scuola secondaria di secondo grado accrescendo in tali ragazzi l’autostima e le proprie potenzialità. Oggi, più che mai, occorre la didattica universitaria deve tenere conto dei bisogni educativi degli studenti con DSA e fornire tutti i supporti necessari.” 

Il seminario è gratuito e aperto a tutti gli interessati: dislessici adulti, genitori di dislessici, operatori (medici, psicologi, logopedisti, educatori), docenti, pedagogisti. E’ necessario iscriversi mediante l’invio del modulo di iscrizione al seguente indirizzo mail: convegnodsa@unimore.it


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy